Bambini e mascherine le cose più importanti da sapere
Consigli per mamme

Bambini e mascherine: le cose più importanti da sapere

Indossare la mascherina è un obbligo a partire dai 6 anni di età. Quando vanno utilizzare? Come convincere i bambini ad usarle? Ecco alcuni consigli.

A partire dal 4 maggio è obbligatorio in Italia l’utilizzo di mascherine in tutti gli ambienti chiusi accessibili al pubblico. Una misura che vale anche sui mezzi di trasporto e in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire il distanziamento di sicurezza. È bene ricordare che lo scopo della mascherina non è quello di proteggere dal coronavirus la persona che la indossa, ma è quello di tutelare la comunità. Indossando le mascherine è infatti più difficile che le persone malate di COVID – 19 ma asintomatiche possano diffondere il virus.

L’obbligo di indossare la mascherina è previsto in Italia per i bambini a partire dai 6 anni. I pediatri hanno però indicato come idonei all’utilizzo della mascherina i bambini sopra i 3 anni.

Per i bimbi a partire dall’età scolare, pertanto, valgono le stesse regole degli adulti: la mascherina è obbligatoria in tutti locali o spazi chiusi, come mezzi pubblici, supermercati, farmacie o negozi. È necessaria inoltre laddove non si riesca a garantire il distanziamento necessario per prevenire il contagio, ad esempio quando si incrocia una persona a meno di un metro.

Solo i bambini a rischio o affetti da malattie croniche devono essere incoraggiati ad indossare mascherine che li proteggano dall’infezione, come le Ffp2. I loro familiari, se malati, devono indossare le mascherine chirurgiche.

Mascherine facoltative per i più piccoli? Sì, con qualche accortezza

Si può naturalmente decidere di far indossare la mascherina anche a bambini in età prescolare, pur non essendo obbligatorio. Si tratta di un gesto di attenzione in più nei confronti degli altri. L’importante però è che i bambini non la utilizzino assolutamente se hanno meno di due anni o se presentano difficoltà respiratorie. È inoltre sconsigliabile che la impieghino qualcosa non fossero capaci di rimuoverla da soli.

In caso di bambini in età prescolare occorre scegliere delle mascherine dotate di buona stabilità di tenuta, sufficientemente elastiche per garantire una perfetta adesione al volto. Devono inoltre possedere caratteristiche anti soffocamento e devono essere realizzate in materiale non allergizzante.

Attenzione inoltre ai bambini che si toccano frequentemente il viso: la protezione indotta dalla mascherina viene in questo caso invalidata. L’importante per impedire la diffusione del coronavirus, è bene sottolinearlo ancora una volta, è mantenere il distanziamento di almeno un metro.

Come e quando utilizzarle

Per essere protettiva e sicura, la mascherina deve coprire sempre perfettamente sia il naso che la bocca. Prima di indossare la mascherina occorre lavarsi bene le mani per almeno 20 secondi. Le mascherine vanno tolte quando si mangia o si beve, e vanno rimosse partendo dal raccordo dietro le orecchie per poi togliere la parte davanti.

Se non ci sono malati in casa, le mascherine non sono necessarie, così come quando ci si trova all’aria aperta se si mantengono le distanze di sicurezza. I bambini possono giocare liberamente senza mascherina, purchè riescano a mantenersi ad una distanza di almeno due metri dalle persone. Devono inoltre prestare attenzione a non avvicinare superfici toccate da altri. Se il bambino sta passeggiando, o andando in bicicletta, o giocando con un adulto o con un altro bambino convivente, non è necessario che la indossi.

Laddove invece i bambini potrebbero avere difficoltà a rispettare la distanza di sicurezza, come in ambienti chiusi, meglio farla indossare.

Attenzione alle dimensioni

Le dimensioni di una mascherina per bambini sono mediamente di 15 x 25 cm. Occorre naturalmente considerare l’età e il fatto che la mascherina debba aderire bene al volto del bambino, coprendo in sicurezza la bocca ed il naso. Le mascherine chirurgiche di dimensioni più piccole, spesso arricchite da disegni e colori vivaci, sono tuttavia abbastanza difficili da reperire. Per i più grandicelli possono essere adattate le mascherine degli adulti, assicurandosi sempre una corretta adesione al naso e alla bocca. Molti genitori stanno invece optando per soluzioni “fai da te” in stoffa. Le mascherine home made possono essere tranquillamente utilizzate, ma vale in ogni caso il principio che la mascherina non garantisce da sola la non trasmissibilità del virus. Si tratta infatti di un’ulteriore protezione, che va accompagnata alle altre misure di sicurezza come il distanziamento sociale e lo scrupoloso rispetto delle norme igieniche. Dobbiamo infatti spiegare ai bambini che nonostante si indossi la mascherina non ci si può abbracciare o avvicinare agli altri.

Chiarite le linee guida, però, resta il problema più difficile da affrontare. Come convincere i bambini ad indossare la mascherina, che può essere piuttosto fastidiosa?

Come convincere i bambini ad indossare le mascherine

I bambini possono essere anche un po’ spaventati dalla mascherina, o fare i capricci perchè non vogliono indossarla. Ci sono diverse strategie per sensibilizzarli e convincerli ad utilizzarla. Se i bambini hanno timore, i genitori possono indossarla anche in casa, per farli familiarizzare con questo dispositivo e fargli capire che non deve essere fonte di paura. Si può anche fingere che sia un gioco, indossando la mascherina col proprio figlio davanti allo specchio.

Ai bimbi più grandi va insegnato come indossare correttamente la mascherina e come toglierla, facendoli provare più volte da soli. Naturalmente ci complimenteremo con loro quando riusciranno a mettersela correttamente in autonomia, facendoli sentire grandi e responsabili. Ai più piccoli invece mostreremo come va allacciata correttamente, ma saremo noi a dovercene occupare.

Dovremo naturalmente essere noi genitori i primi a dare l’esempio. Mostrare ai bambini che laviamo le mani più volte e fargli vedere che indossiamo la mascherina per uscire sono gesti importanti. In questo modo queste operazioni entreranno a far parte della routine familiare della giornata e saranno quindi considerate presto delle abitudini.

È naturalmente sempre fondamentale spiegare ai bambini perchè è necessario indossare la mascherina. La possibilità di proteggere gli altri è sempre presa molto sul serio dai bambini, quindi sottolineiamo soprattutto il fatto che questi dispositivi aiutano ad evitare che si ammalino i propri amici e i propri cari. In generale dobbiamo sempre ribadire anche ai bambini quali sono le norme utili a prevenire il contagio del virus, insistendo particolarmente sul come mantenere la distanza di sicurezza. Questo aspetto sarà infatti quello più difficile da comprendere e da attuare per i più piccoli.



Battesimo, informazioni generali e documenti utili
Consigli per mamme

Battesimo, informazioni generali e documenti utili

Bambini indaco, chi sono e come riconoscerli
Consigli per mamme

Bambini indaco: chi sono e come si riconoscono?

Circoncisione bambini cos'è, motivi e significato
Consigli per mamme

Circoncisione bambini: cos’è, motivi e significato

Frasi per una figlia da una mamma
Consigli per mamme

Frasi per una figlia da una mamma            

In montagna coi bambini, divertimento assicurato
Consigli per mamme

In montagna coi bambini, divertimento assicurato

Vacanze studio all'estero per bambini e ragazzi consigli utili
Consigli per mamme

Vacanze studio all’estero per bambini e ragazzi: consigli utili

Bambini e colpo di calore come riconoscerlo e gestirlo
Consigli per mamme

Bambini e colpo di calore: come riconoscerlo e gestirlo

Corredo neonato come lavarlo per non correre rischi
Consigli per mamme

Corredo neonato: come lavarlo per non correre rischi          

In montagna coi bambini, divertimento assicurato
Consigli per mamme

In montagna coi bambini, divertimento assicurato

Le vacanze estive in montagna sono perfette per i bambini: scopriranno la natura e la vita all’aria aperta come piccoli esploratori

Leggi di più