Be trendy: gli abbinamenti da non fare assolutamente

Vestire con gusto ed essere trendy è possibile, basta fare attenzione ad alcune semplici regole ed evitare abbinamenti "rischiosi".

Abbinamenti: quali sì e quali no
Abbinamenti: quali sì e quali no.

Lo stile è un dono, ma non deve essere una giustificazione per il cattivo gusto. Perché tra essere una fashion icon e conciarsi in modo discutibile, c’è un’ampia gamma di possibilità, tra cui vestire in maniera adatta all’occasione, al contesto e alla propria età.

Se volete essere curate e trendy, scoprite qui quali sono gli abbinamenti da non fare assolutamente.

Leggings e  maglie corte

I leggings sono comodi e risolvono un sacco di look, ma attenzione a come li indossate. In linea di massima, evitate di abbinarli a maglie corte e preferite t-shirt, bluse e maglioni lunghi oppure abiti tout court. La ragione è semplice. Anche se vengono proposti come veri e propri pantaloni, in realtà hanno una vestibilità (molto) più simile a quella dei collant. Questo significa che “segnano” in maniera impietosa, mettendo in mostra la biancheria e anche una silhouette non perfetta.

La cosa peggiore in assoluto che vi può capitare indossandoli in modo sbagliato? Che si formi il cosiddetto “camel toe” o “zoccolo di cammello”, ovvero l’impronta delle parti intime.

Abiti vistosi e accessori esagerati

Come ben dice la saggezza popolare, “il troppo stroppia”. Se scegliete di indossare top o abiti molto scollati, gonne o vestiti molto corti, capi molto colorati o con fantasie molto grandi ed evidenti, optate per accessori discreti o fatene proprio a meno. I look troppo “carichi” non sono mai eleganti.

Per la stessa ragione, dosate gli accostamenti cromatici (ovvero, evitate l’effetto Arlecchino), non cedete alla tentazione degli outfit total animalier e non mescolate stili diversi come se non ci fosse un domani.

Capo attillato e capo attillato

La combo pantaloni stretch e maglia attillata – alla Eva Kant, per intenderci – ha senza dubbio un suo fascino. Ma comporta un sacco di rischi e va indossata con molta cautela, ragione per cui la trovate nella lista degli abbinamenti da non fare.

Se proprio volete sfoggiarla, ci sono alcune regole d’oro da osservare. Ovvero, scegliete capi della taglia giusta, in uno o al massimo due colori (possibilmente non urlati e che non facciano a pugni tra loro) e adatti al vostro fisico e alla vostra età.

Calze e scarpe aperte

Come nel caso dell’abbinamento precedente, anche questo è finito tra i “no” per il suo alto tasso di rischio sfashion. Ma in realtà, l’accoppiata calze e scarpe aperte non è più un divieto assoluto della moda. Anzi. La Parigi Fashion Week l’ha lanciata come una delle tendenze più glamour della stagione Primavera/Estate 2019. Va da sé che per sfoggiarla ci va più di un accorgimento.

Per capirci, deve essere chiaro che la indossate consapevolmente e non perché volete mettere le scarpe aperte in inverno dacché va di moda, ma avete freddo ai piedi. Quindi, le calze devono essere di qualità e senza difetti (guai se ci sono buchi in punta), possibilmente colorate e/o particolari e magari in uno stile a contrasto con le calzature e il look.

La PWF PE 2019 ha sdoganato anche i collant e i gambaletti velati, ma qui il rischio di scivolone di stile è davvero a livelli di guardia…

Pantaloni a vita bassa e intimo a vista

Avete presente il filo del tanga che spunta dai pantaloni? Ecco, non è malizioso e non è sexy: è volgare. Se optate per gonne o pantaloni a vita bassa, fate attenzione a indossare slip che non debordino oltre la cintura.

Per la stessa ragione, occhio anche alla scelta del reggiseno sotto abiti e maglie molto scollate. Un conto è se l’abbinamento è voluto, per esempio con una bralette. Un conto è se l’intimo sbuca dai vestiti perché non è adatto. Se poi è di un colore che non c’entra niente o è rovinato (o magari le due cose insieme), lo scivolone di stile è di quelli epocali.

E a proposito di scollature. Se scegliete di mostrare la schiena, il reggiseno non si deve vedere. Quindi dovete ricorrere ad alternative come le coppe autoreggenti. Ma se avete un décolleté molto abbondante, meglio lasciare perdere.


Vedi altri articoli su: Abbigliamento | Cosa mi metto | Intimo | Scarpe |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *