In auto sicuri con i bambini

Tutti gli accorgimenti per rendere più sicuro il viaggio in auto con i bambini

seggiolino

Finalmente è arrivato il momento di partire, ma siamo sicure di sapere quali sono tutti gli accorgimenti da adottare per i viaggi in auto in compagnia dei nostri bambini?

Certo, ci spostiamo con loro in macchina praticamente ogni giorno da quando sono nati e siamo sicure di sapere come si devono trasportare correttamente, eppure in Italia il 60% dei bambini viaggia ancora in maniera non adeguata. Se vi sembra una quantità esagerata provate a dare un’occhiata all’interno dei veicoli che incrociate per strada e vedrete bambini seduti davanti, sul sedile anteriore, oppure in ginocchio sul sedile posteriore che vi salutano, altri affacciati al finestrino che prendono il fresco ed altri ancora che improvvisano combattimenti saltellando a destra e sinistra mentre il genitore tenta di mantenere la concentrazione necessaria per guidare. Poi ci sono i casi delle mamme più “amorevoli” che viaggiano con il bambino in braccio purché la smetta di piangere e non si rendono conto che per assecondare il capriccio di un momento ne mettono a rischio la vita.

modo errato di trasportare i bambini
Alcuni prendono la scusa che i bambini non vogliono essere legati perché si sentono costretti, ma come in tutti gli aspetti educativi, anche in questo caso, è l’esempio degli adulti che diventa decisivo. Se un bambino è abituato a vedere la mamma che guida senza cintura non capirà il motivo per cui lui deve averla e farà un capriccio per rimanere libero.  Basta abituarli fin da piccoli, senza deroghe. I miei bambini, per esempio, urlano come disperati se solo accenno ad uscire dal posteggio e loro non hanno finito di allacciarsi, non sospettano nemmeno che si possa fare diversamente.

Come scegliere il seggiolino giusto

In generale i seggiolini sono suddivisi in base al peso e non più in base all’età come un tempo, devono essere dotati dell’omologazione e si sconsiglia di acquistarli di seconda mano in quanto non si può sapere se siano già stati sottoposti a “traumi” che ne inficerebbero la corretta resistenza. La maggior parte di quelli prodotti sono facilmente sfoderabili in modo da poterne lavare la copertura periodicamente. Quelli più sicuri sono dotati del sistema ISOFIX che permette di agganciarli direttamente all’automobile senza le cinture di sicurezza, in questo modo il seggiolino diventa parte integrante del veicolo; ovviamente per scegliere questa opzione dovrete aver acquistato una macchina che preveda questo tipo di sistema. In ogni caso nessun seggiolino è efficace se non agganciato correttamente.

Dalla nascita a 9 kg si deve scegliere un seggiolino del gruppo 0; in questa categoria rientrano le navicelle che permettono al neonato di viaggiare in posizione orizzontale visto che la muscolatura della schiena non è ancora in grado di sostenerlo in posizione eretta. Le navicelle che sono parte del passeggino possono essere utilizzate sole se omologate per il trasporto in auto. Dalla nascita ai 13 kg si può prevedere un seggiolino del gruppo 0+; si tratta di un seggiolino con schienale reclinabile in modo da far viaggiare il bambino orizzontale, è inoltre dotato si supporti laterali per il sostegno della testa. Se si vuole fare un investimento che duri un po’ di più nel tempo si può acquistare un seggiolino del gruppo 0+/1 adatto dalla nascita fino ai 18kg; si tratta di un seggiolino che permette di essere girato dal lato opposto al senso di guida, per poi essere girato dalla parte opposta una volta che il bambino abbia raggiunto i 13 kg. Come i seggiolini dei gruppi precedenti deve essere fissato al sedile tramite le cinture di sicurezza ed è dotato di cinture proprie per l’aggancio del bambino. I seggiolini dei gruppi 0, 0+ e 0+/1 devono essere posizionati in modo che il bambino viaggi in senso opposto al senso di marcia del veicolo; viceversa in caso di urto, ma anche di semplice frenata, la sua muscolatura non sarebbe in grado di attutire il piccolo colpo.

Gruppo 0 deve viaggiare al contrario

Per i bambini un po’ più grandicelli si passa al gruppo 1 se il loro peso è compreso tra i 9 ed i 18 kg. Questi seggiolini non permettono di essere agganciati in senso opposto al senso di marcia e sono dotati di cinture proprie. Dai 15 ai 36 kg si possono utilizzare i seggiolini dei gruppi 2/3 che comprendono i rialzi con lo schienale rigido con cinture proprie, i rialzi con schienale rigido senza cinture proprie ed i rialzi che servono esclusivamente per sollevare la seduta del bimbo in modo che la cintura di sicurezza dell’automobile passi alla giusta altezza sopra la clavicola. Il bambino dovrà utilizzare il seggiolino fino al raggiungimento dei 150 cm di altezza.

Seggiolino per bambini in auto: regole

In linea di massima il posto più sicuro dove posizionare il seggiolino è quello centrale del sedile posteriore – se dotato di cintura a tre passaggi – in quanto è quello meno soggetto alle esplosioni degli airbag. Il posto meno sicuro è quello a fianco del guidatore, se si è nella necessità di utilizzarlo si deve disattivare l’airbag lato passeggero, mentre quelli laterali sono in generali meno potenti di quelli frontali.

Altri accorgimenti per un viaggio sicuro

Evitate di posizionare oggetti sopra la cappelliera o di riempire il portabagagli delle monovolume in modo da superare il livello del sedile posteriore: in caso di frenata gli oggetti o le valigie potrebbero precipitare addosso ai bambini. Attivate la chiusura di sicurezza delle portiere posteriori in modo che i bambini non possano aprirle autonomamente. Se non avete i vetri posteriori oscurati prevedete delle tendine parasole ed in ogni caso non lasciate mai un bambino da solo in auto. Non date ai piccoli da mangiare cibi che potrebbero andare loro di traverso come caramelle dure o mele e rinunciate anche ad alimenti dotati di stecchi rigidi come lecca lecca o ghiaccioli che in caso di incidente potrebbero ferirli. Ricordate di fare soste frequenti, portate sempre dell’acqua e se ci sono dei neonati dotatevi dello scalda biberon da auto che si alimenta tramite l’accendisigari.

E per ogni evenienza

Ricordatevi di mettere in auto un cambio completo per ogni bambino, salviette umidificate, fazzoletti di carta e, nel caso in cui il piccolo soffra l’auto, qualche sacchetto vuoto di biscotti, sono l’ideale perché non occupano spazio, il bambino un po’ più grandicello li sa usare da solo e sono assolutamente contenitivi anche per i liquidi. Infine qualche gioco per intrattenerli.

Buon viaggio allora, e ricordate che, come recitano le campagne sociali sulle autostrade, l’abbraccio più sicuro per il vostro bambino in auto non è il vostro!


Vedi altri articoli su: Consigli per mamme |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *