Baccalà alla messinese

Portate in tavola un piatto sano e gustoso a base di pesce, tipico della nostra tradizione mediterranea: il baccalà alla messinese.

Baccalà alla messinese

Il baccalà è un pesce azzurro benefico per la nostra salute, dalle carni bianche, sode e molto saporite. Esistono due modi per conservare questo pesce, sotto sale oppure essiccato, e in entrambi i casi il pesce va fatto ammollare in acqua per diverse ore prima di essere utilizzato. Il primo è denominato baccalà e il secondo stoccafisso e tutti e due si possono cucinare attenendosi alle stesse ricette.

La ricetta del baccalà alla messinese è tipica della tradizione gastronomica siciliana e nasce nella splendida città di Messina. La ricetta originale prevede che sia realizzata con lo stoccafisso, ma viene preparata anche con il baccalà. Ne esistono due versioni: una è quella che vi proponiamo nella ricetta che segue, l’altra viene arricchita con uva passita e pinoli, che sono due classici ingredienti della cucina siciliana.

Gli ingredienti, utilizzati in maniera equilibrata e sapiente, sono pochi e semplici ma il loro mix dà origine a un piatto appetitoso, saporoso e molto sostanzioso tanto che può anche essere servito come piatto unico accompagnato da fettine di pane casereccio tostate leggermente e condite con un filo di olio extravergine di oliva. Se preferite, potete togliere la pelle ma in questo caso i pezzi di baccalà tenderanno a sfaldarsi.

Il sistema giusto per capire quando terminare la cottura, è quello di testare le patate: quando diventeranno morbide il piatto sarà pronto.

L’abbinamento: Potete accompagnare questa squisita pietanza con un buon bicchiere di vino Pigato della Liguria oppure con un Verdicchio di Jesi.

Importante! Durante la preparazione non mescolate mai, ma scuotete la casseruola per evitare di rompere i pezzi di baccalà.

E se siete alla ricerca di altre ricette per preparare il baccalà, provate anche il baccalà alla vicentina e quello alla livornese. Oppure osate con il baccalà mantecato o con delle gustose crocchette di baccalà. Senza dimenticare la ricetta più golosa, quella del baccalà fritto!

 

  • Resa: 4 Persone servite
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 1 ora 10 minuti

Ingredienti

  • 800 g baccalà ammollato oppure stoccafisso ammollato
  • 800 g patate
  • 300 g polpa di pomodoro
  • 100 g olive nere
  • 50 g capperi dissalati
  • 1 cipolla
  • 1 cuore di sedano
  • 4 cucchiai olio extravergine di oliva
  • 1 peperoncino secco piccante
  • sale

Preparazione

  1. Pelate la cipolla e affettatela sottilmente.
  2. Tagliate a pezzi il baccalà ammollato.
  3. Sbucciate le patate, tagliatele a tocchetti e mettetele a bagno in acqua fredda.
  4. Versate in una casseruola l’olio extravergine di oliva e unite la cipolla affettata lasciandola appassire.
  5. Nel frattempo lavate e asciugate il cuore di sedano quindi tagliatelo a fettine sottili.
  6. Quando la cipolla si è appassita, aggiungete i capperi dissalati, le olive nere, il peperoncino piccante sbriciolato, il sedano affettato e la polpa di pomodoro.
  7. Abbassate la fiamma, mescolate, coprite la casseruola e fate cuocere per una decina di minuti.
  8. Quindi unite il baccalà a pezzi con il lato della pelle rivolto verso il basso e bagnate con un bicchiere di acqua.
  9. Fate cuocere per 10 minuti e poi aggiungete le patate a pezzi scolate dall’acqua.
  10. Versate altra acqua fino a coprire a filo le patate, aggiustate di sale e continuate la cottura sempre a fiamma bassa e a pentola coperta per 40 minuti smuovendo ogni tanto la pentola per evitare che il baccalà si attacchi al fondo della casseruola.
  11. Se il fondo di cottura tendesse a restringersi, bagnate con qualche cucchiaiata di acqua.
  12. Infine spegnete il fuoco e servite il baccalà alla messinese ben caldo. E… buon appetito!


Vedi altri articoli su: Cosa Cucino Stasera | Ricette Secondi Piatti |

Commenti

  • luigi

    manca il baccalà! tra gli ingredienti
    l’ho fatta un successo

  • Redazione UnaDonna

    Caro Luigi,
    hai ragione provvediamo subito!
    Grazie per la segnalazione.
    A presto.
    La Redazione

  • CATERINA Giarrusso

    Io l’ho mangiato giù a Catania a casa di mio fratello ,mia cognata ha cucinato questa deliziosa ricetta,del baccalà alla Messinese,da premettere che la faceva buonanima di mia mamma con le olive nere le patate,cmq ho rinnovato i sapori di tanti anni fa però io aggiungerei,mandorle macinare abbrustolita e bucce di arance,essiccate in polvere x un tocco di eleganza profumato,,,grazie x avermi dato questo spazio x il mio commento.
    Distinti saluti Caterina Giarrusso.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *