Tod’s collezione autunno-inverno 2014-2015

Italian set, tra pellami pregiati e linee nette: è la linea fall-winter 2014-2015 di Alessandra Facchinetti per Tod's

Tod's collezione autunno-inverno 2014-2015
Tod's collezione autunno-inverno 2014-2015
  • Tod's collezione autunno-inverno 2014-2015
Ode all’Italia e alla sua bellezza.

La collezione autunno-inverno 2014-2015 di Alessandra Facchinetti per Tod’s è semplice ma ben strutturata: linee nette e tessuti fermi tagliati a laser si uniscono dando vita a una linea femminile e moderna, chiara ed essenziale, pensata per una donna cosmopolita. Il risultato della collezione, che per l’occasione è stata presentata nella cornice d’eccezione del Padiglione di Arte Contemporanea di Milano, è quello di un quadro pittorico, di una donna che viaggia alla scoperta delle altre bellezze del Bel Paese, come una moderna Goethe ne Viaggio in Italia.

Italian set, questo il nome della collezione fall-winter 2014-2015 di Tod’s, vede protagonisti materiali pregiati utilizzati per realizzare cappotti, chemisier, completi, mocassini e accessori, quali le borse che esplorano tutte le misure e la palette cromatica possibile.

Tra le opere di Giovanni Boldini e Lucio Fontana c’è tutta l’italianità di Tod’s e Alessandra Facchinetti che insistono e pongono l’accento sull’essere e fare Made in Italy: abiti portabili, caban, camicie in pelle arricciate in vita, cappotti grafici, in lana con maxi cinture che sottolineano il girovita, chemisier realizzati in pelle laccata, gilet in pelle, completi caban, gonne asimmetriche, con coda, di cavallino, in pelle traforata, pantaloni che cadono ampi sulle caviglie, mocassini con mascherina metallica e boots leggerissimi.

Pelle über alles, declinata in una palette cromatica che dal rosa tenue arriva all’azzurro delicato e al beige; per le borse ecco il bianco, l’arancione e il viola. La pelle è da sempre grande motivo di vanto per la maison di Diego Della Valle: lavorata da sapienti mani di artigiani scelti, si fa traforata sulle gonne, leggerissima su cappotti e giacche eleganti e raffinate.

Se le morbide camicie vengono perlopiù abbinate a gonne asimmetriche, geometriche sono le fantasie utilizzate, come i maxi quadri che campeggiano sulla preziosa seta e che creano raffinati giochi di luce, e le righe sui completi che si ispirano all’armadio del nostro Lui. Geometriche sono anche le forme, come le spalline delle giacche, molto anni Ottanta ma senza l’eccesso che ha guidato l’epoca più anticonformista della storia della moda.

Linee rigorose, talvolta eccessive, per uno stile che resta elegante e sobrio anche nella scelta delle nuance: rosa tenue, azzurro e bianco soprattutto.

Ma Alessandra Facchinetti non dimentica gli accessori: mocassini, boots, ballerine, stole, maxi cappelli oversize a tesa larga e guanti in pelle adatti ad ogni look.

Ancora una volta la grande moda italiana fa scuola.


Vedi altri articoli su: Collezioni | Fashion Weeks | Milano Fashion Week |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *