Giochi fai da te con le mollette di legno

Giochi fai da te con le mollette di legno

Alcuni suggerimenti per rendere le mollette di legno delle simpatiche compagne di gioco

-
24/05/2013

Non so chi di voi usi ancora le mollette di legno per stendere i panni, è vero sarebbe il loro utilizzo primario ma ricordo che, quando da bambina aiutavo la mamma a stendere i panni, erano sempre le ultime che venivano utilizzate. E così alla fine erano destinate a rimanere sul fondo del cestino. Però una cosa è certa, hanno in sé qualcosa di attraente, sarà il calore del legno che le rende romanticamente country, sta di fatto che io non le ho mai viste gettare nella spazzatura e ora che sono cresciutella ho deciso che le mollette di legno in casa non possono mancare… Vi consiglio di non abbandonarle nel solito cestino, ma piuttosto di scoprire quale ruolo insolito gli può essere affidato.

Potreste infatti metterle in mostra su una piccola lavagna decorativa creata con materiali riciclati.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18687″]

Oppure applicarle attorno a piccoli vasi di fiori per aggiungere un tocco di delicatezza a elementi generalmente anonimi.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18688″]

E ancora “animarle” applicando faccine di animali o di personaggi preferiti.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18686″]

A casa nostra invece le mollette di legno si trovano nella scatola dei piccoli tesori creati per giocare con i miei figli, ma per raccontarvi in che cosa sono state trasformate occorre fare una premessa:


Leggi anche: Taglie americane e taglie italiane: convertitore e come districarsi

forse non tutti sanno che quando si parla di mollette di legno non ci si limita solo a quelle classiche con la molla; in commercio infatti ci sono altri tipi di mollette di legno molto interessanti per piccoli lavoretti creativi.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18623″]

Quelle che vedete nella foto prive di molla centrale sono mollette svedesi che si trovano in commercio nei migliori negozio di hobbystica e fai-da-te. Per chi ha invece dimestichezza con gli acquisti online potrà rifornirsi nei più famosi e-shop di materiali craft (n.b. se vi rifornite presso e-shop internazionali troverete queste mollette sotto la voce round clothes pin o vintage clothes pin).

Perchè vi consiglio queste mollette? Perchè potrebbero nascere lavoretti come questo:

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18609″]

Come vedete il materiale necessario è minimo:

un fiore finto (meglio due per avere più elementi di recupero)

una molletta svedese tonda

colla a caldo.

Procedimento:

Prima di tutto scomponete il fiore in tutte le sue parti.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18595″]

Prendete la molletta e create delle piccole ali applicando due foglioline sul retro, praticate poi un foro nel centro della corona di petali e foglie seguendo la dimensione della circonferenza della molletta.


Potrebbe interessarti: Meteo di fine luglio: week-end caldo al centro-sud, instabile al nord


[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18598″]

Inserite la molletta e fissatela con la colla a caldo applicando la colla a caldo attorno alla vita della gonnellina.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18599″]

Per il corpetto utilizzate due petali da un altro fiore e fissateli con la colla.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18600″]

Per creare i capelli prendete la parte centrale del fiore e incollatela sulla testa della fata.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18601″]

Se volete aggiungere un dettaglio servitevi della corolla reggi fiori per concludere l’acconciatura.


[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18602″]

Ecco il risultato!

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18593″]

A questo punto la vostra fata-girasole può andare fiera a colonizzare un piccolo giardino.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18603″]

E se avete altri fiori a disposizione potete continuare con la creazione e aggiungere personaggi incantati ai giochi con i vostri bambini.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18608″]

Se invece non avete fiori finti a disposizione vi consiglio una valida alternativa utilizzando le mollette svedesi piatte.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18630″]

In questo caso il materiale occorrente è ancora più facile da reperire:

mollette svedesi piatte

matita

tempere.

Procedimento:

Disegnare sulla molletta svedese la sagoma dell’omino che si vuole creare.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18625″] [dup_immagine align=”aligncenter” id=”18639″]

Colorare con le tempere e replicare secondo il proprio gusto e la propria fantasia.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18754″]

Vi assicuro che sarà un’attività divertente e stimolante che potrà vedere coinvolti anche i vostri bambini.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18753″]

Che come sempre ci stupiranno per la loro brillante fantasia.


[dup_immagine align=”aligncenter” id=”18751″]
  • Scrittore e Blogger