Serie tv con Emma Stone: dagli esordi a oggi Foto © Facebook Fan Page

Serie tv con Emma Stone: dagli esordi a oggi

La ricordiamo soprattutto in “La la dance” ma Emma Stone ha una lunga carriera alle spalle. Ecco quali sono le serie tv dagli esordi a oggi.

Emma Stone per noi tutte è soprattutto la leggiadra ballerina di La La Dance, film del 2016 per cui è stata acclamata dalla critica e che le è valso l’Oscar come migliore attrice.

La celebre pellicola le ha portato anche altri prestigiosi premi, tra cui la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile alla Mostra del Cinema di Venezia, il Golden Globe come migliore attrice in commedia musicale, lo Screen Actors Guild Award e il premio BAFTA come migliore attrice.

La giovane Emma però deve il suo successo e la sua carriera anche alla presenza in diverse serie televisive, tra cui l’ultima su Netflix “Maniac”.

Dagli esordi a Maniac su Netflix

L’inizio di carriera la vede presente in diversi musical teatrali nella città di Phoenix; Emma è una bambina di talento per le commedie musicali cosa che, come sappiamo, le garantirà da adulta una carriera di successo.

Da adolescente la troviamo in diverse serie americane; l’esordio sul piccolo schermo è nel 2005 come partecipante a un reality nella serie tv In Search of the New Partridge Family. Seguono piccoli ruoli in altre serie televisive come Medium (2005) e Malcolm (2006), Luckie Louie (2006) e Zack e Cody al Grand Hotel (2006). Perde il ruolo di Claire Bennet in Heroes ma diventa presto protagonista di Drive (2007).

Nonostante il successo le sia ormai definitivamente arrivato sul grande schermo, Emma ha recitato ancora in serie televisive come I Carly nel 2013 e nella recente produzione del 2018 Netflix Maniac.

Maniac racconta una storia ambientata tra gli anni ottanta e un futuro lontano non definito, dove due estranei affetti da patologie psichiatriche si affidano a una sperimentazione farmaceutica che promette una guarigione permanente e priva di effetti collaterali.

Ovviamente non è così e il mondo normale e quello fantastico in cui vengono trasportati i protagonisti dopo aver assunto le pillole della cura, s’intrecciano, portandoli in viaggi mentali che  fanno rivivere il passato.

Un vero e proprio trip alla scoperta della mente umana e delle sue fragilità.

Perché una delle attrici più pagate di Hollywood sceglie ancora le serie tv?

In una recente intervista la Stone ha spiegato la scelta di aderire al progetto di Netflix; in primis il tema affrontato da Maniac la interessava molto: la storia di una ragazza alle prese con le sue lotte interiori che cerca invano di risolvere tutto con una pillola, ma che nel corso delle puntate pian piano comprende che la connessione umana, l’amore e le emozioni sono da accettare e non da combattere, perché ci rendono vivi era una trama davvero interessante per l’attrice.

La seconda motivazione per cui Emma ha accettato il ruolo è stata poter tornare a recitare con l’attore Jonah Hill, con cui aveva condiviso il piccolo schermo nel film Suxban – Tre menti sopra il pelo, all’età di 17 anni.



TV

Mara Venier: la foto da bambina

TV

Squid game: il vero significato

TV

Miriam Leone: l’ex fidanzato commenta le nozze

TV

Sanremo 2022: i possibili concorrenti

TV

Uomini e Donne: Ida Platano attaccata

TV

Giulia Salemi torna in tv: il nuovo programma

TV

GF Vip: Francesca Cipriani strappa i capelli a Giucas

TV

Eurovision 2022: svelata la città