Primavera-estate 2014 di Salvatore Ferragamo: lunga vita al tailleur

Primavera-estate 2014 di Salvatore Ferragamo: lunga vita al tailleur

Dualismi, contrasti e tagli tipici della sartorialità maschile: nella sfilata di Ferragamo l'attenzione si concentra sul punto vita

-
23/09/2013

Dualismi, pelle a vista e dichiarati prestiti dal guardaroba maschile: è un Salvatore Ferragamo che stupisce quello della collezione primavera-estate 2014 proposta in occasione della Settimana della Moda di Milano. La linea della maison toscana, nata nel 1928 dall’omonimo fondatore, propone una donna pura ma sensuale, che ama capi equilibrati fatti soprattutto di dualismi e composizioni grafiche.

Sotto la giacca… niente

Una donna femminile benché prenda in prestito dalla cabina armadio del suo Lui linee, tagli e volumi per quanto riguarda le giacche e i tailleur che per la prossima stagione Salvatore Ferragamo decide di scomporre in tre pezzi in modo da lasciare scoperto il girovita delle modelle. Si tratta di un vero e proprio trend presente sulle passerelle di tutto il mondo: a cominciare da quelle di New York e Londra e che sembra aver contagiato anche gli stilisti italiani. A Parigi continueranno la “tradizione”?

Ma torniamo alla collezione. La casa di moda fiorentina propone soluzioni originali e contrasti, quest’ultima parola chiave della collezione primavera-estate. Se le spalle e la schiena sono ben coperti da giacche, blazer corti o blouson e a completare i tailleur ci pensano morbidi e lunghi pantaloni o gonne dalle forme ampie, sotto i capispalla la donna Ferragamo non porta nulla, o sarebbe meglio dire mini top e semplici reggiseni che lasciano scoperto l’ombelico.


Leggi anche: Tailleur pantalone: il trend di stagione

Ad ogni modo, veri grandi protagonisti della linea spring/summer 2014 sono proprio le giacche e i capispalla da portare senza nulla sotto in modo tale che l’attenzione si concentri tutta sul punto vita. Capi realizzati in pelle con tagli netti e precisi, quasi geometrici: una soluzione che ricorda la sartorialità degli abiti presenti nel guardaroba maschile. Le maglie, poi, si fanno super leggere e corte anch’esse per mettere in mostra l’ombelico, mentre i vestiti si stringono in vita grazie a cinture e fibbie. Un’ulteriore delicata eleganza viene data dai pantaloni a vita alta che cadono ampi e morbidi sulle gambe delle modelle. Proprio come se la Lei della prossima stagione lo avesse appena rubato dall’armadio del suo Lui.

Tagli orizzontali e una nuova creatività vivono su abiti, pantaloni e maglieria realizzati in materiali leggerissimi quali lane, cotoni e filati di seta. Il gioco di volumi si perpetua sugli accessori: ai piedi la donna Salvatore Ferragamo indossa calzature quali peep toe, sandali animalier con cinturini larghi e fibbie alla caviglia e piccole borchie realizzate in nappa morbida e pitone dipinto. Le borse si fanno ampie e comode, perfette per una donna che lavora molto. Da portare a mano o a tracolla, di sera diventano morbide clutch in pelle ripiegabili.

  • Scrittore e Blogger