Trasparenze rock: è la primavera-estate 2014 di John Richmond

Trasparenze rock: è la primavera-estate 2014 di John Richmond

Dallo sportswear a borchie, croci e pattern: questi i leit motiv della collezione spring/summer dello stilista

23/09/2013

Quando la stagione si fa calda, la donna John Richmond scalda ulteriormente l’atmosfera indossando capi che non lasciano nulla all’immaginazione. Mini dress attillati delineano i corpi delle modelle mentre bluse trasparenti mettono in bella mostra il seno: è questa la proposta per la primavera-estate 2014 di John Richmond presentata in occasione della Settimana della Moda di Milano.

Nude look e curve bene in vista

Una donna sexy che indossa bluse nude look e pantaloni in seta nera la cui ispirazione proviene dallo sportswear che sembra davvero aver ispirato numerose collezioni della prossima spring/summer 2014. Dai lacci e gli elastici di Gucci ai daywear di Ermanno Scervino, John Richmond è sì partito dallo sportwear, ma ha anche «voluto riutilizzare le trasparenze per una collezione molto sexy con velati riferimenti al passato». Queste le parole dello stilista dal backstage della sfilata tenutasi domenica 22 settembre. Nonostante il mondo dello sport sia presente grazie a cappucci e pantaloni da jogging, punto di riferimento della collezione restano i tagli e le trasparenze di capi che compongono una linea che mette in bella mostra le curve, il lato A e il lato B. Una linea impreziosita da ricami in cristalli e pietre preziose che ha lasciato a bocca aperta il pubblico presente e i numerosi vip che hanno preso parte all’evento.


Leggi anche: Scarpe primavera estate 2022, i nuovi trend

Immancabile nella prossima primavera-estate 2014 sono i riferimenti al mondo del rock, da sempre tratto distintivo delle collezioni targate John Richmond. Ecco quindi spiegate la presenza di borchie, croci e pattern per rendere più dark la bella stagione; e ancora paillettes metallizzate e mix ricercati di tessuti e trame campeggiare sugli accessori quali borse, gioielli e calzature dai tacchi alti.

Una collezione sexy e aggressiva in cui a farla da padrone sono i tessuti vedo non vedo utilizzati nelle bluse abbinate a pantaloni in seta nera. Capi da strada che sapientemente incontrano il know-how e la sartorialità Made in Italy: sono i bomber, le gonne in satin, le lunghe giacche trasparenti, quelle a smoking, gli abiti a sirena, quelli da sera che ricordano vagamente il mondo militare, le gonne a balze… Capi che vogliono sedurre e pensati per una donna a cui non piace passare inosservata.

Dark anche la scelta dei colori: oltre agli intramontabili bianco e nero, ecco look verde acido e e aranciati. Stiletto, sandali in pelle nelle stesse tonalità dell’outfit o in oro e verde a completare i look firmati John Richmond.