Una scuola tra le stelle con AstroSamantha

L’astronauta Samantha Cristoforetti parlerà in diretta via radio dalla Stazione Spaziale Internazionale con gli studenti di due scuole medie, grazie al benestare della Nasa.

Il prossimo 7 marzo gli studenti della scuola media Salvemini- La Pira di Montemurlo, in provincia di Prato, dialogheranno in diretta con la nostra astronauta Samantha Cristoforetti, prima donna italiana nello spazio. Un appuntamento al quale la scuola lavora da diversi anni e che si concretizza proprio quando nello spazio c’è @AstroSamantha, come spiega il vicepreside Paolo Fissi “Grazie alla collaborazione dell’Ari, l’Associazione radioamatori della Versilia e di Prato, circa due anni e mezzo fa abbiamo presentato alla Nasa la richiesta di contatto con la stazione spaziale orbitante. Ora ci è arrivata la risposta: ci potremmo mettere in contatto radio con Samantha Cristoforetti e i nostri studenti le potranno porre una serie di domande sulla vita a bordo della stazione orbitante e sul suo funzionamento. Una importantissima esperienza didattica, che emoziona tutti noi e nella quale vorremo coinvolgere anche i genitori dei nostri alunni”.

Il materiale per effettuare il collegamento è molto semplice. I tecnici dell’Ari sono già a lavoro per predisporre un’antenna radio, collegata a un computer che seguirà l’orbita della stazione spaziale, due ricetrasmettitori e un impianto audio. Due le classi coinvolte in questa straordinaria esperienza, che sarà condivisa con un’altra scuola media di Casale Monferrato, che avranno a disposizione due finestre: alle 11.51 la prima orbita consentirà di parlare con Samantha per sette minuti circa e alle 13.28 per altri dieci minuti. Un’esperienza che servirà anche ad approfondire le conoscenze scientifiche sulla stazione spaziale orbitante e sui collegamenti radio, che sono tra i pochi a non richiedere uso di elettricità e quindi di fondamentale importanza in scenari d’emergenza.

“Siamo felicissimi dell’opportunità di questo collegamento che vedrà protagonisti i ragazzi della Salvemini La Pira, che così potranno concretizzare le loro conoscenze scientifiche – conclude Rossella De Masi, assessore alla pubblica istruzione del Comune di Montemurlo -. Il Comune di Montemurlo collaborerà all’organizzazione dell’evento, affinché tutti i cittadini abbiano l’opportunità di seguire questo collegamento dallo spazio insieme alle altre classi della scuola, che seguiranno la diretta dallo spazio grazie al collegamento streaming tramite le lavagne elettroniche”. Non è la prima volta che l’astronauta italiana da una stazione orbitale a 400 km dalla Terra parla con giovani studenti: a fine gennaio si è messa in contatto con 100 studenti di tutto il mondo che stanno vivendo l’esperienza di Intercultura, ovvero un anno del liceo frequentato all’estero. “Quando, ormai quasi 20 anni fa, ho partecipato a un programma di scambio annuale, non soltanto ho vissuto per un anno in una cultura diversa ma per la prima volta ho avuto l’opportunità di incontrare ragazzi e ragazze da tutto il mondo, i miei orizzonti si sono ampliati in modi che non avrei mai potuto immaginare. Non lasciatevi spaventare dalle differenze”, ha raccomandato Samantha ai giovani provenienti da 5 continenti differenti.


Vedi altri articoli su: Attualità |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *