Abito da sposa con strascico, come portarlo

Che sia sobrio o importante, ecco qualche consiglio su come scegliere lo strascico del vostro abito da sposa

Strascico: come sceglierlo al meglio
Strascico: come sceglierlo al meglio
  • Strascico: come sceglierlo al meglio
  • Atelier AimèeMontenapoleone Collezione-2013
  • Fantastico abito con strascico di 3 metri per Kate Middleton.
  • Marina Mansanta: abito con strascico nei colori della natura.
  • Anteprima modello 2015 di LeSposediGiò con coda che si sviluppa dal retro vita.
  • Abito LeSposediGiò collezione 2014 con strascico vaporoso.
  • Abito Pronovias modello Lacey con gonna in organza. Collezione 2014.
  • Jesus Peiro e un abito con strascico principesco.
  • Matrimonio della principessa di Svezia Victoria nel suo abito con strascico e Daniel Westling.
  • Abito Jesus Peiro con strascico che parte dal punto vita.
  • Abito Giuseppe Papini: coda leggera e comoda per balli scatenati!
  • Elisabetta Polignano: collezione vision.
  • Elisabetta Polignano: collezione Signature 2014. Abito con uno strascico da favola.
  • Blumarine Sposa, poco strascico ingentilisce le spose più piccole.
  • L'abito con strascico imponente di Lady D.
  • Atelier Aimeè Montenapoleone: Collezione Giulietta e Romeo
  • Abito Antonio Riva con strascico plissè: scenografico e leggero.
  • Abito Pronovias con strascico importante. Siete abbastanza alte!?
  • Proposta di Rosa Clarà
  • Nozze di William e Kate nel suo abito con strascico firmato Burton.
Principesco, affascinante, favoloso: lo strascico è uno di quei dettagli dell’abito da sposa che sicuramente non passano inosservati e che donano alla sposa un’ulteriore nota di grazia e romanticismo. Attenzione però, non è detto che più lungo è lo strascico, più si guadagna in bellezza. Sono tanti gli elementi da tener presente nella ricerca dell’abito perfetto.

Nobile e prezioso

Immancabile negli abiti nuziali di regine e principesse, che da sempre fanno a gara per indossarlo il più sontuoso possibile, lo strascico è sempre stato sinonimo di magnificenza e regalità. Tanto che in certi periodi storici poco propensi allo sfarzo, come nel Medioevo, era addirittura proibito da apposite leggi che arginavano l’eccesso e il lusso negli abiti femminili. In molte ricorderanno lo strepitoso abito indossato da Lady Diana, caratterizzato da uno strascico lungo quasi 8 metri, che fece sognare le donne di mezzo mondo. Più recentemente, anche matrimoni reali come quello tra il principe Felipe di Spagna e Letizia Ortiz o quello di Victoria di Svezia hanno suscitato incanto e stupore per via dei meravigliosi abiti da sposa arricchiti da sontuosi strascichi. Per non parlare delle nozze tra il principe William e Kate Middleton, che ha visto la bella Duchessa di Cambridge indossare un raffinatissimo abito disegnato da Sarah Burton, direttrice creativa del prestigioso brand inglese Alexander McQueen, con uno strascico di tre metri. Ma si sa, quello aristocratico è un mondo a parte, con le sue convenzioni e tradizioni.

Sobrio o scenografico?

A meno che non vogliate superare il Guinness dei Primati con uno strascico chilometrico come quello coraggiosamente indossato dalla modella Ema Dumitrescu a Bucarest (quasi tre chilometri di coda, immaginate che fatica!), il consiglio è di affidarsi al buon gusto e di optare per una armoniosa eleganza. Già perché lo strascico deve essere non solo in sintonia con lo stile del vostro matrimonio, ma anche proporzionato alla vostra figura. Ebbene, purtroppo lo strascico non dona a tutte. Se non superate i 165 cm di altezza è meglio optare per una coda non particolarmente lunga, altrimenti rischiate di “accorciarvi”! È preferibile, infatti, che la sua lunghezza sia direttamente proporzionale alla vostra altezza. Sappiate che anche uno strascico di media lunghezza potrà valorizzare e ingentilire il vostro portamento.

Questione di comodità

Belle sì, scomode no. Generalmente si presta molta attenzione alla scelta dell’intimo più adatto all’abito nuziale in modo da essere belle e comode,ma anche lo strascico è uno degli elementi che dovranno condizionare la scelta dell’abito perché non sempre gli strascichi sono facili da portare. Anzi, a seconda del tessuto, possono risultare ingombranti, pesanti e impedirvi di fare tante cose, come girare liberamente tra i tavoli degli invitati, muovervi tranquillamente nel giardino della location senza il timore di rovinare irrimediabilmente l’abito o lanciarvi senza pensieri in danze sfrenate. Se il vostro ricevimento sarà all’aperto e proprio non volete rinunciare all’idea di uno spettacolare ingresso in chiesa con tanto di paggetti a reggervi lo strascico, meglio pensare a un secondo abito appositamente per il dopo cerimonia, meno impegnativo ma pur sempre elegante. Un’altra opzione potrebbe essere quella di indossare un sopra-gonna lungo che potrà essere comodamente tolto al momento del banchetto o della festa. Voi sarete più serene e anche il vostro strascico rimarrà intatto!


Vedi altri articoli su: Abiti da sposa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *