Calvin Klein: la collezione S/S 2015

Harlem ed Upper East Side si fondono sulla passerella di Calvin Klein che fa sfilare la sua collezione primavera-estate 2015 con tonalità cupe, linee pudiche ma che gioca coi contrasti

Calvin Klein propone per la PE 2015 una collezione all'insegna del
Calvin Klein propone per la PE 2015 una collezione all'insegna del "rigore sontuoso" , con commistioni chic e pop
  • Calvin Klein propone per la PE 2015 una collezione all'insegna del
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: vestito-canotta blu navy in pelle verniciata traforata e gonna in viscosa velata. La canotta è con il dorso in vogatore ultra-ampio
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: canotta-vestito con trama a rete nera e girocollo anteriore, longuette blu in viscosa velata che spunta da sotto l'abito
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: giacca in pelle laccata blu e nera, pantaloni dal taglio ampio alla caviglia con pinces centrali
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: miniabito con canotta a dorso da vogatore e gonna a pannelli plissettati bianchi e blu, longuette velata alla caviglia
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: soprabito in pelle blu laccata con girocollo, maniche oversize e cerniera laterale anteriore
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: vestito-canotta in pelle traforata con lavorazione a rete e trasparenze, la longuette velata spunta a 3/4 fino a toccare la caviglia
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: soprabito rosso smalto in pelle laccata e traforata a triangolini, cintura appena sotto il petto, taglio stile impero, manica oversize e longuette blu in viscosa velata
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: miniabito in pelle rosso smalto, canotta con dorso a vogatore e pannello traforato sul petto. Cinturina e platform color rosso smalto e gonna a ruota.
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: miniabito blu navy in pelle laccata con pannello traforato sul petto e cinturina taglio impero
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: abito-cappotto senza collo, con pannelli blu e neri e maniche oversize, taglio impero
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: giacchino corto blu navy con maniche oversize aperte in fondo, pantaloni scampanati con pinces centrali
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: vestito-canotta con dorso a vogatore ultra ampio, top e gonna plissettati bon ton sovrapposti a pantalone scampanato con pannelli neri e blu
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: vestito-canotta blu-navy con ampio dorso a vogatore sovrapposto a gonna lunga plissettata
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: vestito-canotta con gonna plissettata e pannello glitterato laterale
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: miniabito a righe blu e nere, costine sui bordi e pantaloni alla caviglia in color block nero e blu
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: cappotto-abito a costine con maniche oversize e cinturina taglio impero. Gonna lunga velata
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: miniabito senza maniche e gonna a ruota, lavorato in filo argento metallico, sovrapposto a lunga gonna in viscosa velata
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: miniabito con ampia scollatura sul davanti, trama in filo d'argento a squama di pesce, sovrapposto a longuette velata
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: miniabito argento senza maniche con gonna a ruota
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: canotta-vestito con ampio collo da vogatore,   lavorara con fili argento, gonna lunga bianca
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: abito-cappotto lavorato con fili argento, cinturina cromata argento e longa in viscosa velata bianca
  • Calvin Klein, NYFW, Primavera-estate 2015: miniabito argento senza maniche su pantaloni scampanati bianchi
  • Sabot in vernice con piattaforma e articolare del tacco spesso trasparente, una reminiscenza dei grattacieli di vetro newyorchesi

A New York sfila la collezione primavera-estate 2015 di Calvin Klein. Le luci sono basse ed ecco delinearsi dall’atrio della passerella le prime silhouette: leggere figure eteree i cui bordi cupi vanno a fondersi con l’atmosfera ovattata che si respira in tutto il parterre.

La donna Calvin Klein per la SS 2015 si fa avanti, passo dopo passo, esibendo una statuaria compostezza: i capelli tiratissimi, la bocca immobile, lo sguardo fisso e austero davanti a sé. È la stessa austerity che il brand statunitense ripropone per la collezione Primavera/Estate 2015: le linee sono asciutte e senza alcun tipo di inutile vezzo accessorio, minigonne e longuette possono fare la loro comparsa ma solo se indossate sopra strati di gonne lunghissime, che bandiscono qualsiasi tipo di desiderio peccaminoso. Persino le strette maniche di giacche e maglie in viscosa si fanno oversize, fino a coprire totalmente la mano, quasi incuranti delle calde temperature promesse dalla bella stagione.

Un intreccio di chic e pop

Francisco Costa, direttore creativo del brand, per la nuova collezione era alla ricerca di una cifra stilistica che potesse riflettere appieno la fusione di due mondi opposti, “i quartieri alti e la periferia urbana newyorchese“: un melting pot che per Costa può trovare la sua massima espressione in canotte con dorso a vogatore ultra ampio in perfetto stile South Bronx, ma allungate per l’occasione in eleganti abiti da sirena per una serata nell’Upper East Side, a miniabiti e pannelli in grintosa pelle laccata si intrecciano timidi tessuti plissettati bon ton e le vertiginose scollature posteriori contrastano con i girocolli e le linee pudiche della parte anteriore. La fusione di due stili di vita agli antipodi si riflette così su uno stesso capo d’abbigliamento, “pop e chic possono convivere” questo sembra essere il messaggio dello stilista mentre sulla catwalk trasparenze e lustrini fanno la loro timida comparsa su maglie in viscosa dai toni scuri, in un gioco tra opaco e luminoso, black and white, le oscurità del block di Harlem e il bagliore della Fifth Avenue.

I colori della primavera-estate 2015

La palette di tonalità utilizzate varia dai toni cupi del blu notte/nero (soprattutto nella parte iniziale) ad alcuni guizzi di colore come un bellissimo rosso smalto a metà sfilata per poi accendersi solo nella parte finale con il bianco e l’argento. Sugli outfit predomina l’uso del color block, bianco e blu per lo più, a sottolineare ancora una volta il contrasto tra i due mondi newyorchesi, le bluse senza maniche dalle finiture matte si illuminano con preziosi adorni argentei sui bordi. Un tessuto fra tutti rimane il protagonista indiscusso dell’intera collezione: la pelle laccata di miniabiti e top, che si trasforma in texture leggere e quasi velate se utilizzata su pannelli traforati. Il vestito-canotta così acquista una lavorazione a rete con giochi di vedo-non vedo, mentre con l’aggiunta di luminosità su cappotti e pantaloni-kimono ampi acquista un effetto iridescente, a squame di pesce.

 

L’accessorio di rottura

Mentre il leit motif sulle passerelle newyorchesi sembra essere il ritorno di tacchi a spillo e ultra-fini su décolleté a punta, Calvin Klein propone un elemento di rottura con il nuovo trend: la platform shoes, un sabot con punta aperta su spesso plateau, in pelle laccata nera o bianca. Il vezzo in più? Il cinturino cromato ad altezza caviglia che si abbina con le rifiniture o la cintura che cinge il petto di abiti e cappottini dalle silhouette asciutte e assottigliate. Il tacco particolarissimo è trasparente e ricorda da vicino i giganti di vetro svettanti tra le strade della City.


Vedi altri articoli su: Abbigliamento | Collezioni | Fashion Weeks | New York Fashion Week | Sfilate |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *