Giarrettiera per il matrimonio, un classico intramontabile

Giarrettiera per il matrimonio, un classico intramontabile

Simbolo di purezza, la giarrettiera deve essere regalata alla sposa, come da tradizione. La scelta del giusto accessorio deve corrispondere all'abito e allo stile del matrimonio

29/08/2014

Tra le tradizioni popolari più diffuse, rito propiziatorio e di buon augurio, la giarrettiera, da coordinare all‘intimo, sta alla sposa come i gemelli allo sposo, entrambi accessori immancabili.

Giarrettiera, simbolo di purezza

Bianca o blu che sia, la giarrettiera simboleggia la purezza della sposa, per questo, ne va scelta una dal carattere sobrio. Le spose che la indossano possono essere un po’ superstiziose oppure, semplicemente, vogliono rendere più vivace il lancio del bouquet interessando anche gli uomini oltre alla bramose donne, intente a non mancare la presa. L’uomo che tra i tanti e aitanti vincerà la giarrettiera, si sposerà  entro l’anno.

Tradizione vuole che…

Percorrendo tempi or sono, scopriamo che la giarrettiera aveva la funzione di sostenere le calze ed era un semplice laccio. Con il passare del tempo, l’accessorio si è dotato di pizzi, ricami, merletti e pietre.
Tradizione vuole che la giarrettiera debba essere donata alla sposa e mai comprata direttamente. Nel vademecum della sposa ci devono essere, per far fede all’antica filastrocca britannica (da cui nasce la tradizione): una cosa regalata, qualcosa di colore blu, di nuovo, di antico e prestato. E se la giarrettiera ha un richiamo blu, anche solo il fiocchetto, si è soddisfatta una delle conditio. Tradizioni e leggende a parte, la giarrettiera da sposa è un indumento importante e la scelta va presa con cura: tra pizzi raffinati e decorazioni iperfemminili. Nel caso di un abito stretto e aderente è meglio far ricadere la scelta su una giarrettiera senza cuciture.


Leggi anche: Le usanze per il matrimonio più diffuse in Italia

Mille tipi di giarrettiere anche personalizzate

Ci sono tantissime soluzioni “garter”, quali più semplici quali più particolari: dalle proposte Davids Bridal a quelle di The Wedding Garter Co., di Intimissimi, di Okmi, di Asos, di Percy Handmade a Hanky Panky, di Emily Riggs a Fred&Ginger, di Florrie Mitton Couture, di  TheGarterGirl.
La designer Julianne Smith è la mente della collezione di giarrettiere di TheGarterGirl, brand specializzato nell’ideazione di giarrettiere per spose. Un piccolo accessorio sexy che può essere fatto su misura in base ai gusti della sposa e allo stile del matrimonio. Dalle versioni in stile burlesque alle giarrettiere classiche c’è solo l’imbarazzo della scelta, e per i matrimoni ecologici ci sono anche le giarrettiere eco friendly.