Chanel: la collezione primavera estate 2015

Una via di Parigi in pieno Grand Palais: ecco la sfida di Karl Lagerfeld per la collezione primavera-estate 2015 di Chanel. Tra stampe, tweed e striscioni di protesta.

Una delle scene della sfilata
Una delle scene della sfilata
  • Una delle scene della sfilata
  • Completo Chanel in doppiopetto con camicia a stampa
  • Unico modello maschile della sfilata con parka e pantalone in colore militare
  • Abito nero lungo con spacco laterale, bomber oro
  • Gonna a stampa a macchie di colore con camicia a manica lunga e colletto da scolara
  • Completo Chanel in tessuto quadrettato con camicia a stampa a macchie di colore
  • Abito a stampa ottica con bolerino in jersey
  • Gonna al ginocchio con camicetta a mezza manica e capospalla coordinato
  • Gonna al ginocchio con top e capospalla con federa e reverse a stampa a macchie di colore
  • Cara Delavigne sfila per Chanel
  • Gonna al ginocchio con gilet coordinato e top con mezza manica
  • Tuta militare in tessuto morbido
  • Completo con pantalone ampio con camicia bianca e cravata a stampa
  • Completo con giacca a manica corta con camicia a stampa
  • Alcune scene dalla sfilata
  • Alcune scene della sfilata
  • Pantaloni morbidi alla caviglia con camicie a manica lunga e corta
  • Gonna con top a mezza manica con volant e cinta in vita
  • Gonna con camicia con volant
  • Shorts gessati con camicia a mezza manica
  • Shorts gessati con camicia a volant
  • Abito con orli e reverse a contrasto e capospalla a mezza manica
  • Shorts gessati con camicia lunga a mezza manica
  • Abito corto con capospalla a mezza manica
  • Gonna al ginocchio con top ampio a poncho
  • Shorts con camicia a manica lunga e volant
  • Gonna a pieghe con capospalla a mezza manica
  • Abito trench a stampa
  • Abito a stampa con capospalla a mezza manica
  • Abito maglia a righe indossato da Gisele Bundchen
  • Gonna al ginocchio a stampa con top e capospalla con manica a tre quarti
  • Abito con ampio scollo a V e camicia con colletto ampio
  • Abiti con mezze maniche e senza maniche con inserti ricamati
  • Abiti con manica lunga e a tre quarti con profili evidenziati
  • Abito con stampa ottica e trasparenze
  • Abito lungo con stampa ottica e trasparenze
  • Abiti lunghi con bomber dorato o gilet e colletto da scolara
  • Minigonna con camicia a volant
  • Mini abito a frange a contrasto
  • Abito ricamato con maniche a sbuffo
  • Gonna con camicia a volant
  • Pantalone ctop a volant e bomber coordinato
  • Abito ricamato con manica a tre quarti e colletto ampio
  • Pantalone ampio con camicia a stampa
  • Gonna gessato con camicia a volant
  • alcune scene della sfilata
  • Coordinato pantaloni ampi e top morbidi in colore pastello
  • Pantapalazzo con top a contrasto con volant e cinta in vita
  • Abiti optical a mezza manica
  • Alcune scene della sfilata
  • Pantaloni morbidi con capospalla in jersey e orli a stampa
  • Chanel SS 2015, Parigi Fashion Week
  • Abito a stampa con inserti e caposplaa in plastica trasparente
  • Alcune scene della sfilata
  • Capospalla a stampa floreale
  • Alcuni accessori della sfilata
  • Alcune scene della sfilata

Non solo una sfilata: ad ogni stagione quella di Chanel è molto di più. Un vero e proprio evento che stupisce sempre per creatività, ambientazioni e un senso di meraviglia.

Ad attendere la Primavera-Estate 2015  firmata da Karl Lagerfeld alla Parigi Fashion Week, una vera e propria arata di star: le attrici Alma Jodorowsky, Laura Neiva, Louise Grinberg, Clotilde Hesme, Anna Mouglalis, Razane Jammal, Astrid Berges-Frisbey, Julie Delpy, le modelle Anna Linhartova, Alexa Chung, Alice Dellal, Poppy Delevingne, Elisa Sednaoui, i musicisti G-Dragon, Theophilus London, icone di stile internazionali come Han Huo Huo, Anna dello Russo, Caroline Sieber, Kiko Mizuhara, il regista Baz Luhrmann.

Sfilata di celebrities anche sulla passerella: tra le modelle vestite Chanel spiccano Gisele Bundchen e Cara Delevingne. Nessuno però sarà certamente rimasto deluso dal favoloso lavoro di Karl Lagerfeld che per questa sfilata ha trasportato un’intera via di Parigi all’interno del Grand Palais.

Una passeggiata a via Chanel

L’idea di Karl Lagerfeld é quella della via cittadina con le ragazze che passeggiano chiacchierando davanti alle vetrine dei negozi: ma che cos’è una strada senza una protesta? Ecco che per il finale dello show e per l’entrata in scena dello stilista appare una rivoluzione sessantottina al grido di “Women’s right are more than alright” con tanto di cartelli, striscioni e megafono. Protesta femminista che riprende anche lo slogan, attualissimo “He For She“, legato al discorso tenuto da Emma Watson alla Nazioni Unite per rivalutare -finalmente e definitivamente- il ruolo della donna.
Un vero e proprio show che porta in scena una donna indipendente e libera, ma anche lavoratrice, comoda e che non ha paura di osare in fogge e colori.

Tra tweed, stampe e colore

Nella collezione primavera-estate 2015 di Chanel il contrasto è padrone: dai completi classici in tweed classici abbinati con stampe accese a macchie di colore, dai capospalla sgargianti alle tutte militari e ai colori più slavati:  un tributo alla donna, comunque scelga di vestirsi e di abbigliarsi.
Grande eleganza nelle gonne e negli shorts gessati abbinati a camicette eteree e molto femminili abbellite da volant e piccole cinte dorate. Particolari le stampe, molto piccole quasi ad effetto optical e splendidi i dettagli, le aggiunte, i ricami.

Gli accessori vanno di pari passo con i capi: estrosi negli outfit più particolari, più neutri e comodi in quelli dedicati alla vita di tutti i giorni. Uno spettacolo, come sempre.


Vedi altri articoli su: Chanel | Collezioni | Fashion Weeks | Parigi Fashion Week |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *