Come affrontare al meglio la giornata con lo yoga

Come affrontare al meglio la giornata con lo yoga

Scopriamo come affrontare al meglio la giornata praticando dello yoga.

-
27/01/2019

Svegliarsi la mattina e affrontare la solita routine quotidiana a volte può essere difficile, soprattutto nel weekend quando subentra la stanchezza e la fatica di un’intera settimana.

Per tale ragione, oggi vogliamo parlarvi dello yoga e di come può essere di aiuto per riuscire ad affrontare al meglio tutta la giornata.

Sì, perché questa pratica di origine orientale è nota per il suo effetto rilassante e calmante.

Infatti, lo yoga aiuta a rallentare il respiro e a placare tutto il sistema nervoso e il battito cardiaco; in più, diminuisce la pressione arteriosa e infonde al corpo e alla mente una sensazione di piacevole benessere.

Meditazione

La meditazione è molto importante e vi consigliamo di praticarla ad occhi chiusi e respirando lentamente.

Inoltre, può essere eseguita anche con la compagnia di un sottofondo musicale, che vi aiuterà a rilassarvi ancora di più.

Un’altra tecnica di meditazione consiste nel concentrarsi esclusivamente sulla respirazione, in modo da calmare la mente e lo spirito.

Asana

Con il termine asana si indicano le diverse posizioni dello yoga.

Al mattino vi consigliamo di svolgere delle torsioni del busto e dei sollevamenti alternati delle gambe; in questo modo si va a stimolare e risvegliare il busto e la parte inferiore del corpo.

Ovviamente, la mattina è bene risvegliare i muscoli e le articolazioni molto lentamente; ad esempio, per i principianti è consigliata la posizione del cane a testa in giù, che consente di aumentare la forza e allungare i muscoli.

Per eseguirla bisogna mettersi a quattro zampe, cercando di mantenere la testa ben allineata con la colonna vertebrale; le mani aderenti al tappetino e le braccia perfettamente distese.

Da questa posizione, si procede sollevando il bacino verso l’alto in modo da distendere la schiena; anche in questo caso la respirazione svolge un ruolo fondamentale.

Un’altra posizione per risvegliare e distendere i muscoli è il ponte, un vero e proprio classico dello yoga.

Il consiglio è di mantenere questo asana almeno per 3 minuti, restando sempre concentrati sulla respirazione.

Marcella La Cioppa
  • Scrittore e Blogger