Open bar matrimonio: cosa sapere

Dopo il taglio della torta vorreste che il vostro matrimonio diventasse una festa tra amici? Allora l'open bar è una scelta obbligata. Ma come organizzarlo?

Open bar matrimonio
Open bar matrimonio.

Se si desidera che i propri amici non scappino subito dopo il taglio della torta, ma si intrattengano per ballare e fare festa allora è decisamente obbligatorio prevedere un open bar!

Ma come fare?

Drink List

Il primo passo è chiedere al banqueting o a chi fornisce il servizio, quali tipi di cocktail è possibile proporre ai propri ospiti. Una volta definiti, create la drink list, così i vostri amici potranno decidere quale bevanda sorseggiare senza chiedere nulla al barman.

Solitamente quelli più richiesti sono: Cuba Libre, Spritz, Mojito, Caipiroska (i più diffusi sono a base di limone e a fragola) e Moskow mule.

Il barman, per l’occasione, potrebbe creare un cocktail apposta per voi, che riporti il vostro nome… un’idea divertente per personalizzare l’open Bar!

 

Se invece decidete di non rivolgervi al banqueting  ma volete fare tutto voi (valutate bene la fattibilità di questa scelta) allora il consiglio è di offrire birre in piccole bottiglie di vetro oppure di acquistare i fusti di birra con gli erogatori, così da avere sempre bevanda fresca e buona.

Per i cocktail invece, sarebbe meglio scegliere 3 tipi semplici da realizzare come il Cuba Libre, lo Spritz e il Mojito.

Allestimento Open bar

Ricreare un’atmosfera rilassante e allo stesso tempo elegante ed esclusiva è fondamentale soprattutto per un matrimonio. È importante infatti far capire ai vostri ospiti che in quell’area ci sarà l’open bar, prevedendo già delle indicazioni durante l’aperitivo iniziale, ma sopratutto sarà indispensabile rendere visibile quell’area attraverso un allestimento ad hoc!

Si può scegliere di percorrere due strade:

· noleggiare le strutture e gli allestimenti per Open bar, ad esempio il lungo tavolo luminoso dove  il barman creerà i cocktail

· utilizzare i salottini e i cuscini usati durante l’aperitivo posizionando alcuni stuzzichini vicino le sedute.

Ideale sarebbe prenotare un barman freestyle che faccia coreografie ad hoc per i diversi cocktail!

Quanto costa l’open bar

Il prezzo ovviamente dipende dai vari banqueting. Alcuni infatti lo includono nel menù,  nel caso si scelga una formula precisa di banchetto, oppure altri propongono il servizio a tempo.

La maggior parte delle volte si accorda per una cifra fissa prevedendo un numero max di cocktail a persone, che solitamente è due… anche perché ricordate… i vostri ospiti dovranno comunque tornare a casa!!!

L’ideale infatti sarebbe definire inizialmente chi guiderà la macchina del ritorno, oppure, se la location lo consente, pernottare nella struttura, o lì vicino.

Se niente di tutto questo è possibile e temete che i vostri amici possano alzare il gomito, noleggiate una navetta per il ritorno, così tutti potranno divertirsi fino all’ora stabilita, senza timore di bere troppo!


Vedi altri articoli su: Ricevimento matrimonio |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *