Women for Expo: lo spazio al femminile di Expo 2015

Culturale, affettivo, tradizionale, storico, creativo, intuitivo: il contributo originale delle donne di tutto il mondo al tema di Expo 2015 oggetto di uno dei più interessanti progetti legati alla kermesse milanese

Women for Expo - logo
Women for Expo: il logo del progetto

Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita“, il tema di Expo. Un tema vasto, dalle mille sfaccettature, impegnativo ed ambizioso. Un tema che sarà affrontato non solo attraverso i sei mesi nel sito Expo, ma anche attraverso tutta una serie di interessanti progetti. Uno fra questi non può che esserci particolarmente caro: chi infatti meglio delle donne, spesso custodi di millenarie tradizioni e nello stesso tempo creativo ponte verso il futuro, può affrontare temi come “la bellezza e la Natura”, il “nutrire”, il cibo e la vita? Da questa forte convinzione nasce Women for Expo, un progetto che vede la collaborazione diretta del Ministero degli Affari Esteri e della Fondazione Mondadori e che ha l’obiettivo di leggere tutti i molteplici aspetti del tema portante di Expo 2015 attraverso il contributo culturale, affettivo, intuitivo, tradizionale, creativo che l’occhio femminile può dare in questo campo.

Women for Expo

Women for Expo - logo
E’ quasi ovvio rilevare come la donna, in tutte le civiltà di tutti i tempi, abbia avuto un ruolo fondamentale non solo nell’ambito della trasmissione delle pratiche e delle tradizioni legate al cibo, ma anche nella capacità di “prendersi cura”, di donarsi agli altri individui e di essere, nello stesso tempo, attenta ai segni dei tempi e a come questi incidono sulla quotidianità della vita. E non si pensi che questa sia una lettura “retrograda” del ruolo femminile in questo campo perché la logica è invece tutt’altra: un ponte sul futuro, un invito rivolto a tutte le donne per condividere una “ricetta per la vita”, questo lo slogan dell’iniziativa, ideale sintesi capace di trovare la radice comune fra le donne del mondo e dei popoli che, numerosi, guarderanno ad Expo. Non si tratta di una iniziativa semplicemente simbolica: essa infatti è volta a confermare l’importanza e la centralità del ruolo della donna nello scenario del mondo, quel mondo dove ancora oggi, in troppe culture e aree della terra, la donna è ancora oggetto di discriminazione e di violenza.

I temi del progetto

Sono quattro i temi attraverso cui l’iniziativa Women for Expo si svolgerà: la “Tavola del Mondo”, dove artiste, scienziate ed esponenti della società civile inaugureranno l’Expo nel suo primo giorno di apertura con un grande convegno via web dove esprimere la propria cultura ed il proprio contributo attraverso un simbolico “piatto”, da condividere con il resto del pianeta. Una parte del progetto è poi dedicata ad una grande raccolta di esperienze legate alla nutrizione che si trasformerà in un vero e proprio romanzo attraverso il contributo di scrittrici provenienti dai quattro angoli della Terra, un’altra al Global Creative Thinking, ovvero una installazione artistica multimediale affidata ad un gruppo di creative e infine l’ultima alla redazione della “Carta delle Donne“, contenente le dieci linee-guida secondo le donne di Expo su come rendere più umana l’economia del mondo e più stringenti alle necessità del pianeta e di chi vi abita le politiche agricole ed ambientali. La Carta sarà consegnata, al termine della manifestazione, alle Nazioni Unite.

"Assaggi" di Women for Expo

 


Vedi altri articoli su: UnaDONNA for Expo 2015 |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *