Missoni: la sfilata spring-summer 2015 alla Milano Fashion Week

Missoni presenta la sua collezione primavera-estate 2015: abiti eterei, tinte pastello, cromie, fantasie floreali e multicolor. La donna Missoni appare come una ninfa.

20/09/2014

Una location colorata che già da sola immerge nel core Missoni, la cui essenza ha a che fare moltissimo con le cromie e il multicolorAngela Missoni, con la sua collezione primavera-estate 2015, riesce a far breccia nei cuori e come Cupido non sbaglia un bersaglio, l’esito del “colpo” è più o meno questo: una voglia incontrollata di indossare ognuno degli abiti eterei che sfilano in passerella, visioni delicate che fluttuanti scorrono dinanzi agli occhi sgranati per meraviglia e per non trascurare i dettagli.

Colore e sapore orientale

La lavorazione magistrale di tessuti e maglieria è una parte integrante della storia di Missoni che si fa visibile in tutte le collezioni e le mise della griffe. Per la collezione primavera estate 2015, Missoni sceglie le tinte pastello, come il beige e le stampe floreali declinate su cappottini, vestiti, tuniche e camicie oversize, le tonalità cipria sui trench o, ancora, le nuance chiare dei cappottini lunghi fino ai piedi in rigoroso stile ottocentesco, le sfumature pastello dell’écru, del rosa e del giallo che si mescolano ai toni brillanti del verde, del turchese per, poi, approdare al mauve, viola e rubino. Gli abiti sono in tutte le declinazioni: tinta unita, multicolor, degradè con strisce orizzontali. Si legge un po’ d’Oriente nella sfilata Missoni alla Milano fashion Week 2014.


Leggi anche: Scarpe primavera estate 2022, i nuovi trend

Tessuti leggeri e fluttuanti, è primavera

Con leggiadria incede la donna Missoni, vestita di abiti leggeri, quasi evanescenti, da quelli con balze asimmetriche ai long dress fino alla caviglia, dai pantaloni gonna ai trench scivolati fin sopra il ginocchio, dalle camicie over e a vita alta alle gonne a ruota e ariose. Tutto è reso quasi impalpabile dall’oculata scelta dei tessuti. E la morbidezza e il buon grado di sinuosità fa apparire le indossatrici come ninfe dei boschi.
La primavera invade l’occhio della platea, opportunatamente aperto per non perdere alcun dettaglio, una gioia visiva dall’abito lungo a quello in chiffon, dagli inserti patchwork ai modelli in raso bianco con pennellate stile acquerello.

Donna Missoni con-turbante

Si intravede un trend nel maglioncino con maniche annodate tra spalla e fianco. Un po’ muse un po’ ninfe, le modelle sfilano per Missoni con fare conturbante, avvenente e letteralmente addobbate di turbante.