Pizzette rosse o bianche

Le pizzette bianche o farcite col pomodoro rappresentano un ottimo spuntino ideale anche per la merenda dei più piccoli ma anche per i break di tutta la famiglia!

la ricetta base è semplice da realizzare

Questo gustoso spuntino è semplice da fare anche se il tempo della lievitazione rende tutto abbastanza lungo da realizzare, ma il lato positivo, oltre alla golosità di queste pizzette, è che e si conservano morbide per diversi giorni quindi potete farne una buona quantità e mangiarle nel corso della settimana!

Per la buona riuscita di questa ricetta salata l’importante è seguire attentamente le dosi e i passaggi indicati.

Un consiglio: se volete aggiungere la mozzarella e realizzare delle vere e proprie mini pizze margherita, evitate quella fresca perché queste pizzette cuociono velocemente e la mozzarella risulta troppo acquosa. Preferibile invece del formaggio come la provola da mettere sopra grattugiata, o della semplice mozzarella da pizza.

Pizzette bianche

La ricetta base delle pizzette è personalizzabile col condimento che preferite. Le più semplici e amate dai bambini, oltre a quelle rosse che vi proponiamo, sono quelle bianche, l’ideale anche per una merenda da portare a scuola. Si tratta di focaccine preparate con l’impasto della pizza. Seguite la nostra ricetta e condite l’impasto, prima di infornare, con olio extravergine, un pizzico di sale e, se volete, origano. In questo modo si risolve anche il problema dell’intolleranza al lattosio non essendoci mozzarella.

Un’altra proposta per la merenda? Provate il plumcake allo yogurt!

  • Resa: 6 Persone servite
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 15 minuti

Ingredienti

  • 250 grammi farina 00
  • 250 grammi farina Manitoba
  • 1 lievito di birra 1 cubetto
  • 60 grammi olio extravergine di oliva
  • 35 grammi zucchero bianco
  • 15 grammi sale
  • 220 grammi acqua tiepida

Preparazione

  1. Innanzitutto sciogliete in acqua tiepida il cubetto di lievito di birra con lo zucchero e unitelo alla farina 00 e alla manitoba.

    Iniziate a lavorare l’impasto con qualsiasi sia lo strumento che utilizzate, robot, impastatrice, bimby o mani!

    Aggiungete ora il sale e l’olio extra vergine di oliva e procedete con la lavorazione fino a quando non otterrete un impasto compatto, liscio, morbido e “caldo”. Create un panetto e incidetelo sopra, fate una croce, poi copritelo con della pellicola e tenetelo al caldo a lievitare 4 ore.

    Trascorso il tempo della prima lievitazione prendete l’impasto e stendetelo con un matterello facendo uno strato alto non più di mezzo centimetro mi raccomando! Lo spessore è fondamentale per ottenere delle pizzette soffici.

    Date ora alle pizzette la forma che più vi piace, rotonde, quadrate o rettangolari… non cambia il sapore ma sta alla vostra creatività decidere cosa portare in tavola!

    Adagiate ora le pizzette ottenute su una teglia o una placca da forno ricoperta con carta forno, bucherellate con una forchetta la loro superficie e farcitele, per esempio con pomodoro, un pizzico di sale, origano e un filo di olio.

    Dopo aver eseguito la farcitura lasciate lievitare e dopo circa 40 minuti di lievitazione iniziate a preriscaldare il forno che deve essere portato a 220 gradi ventilato. Una volta che è trascorso il tempo della seconda lievitazione potete finalmente infornare le pizzette facendo attenzione a questi passaggi: la posizione della teglia va alternata durante il tempo di cottura che dura circa 15/20 minuti. Quindi iniziate col metterle al centro, poi passate sopra e infine gli ultimi 5 minuti in basso.

    Sfornatele e servitele tiepide, nei giorni successivi basterà riscaldarle nel microonde o con la funzione grill del vostro forno tradizionale.


Vedi altri articoli su: Ho fame | Ricette Antipasti | Ricette per bambini | Ricette vegane | Ricette vegetariane |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *