Cristalloterapia

Cristalloterapia: elenco di alcune pietre utilizzate

La cristalloterapia è una pratica che sfrutta l’energia dei cristalli per apportare dei miglioramenti nella vita delle persone. Scopriamo quali sono le pietre più utilizzate.

La cristalloterapia è una terapia che si basa sulla capacità di cristalli e pietre dure di regalare benefici all’organismo. Secondo questa terapia alternativa, i cristalli contengono infatti dei campi magnetici ultra-deboli. Questi sono quindi utili per andare a riequilibrare l’energia dei sette chakra del corpo, ossia dei centri energetici.

Cos’è la cristalloterapia?

La cristalloterapia è una pratica molto conosciuta e diffusa in tutto il mondo. Essa si basa sulla capacità dei cristalli e delle pietre dure di regalare alcuni benefici. Questi oggetti infatti sono in grado di determinare dei cambiamenti nella vita di coloro che li utilizzano. Tutti possono ottenere dei benefici da questa pratica, ma l’applicazione dei cristalli viene fatta dal cristalloterapeuta.

Il concetto base di questa pratica sta nel fatto che l’uomo sia in grado di assorbire e trasformare le energie attraverso i sette Chakra. Questi sono i punti di accesso del flusso energetico vitale del corpo ed ottengono benefici dai cristalli. Le pietre sono infatti capaci di modificare l’energia grazie ad impercettibili vibrazioni che emettono.

I cristalli e le pietre dure sono uno dei componenti principali del nostro pianeta e dell’intero universo. Questi oggetti sono delle strutture armoniche che la natura ha creato e risultano capaci di riequilibrare le energie delle persone quando ne entrano a contatto.

Cristalloterapia: benefici e controindicazioni

I benefici offerti dalla cristalloterapia sono davvero moltissimi. Essa è molto utile a livello fisico, mentale, emotivo e spirituale. Questo tipo di terapia è in grado di regalare un aiuto non solo dal punto di vista fisico, ma anche dal punto di vista interiore. Infatti è molto utile in un percorso in cui lo scopo è quello di imparare ad ascoltarsi realmente.

Ogni cristallo ha dei benefici specifici e di conseguenza delle applicazioni precise. In generale però i cristalli sono utili nei momenti molto stressanti e durante la gravidanza. Pietre e cristalli sono utili anche per rimuovere blocchi energetici. Per migliorare la loro azione spesso si utilizzano insieme a pratiche come l’aromaterapia e il Reiki.

La controindicazione principale di questa terapia consiste nel fatto che a volte chi la segue tende a trascurare le terapie tradizionale. Le persone che soffrono di determinate patologie dovrebbero usare questa terapia alternativa solo come coadiuvante e non abbandonare mai le terapie tradizionali.

Come usare i cristalli per ottenere benefici

Ora che abbiamo chiarito quali sono i benefici che si ottengono utilizzando la cristalloterapia, cerchiamo di capire come usare i cristalli. Pietre e cristalli possono essere sfruttati in diversi modi nella cristalloterapia.

I cristalli si possono indossare in modo tale che assorbano le energie negative e trasmettano quelle positive. Questo è di certo il modo più semplice di sfruttarli e di conseguenza è ideale per chi è alle prime armi con la pratica.

Si possono poi posizionare i cristalli su una determinata parte del corpo. Durante i trattamenti di cristalloterapia infatti questi vengono posizionati in una zona precisa allo scopo di regalare un effetto benefico particolare. In genere si posizionano sui chakra.

I cristalli sono utili anche durante la meditazione perché aiutano a distendere la mente. Essi sono in grado anche di offrire intuizioni a chi li utilizza.

Dormire con i cristalli sotto al cuscino permette di eliminare i dubbi e le paure.

Le pietre più utilizzate in cristalloterapia

Le pietre e i cristalli utilizzati in cristalloterapia sono davvero numerosi. Alcuni di essi sono però più utilizzati di altri in quanto risultano in grado di offrire maggiori benefici. Le proprietà delle pietre sono tante e una persona esperta sarà in grado di consigliare l’uso della pietra giusta a seconda delle necessità.

Scopriamo insieme quali sono le pietre più utilizzate in cristalloterapia e impariamo a conoscerle meglio.

Cristallo di Rocca

Il Cristallo di Rocca è in grado di rivitalizzare zone insensibili, rigide e fredde. È anche molto utile per riequilibrare le funzioni del cervello e rafforza i nervi. Questo cristallo è uno dei più utilizzati per via anche della sua capacità di stimolare la circolazione del sangue e la salute delle ghiandole. Tra le altre cose è capace anche lenire i dolori e di eliminare le tossine che si accumulano nel corpo umano.

Questa pietra lavora in particolare sul settimo Chakra e su tutti gli strati dell’aura.

Smeraldo

Lo smeraldo è una pietra capace di donare prima di tutto protezione. Questa splendida pietra verde riesce anche a donare empatia e amorevolezza, inoltre migliora la memoria e rende i pensieri meno confusi. Lo smeraldo infatti è in grado di portare alla luce anche i pensieri più profondi e nascosti.

Occhio di tigre

L’Occhio di tigre è in grado di aiutare i Chakra inferiori e permette di sviluppare qualità come ottimismo e volontà. Esso si utilizza soprattutto per donare armonia ai centri energetici insieme ad altre pietre. Questa pietra non lavora infatti sul primo Chakra e sull’aura, ma amplifica l’efficacia di altri cristalli.

Quarzo rosa

Il quarzo rosa è conosciuta per essere la pietra dell’amore. Essa è in grado di aiutare a superare anche vecchi dolori e consente di migliorare la propria autostima ottenendo una piena accettazione del proprio essere.

Questa pietra è ricca di benefici per la mente, infatti consente di ridurre il peso delle angosce quotidiane e permette di aprirsi agli altri.

Topazio

Il topazio regala ottimismo e buon umore in chi lo indossa ogni giorno. Questa pietra infatti stimola praticamente tutti i Chakra presenti nel corpo ed è utile soprattutto su quelli alti. È in grado di aiutare chi ha bisogno di mettere in ordine i propri pensieri e le proprie emozioni.

Tormalina nera

La Tomalina nera è una pietra utile per proteggere il corpo dai campi elettromagnetici. Proprio per questo motivo suggeriamo di metterla vicino al televisore oppure vicino al pc. Questa pietra però è in grado anche di allontanare le energie negative e i pensieri non positivi. Proprio per questo funge da scudo anche nei confronti delle cattive energie.

Lapislazzuli

I Lapislazzuli sono delle pietre collegate al senso della spiritualità. Essi sono in grado di migliorare in modo importante la creatività e anche le capacità comunicative di chi li utilizza.

Sono molto utili anche per regalare salute al Chakra della gola e al terzo occhio. Sul piano spirituale, questa pietra è capace di migliorare l’equilibrio e anche la consapevolezza. I pensieri quindi diminuiscono e di conseguenza si riesce a vivere in maniera del tutto migliore.



Vuoi vincere un abbonamento in palestra? Partecipa al concorso!
Vivere bene

Vuoi vincere un abbonamento in palestra? Partecipa al concorso!

cibi che fanno bene al cervello e alla memoria
Vivere bene

10 cibi che fanno bene al cervello e alla memoria

Come sgonfiare la pancia
Vivere bene

Come sgonfiare la pancia: dieta, esercizi e metodi naturali

Addominali obliqui
Vivere bene

Addominali obliqui: esercizi da fare da terra

Body balance cos'è e quali esercizi fare
Vivere bene

Body balance: cos’è e quali esercizi fare per yoga e pilates

Carboidrati sani
Vivere bene

Carboidrati sani: quali sono quelli da mangiare e quali da eliminare

Uova di pidocchi
Vivere bene

Uova di pidocchi: riconoscerli ed eliminarli

ashtanga yoga
Vivere bene

Ashtanga yoga: sequenza corretta delle serie