Ciliegie candite

Le ciliegie candite sono così buone che una tira l'altra: zuccherine, rosse e croccanti, sono l'ideale per guarnire dolci e preparare tante ricette

amarene candite

Le ciliegie candite sono preparate caramellando questo frutto succoso per ottenere un dolce davvero delizioso ideale per guarnire dolci di ogni tipo. Le ciliegie candite sono davvero gustose e una tira l’altra, zuccherine e leggermente caramellate, si sciolgono in bocca e fanno venire voglia di divorarle solo a vederle.

Sono anche molto belle, di un rosso acceso e lucide, per questo sono perfette per preparare tantissime ricette. Puoi a esempio usarle per decorare biscotti, dolcetti e pasticcini, ma anche per dare un tocco di colore alle tue torte e alle crostate. Le ciliegie candite, per il loro sapore caramellato, si sposano benissimo anche con il cioccolato e con la crema, ma soprattutto con la panna montata. A chi non è mai venuta l’acquolina in bocca nel vedere una di quelle grosse coppe di gelato con in cima un ciuffo di panna e la classica ciliegina rossa?

Beh oggi puoi preparare comodamente a casa questa decorazione semplicemente usando un cucchiaio di miele, acqua e zucchero. Le ciliegie candite poi sono indicate anche per chi è a dieta, ma ha voglia di qualcosa di sfizioso. Aggiungendo qualche ciliegia croccante a una ciotola di yogurt greco e frutti di bosco otterrai un dessert goloso e light.

Amarene candite

La qualità migliore per preparare le ciliegie candite è quella amarena. Questi frutti estivi infatti sono grossi, tondi, di un rosso acceso, con un nocciolo piccolo e una polpa golosa. Una volta candite le amarene sono davvero belle da vedere oltre che buonissime. Per questo sono perfette per guarnire coloratissimi cocktail, come il Shirley Temple, e frullati, soprattutto d’estate.

Ingredienti

  • 200 grammi zucchero
  • 100 grammi ciliegie
  • 200 millilitri acqua
  • miele un cucchiaino

Preparazione

  1. Lavate bene le ciliegie, asciugatele ed eliminate i torsoli e i noccioli. In una pentola capiente versate lo zucchero, il miele e l’acqua e quando il composto inizierà a bollite aggiungete la frutta.
  2. Fate cuocere per qualche minuto mescolando con delicatezza le ciliegie e lo sciroppo. Poi spegnete il fuoco e fate raffreddare per circa 12 ore lasciando la pentola a mollo nell’acqua.
  3. Dopo questo periodo di tempo mettete nuovamente la pentola sul fuoco e portate a ebollizione per circa due minuti.
  4. Fate nuovamente riposare per 12 ore e ripetete il procedimento ancora per due volte, facendo bollire e lasciando poi a riposo nell’acqua per 12 ore.
  5. Versate i frutti in un colino e fate sgocciolare lo sciroppo, dividendolo dalle ciliegie.
  6. Dopo che sarà passato qualche giorno posizionate le ciliegie su un vassoio e cospargetele con dello zucchero, poi fate riposare per due giorni.
  7. Infine riempite i vasetti con le ciliegie, chiudeteli ermeticamente e conservateli.


Vedi altri articoli su: Ricette senza glutine | Ricette vegane | Ricette vegetariane |

Commenti

  • Zanitia

    Ho provato la ricetta ma le ciliege sono risultate,alla fine del processo, mollicce. Ho usato ciliege dure e non troppo mature… Perché il risultato è stato pessimo?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *