Taste of Milano: la tappa italiana del più importante Restaurant Festival del mondo

Taste Festival, il network mondiale che tocca venti città e quattro continenti, conosce la sua tappa italiana a Milano. Un evento imperdibile per i foodies italiani.

taste of milano

Arriva anche in Italia il più importante e diffuso Restaurant Festival del Mondo, e si tratta ormai della quarta collaudatissima edizione: Taste of Milano aprirà i battenti oggi giovedì 30 maggio per regalare ad ospiti affezionati, foodies di professione o semplici curiosi presi per la gola, quattro giorni all’insegna della grande cucina italiana, del gusto e della creatività che fanno del Festival un appuntamento assolutamente imperdibile. Impreziosito quest’anno dalla nuova cornice: lo spazio indoor Superstudio Più che ospita la kermesse culinaria nel cuore della Milano-glamour, la zona Tortona.

Quattordici grandi chef per 36 grandi piatti

Taste of Milano
La “cittadella della creatività” che ospita di norma eventi fashion e rassegne artistiche e di design: questo lo scenario in cui quest’anno è calato il Festival milanese, piegando al food lo spazio di via Tortona 27: quattro giorni animati da un dream  team di quattordici chef tra i più quotati ed apprezzati d’Italia, espressione di diverse scuole, culture ed inclinazioni. Come Tommaso Arrigoni chef di Innocenti Evasioni, il brasiliano-gapponese Roberto Okabe di Finger’s Garden o Matteo Torretta del ristorante “Al 5° piano” del Gran Hotel Palace. E ancora Andrea Aprea, Enrico Bartolini, Wicky Priyan, Andrea Provenzani, Luigi Taglienti e Viviana Varese, affiancati dagli chef “emergenti” scelti dall’associazione internazionale Jeunes Restaurateurs d’Europe. I quattro giorni “full of taste” saranno una occasione unica per incontrare in un unico spazio diversi “ristoranti” che, a rotazione, proporranno menu speciali progettati per la manifestazione a prezzi accessibili, per un totale di 36 piatti proposti che ciascuno dei visitatori potrà mixare liberamente nel recinto-food, scegliendo a piacere fra le diverse proposte ed abbinandole adeguatamente seguendo i ricchi percorsi di degustazione dell’Enoteca romana Trimani nella Wine Academy. Ampi spazi relax & design permetteranno a tutti di gustare i sapori piacevolmente ed in èieno comfort.

In calendario al Taste of Milano

Non saranno solo i ristoranti, ovviamente, ad animare la rassegna: un ricco programma di microeventi sarà proposto al pubblico con un menu fatto di showcooking, degustazioni, blind taste, workshop e spazi creativi come quello dedicato al cake design sarà a disposizione di tutti. In aggiunta, sarà allestito anche uno spazio-shop in cui ogni visitatore potrà “portarsi a casa” qualcuno dei sapori/odori/colori incontrati nel Festival. Il tutto allietato dalla musica di RadioMonteCarlo. E se siete più vicini a Roma, non vi preoccupate: il Taste Festival sarà replicato nella Capitale dal 26 al 29 settembre prossimi. Numerosi i brand che hanno contribuito all’evento in partnership con gli organizzatori: da Kimbo al Cucchiaio d’Argento, da Algida a Vanity Fair. Ruolo-chiave è svolto anche da Electrolux, azienda leader nella produzione di elettrodomestici e owner dell’infrastruttura tecnica. Per i foodies che ci leggono però, occorre prestare attenzione: l’evento è a numero chiuso, per salvaguardare l’esperienza degli ospiti: l’ingresso deve essere prenotato o direttamente sul sito della manifestazione tasteofmilano.it oppure sulla piattaforma multicanale TicketOne. Il costo è 15 euro, mentre i “piatti” degli chef hanno un prezzo compreso fra i 4 e i 6 euro. L’accesso agli aventi collaterali è specifico per ciascuno: sul sito sono reperibili anche il programma dettagliato e le modalità di accesso a ciascuna proposta.

Photo Credit: Taste of Milano


Vedi altri articoli su: Attualità | Eventi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *