Che cos'è lo sparato della camicia?
Abbigliamento

Che cos’è lo sparato nella camicia?

Lo sparato nella camicia è un dettaglio che ne caratterizza eleganza e stile. Ritornato di moda nelle collezioni donna, sapere cos’è risulta necessario.

Lo sparato nella camicia è la parte anteriore della camicia, in particolare quella da sera, che appare visibile tra i due revers della giacca.

Ha caratterizzato il look di personaggi del grande schermo, come quelli dello star system. Immagini emblematiche di film, in cui lo sparato nella camicia del protagonista trasmette stile, eleganza e raffinatezza diventando protagonista di piani sequenza indimenticabili. Un particolare che ha impreziosito outfit al punto da renderli intramontabili icone di stile, spesso fonte di ispirazione per un look di classe.

Sean Conney Agente 007

Lo sparato, quando si indossa

Lo sparato è un dettaglio che caratterizza la camicia che si usa indossare per eventi importanti come cerimonie, serate di gala e premiazioni. Sottolinea l’importanza di situazioni formali. Una camicia da abbinare con abiti come il frac e lo smoking, dove il collo ad alette richiede appunto lo sparato.

Liscio o plissettato

Lo sparato nella camicia può essere liscio o plissettato. Le pieghe verticali del tessuto, il plissettato, movimentano lo spazio sotto il papillon che altrimenti resterebbe vuoto, liscio, conferendo alla camicia eleganza e charme. Lo sparato normalmente termina arrotondato sopra la vita, per lasciare spazio alla fusciacca, alta da tenere in vita. La cinta infatti è bandita da questo tipo di oufit.

Nel mondo fashion dell’uomo la camicia con sparato, come abbiamo visto, è richiesta per un dress code determinato, indossata per cerimonie ed eventi importanti come premiazioni o serate di gala. Appare da sempre indossata da famosi attori ai Golden Globe come nella notte degli Oscar, conferendo eleganza e prestigio anche a chi non ha bisogno di una camicia con sparato.

Per uno smoking, come per un tight, la camicia richiede un collo ad alette, o risvoltate. In entrambe i casi la sparato della camicia, liscio o plissettato, è quindi una scelta d’obbligo. Stessa cosa per l’abito tuxedo: la camicia diplomatica sarà con sparato liscio e papillon.

 

Evoluzione dello sparato negli anni

Come è avvenuto per i polsini e per il collo delle camicie anche lo sparato ha subito una evoluzione negli anni. Inizialmente con la camicia classica in cotone, con collo diplomatico e doppi polsini, lo sparato veniva inamidato e chiuso da piccoli bottoni gioiello. Poi con il cambiamento di stile lo sparato, realizzato in plissè verticale, era provvisto di una abbottonatura nascosta.

Lo sparato nella camicia e la moda donna

La camicia con sparato appare per la prima volta indossata da una donna sulla pellicola cinematografica di Marocco. Un film di Josef Von Sternberg  del 1930 nel quale l’attrice protagonista è Marlene Dietrich.

La prima donna nella storia del cinema, come nella vita privata, che gioca con i codici distintivi dell’abbigliamento maschile mescolandolo ai canoni femminili dell’epoca. Nel film infatti l’attrice appare con lo smoking, papillon e camicia con sparato inamidato, come il completo maschile richiede.

Marlene Dietrich nel film Marocco

Dovranno passare diversi anni affinché si veda, o si riproponga nella moda femminile, lo smoking e la sua camicia con sparato. Nel 1966 infatti, grazie all’esplosione di uno stile anticonformista legato alla libertà sessuale, Yves Saint Laurent porta in passerella lo smoking per le donne. Il successo della sfilata regalerà a questo capo di abbigliamento, come alla camicia con sparato dal taglio maschile, il prestigio che ancora oggi detiene nell’universo della moda femminile. Da questo momento in poi la camicia con sparato apparterrà anche al guardaroba femminile.

Yves Saint Laurent coll.1966

Idee di look

Oggi la giacca smoking, come la camicia con sparato, vengono proposte in diverse versioni e abbinamenti, diventando un “classico-rivisitato” dei look donna. Inaspettatamente da diverse stagioni, la camicia con sparato, lunga e stondata, indossata fuori dal pantalone è diventata parte di un outfit casual.

In primavera indossata sul jeans, o sul pantalone largo con sneakers diventa un perfetto capo di abbigliamento, comodo e femminile. Risulta più elegante sotto la giacca smoking, con pantalone stretto sandalo o decolleté, per una serata.

La camicia con sparato sulle passerelle

Apparsa nelle collezioni del passato inverno 2019-20 la camicia è ritornata a far parlar di se. Direttamente dalle passerelle delle pre-collezioni primavera estate 2020, la presenza della camicia con sparato nella prossima stagione ha sorpreso tutti. Decontestualizzata e privata del suo status originario, diventa un capo di abbigliamento come gli altri, malgrado mantenga il suo charme.

Facile quindi da abbinare, la camicia elegante, viene proposta da Virginie Viard, direttore creativo di Chanel, sotto un trench, con sparato e jabot. O indossata, rigorosamente abbottonata, per un look sporty chic, con cardigan e sparato liscio rettangolare.

Chanel coll. Pre-collezione primavera Estate 2020

Interessante anche la nuova proposta, sempre firmata Chanel, della camicia con sparato rettangolare con bordo ad intarsi.

Chanel coll. Pre-collezione primavera Estate 2020

Questo è quello che si è visto lo scorso febbraio nella pre-collezione primavera-estate 2020 chez Chanel. E se Chanel propone non può che diventare un dictat, un must have di stagione.

La camicia con sparato è il must di stagione

Ed ecco infatti che la camicia diventa per la prossima stagione primavera estate 2020 un indumento indispensabile, fresco e volubile. Reinterpretata e reinventata per essere indossata con tutto: con gonne eleganti, jeans o pantaloni culottes. Quindi direttamente dal  fast-fashion ecco che si moltiplicano le proposte. Molte tra l’altro quelle con il complemento dello sparato con jabot e ruches. Zara ne è un esempio. Abbina al completo in eco-pelle, la camicia bianca con sparato e jabot.  

Zara collezione Primavera-Estate 2020

Quindi da oggi se siete delle vere fashion addicted non potete non sapere cosa sia lo sparato della camicia!

Lo sparato nella camicia e la sua storia

La camicia, indumento essenziale sia maschile che femminile, fino alla fine del ‘700 ha subito poche evoluzioni, spesso soltanto legate al cambiamento dei tessuti e delle linee. Grazie al contatto con culture e paesi diversi, la moda dell’universo maschile subisce nei secoli cambiamenti rilevanti legati al capospalla, al pantalone, alle scarpe. La camicia al contrario rimane per lunghi periodi un capo di abbigliamento legato all’intimo, un indumento poco visibile e quindi poco importante.

Nel rinascimento, malgrado si siano delineati tagli e linee nuove nei colli e nelle maniche delle camicie esclusivamente nel mondo dei ricchi aristocratici, tra il popolo e i ceti meno abbietti la camicia si considera ancora un indumento intimo.

A partire dal ‘600, e con la corte di Versailles e il Re Sole, la ricca camicia barocca si impreziosisce di volants, ruches, gale, falbalas. I polsini a più stati, in pizzo o in mussola ripiegata, confezionati a parte si applicano alla manica con asole e bottoni. Il colletto è una fascetta fermata da una spilla gioiello e completato dal simbolo dei salotti mondani dell’epoca e dell’aristocrazia; lo jabot è arricciato.

Nell’800 la camicia subisce per la prima volta una rilevante evoluzione, specialmente nel mondo borghese ed  aristocratico, avvicinandosi ai modelli che indossiamo oggi. Sarà questo secolo infatti a voler innalzare il colletto della camicia. Inamidato per indossare la cravatta, alto tanto da rendere il portamento aristocratico e signorile, e la silhoutte proporzionata al resto della figura. Oppure lasciato morbido o ripiegato su se stesso. Negli anni ’20 dello stesso secolo, il gilet si priva dei suoi revers, ed ecco che la camicia, e con lei lo sparato, appare finalmente ben in vista, prima nascosta sotto colli,  pizzi e fiocchi.

Gli intellettuali dell’epoca come Oscar Wilde, Marcel Proust, Gabriele D’annunzio,determinarono il mito dell’eleganza attraverso la cura dell’abbigliamento, dei dettagli e del modo di apparire. È il periodo dei Dandy, termine coniato da Brummel, nel quale si identificano i termini dell’estetica di questo periodo storico. Così, tra la cravatta e i revers della giacca, lo sparato della camicia fa la sua prima apparizione nella storia del costume.  Si arricchisce di pieghe, jabot, o plissè orizzontale,  si decora con motivi e fiori ton sur ton.

Anche i bottoni risalgono a questo periodo. Per arricchire lo sparato ora ben in vista e renderlo più importante, ci saranno anche i bottoni. La presenza di bottoni, per la prima volta nella storia, completerà l’eleganza dello sparato.

Dagli ultimi decenni del secolo XIX, lo sparato contraddistingue in particolare le camicie da indossare con l’abito da sera. Ma come abbiamo visto, il continuo mutamento dei gusti legato anche ai cambiamenti sociali, ci porta ai nostri giorni. Lo sparato nella camicia apparso timidamente nel mondo femminile oggi è un evergreen da indossare h24.



Mom jeans
Abbigliamento

Mom jeans, come indossarli

Torna di moda il lattice: dal tailleur, ai vestiti
Abbigliamento

Torna di moda il lattice: dal tailleur ai vestiti

Wrap dress perchè non deve mancare nel tuo armadio l'abito a portafoglio
Abbigliamento

Wrap dress: perché non deve mancare nel tuo armadio l’abito a portafoglio

Shorts estate 2020, per look casual e sbarazzino
Abbigliamento

Shorts estate 2020, per look casual e sbarazzino

Come indossare la gonna a ruota
Abbigliamento

Come indossare la gonna a ruota

Minigonna di jeans, come indossarla
Abbigliamento

Minigonna di jeans, come indossarla

Come abbinare la muscle tee, la t-shirt del momento
Abbigliamento

Come abbinare le muscle tee, le t-shirt del momento

Taglie reggiseno nei vari paesi come districarsi
Abbigliamento

Taglie reggiseno nei vari paesi: come districarsi

Reggiseno in vista, quando è glamour e quando no
Intimo

Reggiseno in vista, quando è glamour e quando no

Audace, malizioso, sensuale, estremamente cool: il reggiseno in vista quando è glamour e quando no? Il reggiseno diventa parte integrante del look.

Leggi di più