Cioccolato ai bambini: a quale età e quanto?
Consigli per mamme

Cioccolato ai bambini: a quale età e quanto?

Il cioccolato è un alimento funzionale: ha molte proprietà dagli effetti benefici. Può essere gustato anche dai più piccoli se parte integrante di una dieta varia ed equilibrata.

Il cioccolato è l’alimento bramato da grandi e piccini.

Bianco, fondente, al latte o arricchito con le nocciole, il suo biglietto da visita si riassume in una parola sola: irresistibile.

Amato da tutti può far parte dell’alimentazione se si tratta di una dieta variata e corretta accompagnata da del movimento fisico.


Questa inquadratura vale anche per il pubblico dei più piccoli spesso golosissimi di cioccolato.

Quando i bambini sono piccoli, i genitori giocano un ruolo fondamentale nel proporre loro una dieta equilibrata e varia. Il cioccolato si può dare in giusta quantità prestando attenzione a vari fattori.

Uno di questi è proprio l’età. La cosa migliore è consultare il proprio pediatra di riferimento per farsi dire quando i più piccoli possono gustarsi del cioccolato senza che sia dannoso per loro.

Generalmente la risposta è non prima dei due anni di vita, anche se quando in casa c’è un fratello o una sorella maggiore queste indicazioni possono subire brusche modifiche.

È meglio acquistare del cioccolato di buona qualità piuttosto che un prodotto del consumo di massa che può lasciare un po’ a desiderare e che predilige la quantità ad una attenta selezione degli ingredienti.

Ecco alcune indicazioni utili su questa leccornia.

Il cioccolato: un alimento ricco

Oltre ad avere un sapore davvero delizioso, il cioccolato è un cibo tutto da scoprire.

Ricco di fosforo, magnesio e polifenoli, se viene consumato nelle quantità giuste può portare grandi benefici all’organismo.

Ben noto come antidepressivo naturale, ha anche moltissime proprietà antiossidanti fondamentali nella lotta contro l’invecchiamento cellulare.

Proprio per queste sue caratteristiche, viene considerato un alimento che può seriamente migliorare la qualità della vita di coloro che soffrono di determinate patologie.

Nonostante tutte queste sue proprietà, resta centrale il fatto che il cioccolato deve essere assunto con moderazione affinché gli effetti benefici siano sempre prevalenti.

Bambini piccoli: quanto e quale cioccolato?

Come detto sopra, i bambini dovrebbero assumere cioccolato una volta compiuti due anni.

Il cioccolato per sua natura è considerato un alimento allergizzante e per questo è meglio che i bambini troppo piccoli lo evitino.

Inoltre è un alimento eccitante e quindi meglio non mangiarlo in particolare prima di andare a riposare. Il migliore cioccolato da proporre ai figli è quello fondente perché è il più ricco di flavonoidi considerati potenti antiossidanti.

È proprio l’alta concentrazione di flavonoidi a conferire al fondente quel gusto particolarmente amarognolo. A differenza del cioccolato al latte e bianco, il fondente ha al suo interno un giusto equilibrio tra zuccheri e grassi.

Questo equilibrio si rompe totalmente quando si mangia del cioccolato ripieno o merendine a base di cioccolato. In questo caso i grassi prevalgono portando con sé solo spiacevoli conseguenze.

Se desiderate proporre del cacao ai vostri figli in modo differente rispetto alla semplice barretta, datevi da fare ai fornelli producendo biscotti, torte e merende fatte in casa.

Gustose ricette possono essere di aiuto nella somministrazione di cioccolato fondente al posto di quello al latte, dal gusto più dolce ma anche con un maggior contenuto di grassi.

Ti potrebbe interessare anche

Bambini e faccende di casa: quando e in cosa coinvolgerli?
Consigli per mamme

Bambini e faccende di casa: quando e in cosa coinvolgerli?

Secondo figlio: come comportarsi con il primo
Consigli per mamme

Secondo figlio: come comportarsi con il primo

Come scegliere le attività extrascolastiche per i figli
Consigli per mamme

Come scegliere le attività extrascolastiche per i figli

Come aiutare i bambini nei compiti
Consigli per mamme

Come aiutare i bambini nei compiti

La parità dei ruoli deve esserci anche in famiglia
Consigli per mamme

La parità dei ruoli deve esserci anche in famiglia

Perché è importante che i bambini vadano a letto presto
Consigli per mamme

Perché è importante che i bambini vadano a letto presto

Consigli per mamme

3 idee per preparare la cameretta del neonato

Bambina in campagna
Consigli per mamme

Crescere circondati dalla natura migliora lo sviluppo del cervello

Procreazione assistita: che cos'è e quali sono le tecniche
Gravidanza

Procreazione assistita: che cos’è e quali sono le tecniche

L’infertilità è sempre più diffusa. Ecco informazioni sul percorso di procreazione assistita: tre differenti tecniche e livelli, in base alla gravità.

Leggi di più