Non è la Rai, vent’anni dopo

Nel 1995 andava in onda l'ultima puntata del programma televisivo considerato fenomeno di costume degli anni Novanta. Dopo vent' anni che fine hanno fatto le ragazze?

Venerdì 30 giugno del 1995 andava in onda l’ultima puntata di Non è la Rai, un programma televisivo considerato fenomeno di costume degli anni Novanta. Ideato da Gianni Boncompagni e Irene Ghergo e diretto dallo stesso Boncompagni, andò in onda per 4 stagioni, dal 9 settembre 1991.
Trasmessa dallo studio 1 del Centro Palatino di Roma fu la prima trasmissione di intrattenimento quotidiana delle reti Fininvest a impiegare la diretta: aveva come protagoniste un gruppo di ragazze adolescenti che cantavano, soprattutto in playback, e ballavano in attillati miniabiti.

Alcune delle protagoniste dello show hanno iniziato lì le loro carriere di attrici, cantanti, conduttrici televisive e attrici comiche, tra cui Laura Freddi, Alessia Merz, Antonella Mosetti, Sabrina Impacciatore, Claudia Gerini, Romina Mondello, Michela Andreozzi oltre ad Ambra Angiolini.
Il successo della trasmissione, che spesso venne criticato anche aspramente, è testimoniato dal merchandising composto da dischi, diari, album di figurine, quaderni e altro. E dalle pagine Facebook e siti internet dedicati.
Il fenomeno Non è la Rai è anche testimoniato dal fatto che davanti agli studi televisivi in cui veniva registrata la trasmissione, fin dal mattino ogni giorno si accalcavano centinaia di fan provenienti da tutta Italia, che cercavano di farsi fare autografi, fare delle foto, consegnare lettere o più semplicemente scambiare qualche parola con le giovani star del programma mentre entravano e uscivano dagli studi.
A puntare il dito contro le protagoniste della trasmissione e a Gianni Boncompagni ci si mise anche Vasco Rossi attraverso la canzone Delusa. La riposta è una sigla (quella della terza stagione) dal titolo Affatto deluse in cui si consigliava a chi non era interessato al programma di cambiare emittente o di leggere un quotidiano invece di guardarlo. Ma la trasmissione non piaceva neanche a molte donne per l‘idea che, a loro parere, la trasmissione proponeva della figura femminile, oltre che incontrare il dissenso da parte delle associazioni di genitori.

Dopo le prime due edizioni trasmesse su Canale 5, condotte da Enrica Bonaccorti e Paolo Bonolis, il programma passò su Italia 1 e le ragazze travolsero tutto diventando protagoniste assolute dello show: una conquista del palcoscenico a colpi di grinta e ferocia, che sfociò nella conduzione affidata ad Ambra Angiolini, una delle creature televisive meglio riuscite di Gianni Boncompagni. Ma l’elenco di ragazze che hanno debuttato sul palco di Non è la Rai è lunga e variegata: impossibile non citare Yvonne Sciò o Miriana Trevisan, reginette dei balli scatenati a bordo piscina o dei playback incalliti, che ancora oggi gravitano a vario titolo nel mondo dello spettacolo. Ma i nomi forti, quelli che gli aficionados non dimenticano sono altri: vedi l’anti Ambra, ovvero Pamela Petrarolo – Please don’t go e Another Night erano i suoi cavalli di battaglia – e ancora Ilaria Galassi, Eleonora Cecere, Francesca Gollini (alias Francesca da Bellaria) e Mary Patti.

“Noi lo sappiamo che il gioco è più bello se dura poco, e a chi di noi si montasse la testa facciamo noi la festa”, cantavo nella sigla della terza stagione Antonella Elia e Lucia Ocone, Sabrina Impacciatore e Cristina Quaranta, Miriana Trevisan e Antonella Mosetti. E oggi, a distanza di 20 anni dalla chiusura della trasmissione, vediamo che fine hanno fatto le ragazze del cast. La più famosa, col senno del poi è sicuramente diventata Ambra Angiolini. Su tutte, simbolo della trasmissione, conduttrice delle ultime edizioni del programma, cantante e, oggi, famosa e talentuosa attrice, oltre che madre di due figli avuto dal compagno, il cantante Francesco Renga.
E le altre? Laura Freddi uscita da Non è la Rai in coppia con Miriana Trevisan diventa velina di Striscia la notizia. Per lei c’è poi Buona Domenica, Festivalbar, Il Quizzone e Super. Dal giugno 2011 conduce sotto la direzione artistica di Maurizio Costanzo Vero Capri, canale del digitale terrestre.
Antonella Elia non ha mai smesso di fare la showgirl: accanto a Fiorello in Karaoke, a Raimondo Vianello in Pressing e infine a Mike Buongiorno in La ruota della fortuna. Famose le sue sfuriate all’Isola dei famosi 2004.
Alessia Merz ha continuato a lavorare in tv, come velina mora di Striscia. Qualche apparizione cinematografica (Ragazzi della notte di Jerry Calà, Panarea di Giuseppe Moccia e Vacanze sulla neve di Mariano Laurenti), poi il ritiro a vita privata per occuparsi di marito e figli.

Alessia Mancini, altra velina mora di Striscia, continua a fare la showgirl (letterina a Passaparola) fino a che non trova la professione che le è congeniale: wedding planner. Ha sposato Flavio Montrucchio, vincitore del Grande Fratello 2.
Claudia Gerini è una delle poche ad aver davvero avuto successo nel cinema: ha lavorato con Carlo Verdone, Sergio Castellitto e Leonardo Pieraccioni. Ha tre figlie.
Lucia Ocone, forte della sua vena comica, ha una carriera in programmi satirici come Mai dire Grande Fratello o Mai dire Lunedì. Fortunata anche la sua carriera cinematografica, è nel cast di Mari del Sud di Marcello Cesena, Generazione mille euro di Massimo Venier, Femmine contro maschi di Fausto Brizzi e nel recente Tutta colpa di Freud di Paolo Genovese. Miriana Trevisan, dopo esser stata la velina mora accanto a Laura Freddi a Striscia, prosegue la sua carriera come showgirl a La corrida, Pressing e a La ruota della fortuna di Mike Buongiorno. Dopo aver sposato il cantante Pago, nel 2007 partecipa al reality L’isola dei famosi e oggi la si vede spesso nei salotti tv come opinionista.
Ilaria Galassi a 20 anni, poco dopo la fine del programma ha avuto un’aneurisma celebrale ed è finita in coma. Il calvario è durato due anni circa ma è riuscita a superare tutto. Oggi è mamma di un bambino e lavora in un centro estetico.
Sabrina Impacciatore nel programma di Boncompagni aveva il suo angolo della posta, uscita dalla trasmissione ha lavorato in alcune fiction e al cinema con registi del calibro di Gabriele Muccino (L’ultimo bacio) e Paolo Virzì.
Romina Mondello, dopo aver cantato e ballato a Non è la Rai, è stata per diverso tempo la fidanzata di Raul Bova ed è diventata un’ attrice di fiction (La piovra 7 e R.I.S.).
Pamela Petrarolo ha continuato a lavorare nel mondo dello spettacolo come cantante e showgirl. Nel 2006 ha partecipato al reality La fattoria.
Yvonne Sciò, dopo la parentesi di gloria nello spot Sip (era lei la ragazza del “Mi ami? Ma quanto mi ami?“) si è trasferita negli Usa e ha partecipato a due episodi della sitcom La tata con Fran Drescher, mentre nel 2001 è la protagonista femminile del thriller Layover – Torbide ossessioni, a fianco di David Hasselhoff. Infine Antonella Mosetti ha proseguito il percorso artistico al Bagaglino e a Quelli che il calcio, e da molti anni è sentimentalmente legata al campione di scherma Aldo Montano.

Alessia Merz
Alessia Merz
  • Alessia Merz
  • Ambra Angiolini
  • Ambra Angiolini e Francesco Renga, il suo compagno.
  • Ambra con Rauol Bova
  • Antonella Elia
  • Antonella Mosetti
  • Claudia Gerini
  • Cristina Quaranta
  • Enrica Bonaccorti, la prima conduttrice di Non è la Rai
  • Gianni Boncompagni, ideatore del programma di Canale 5
  • Ilaria Galassi
  • Laura Freddi
  • Lucia Ocone
  • Miriana Trevisan
  • Nicole Grimaudo
  • Pamela Petrarolo
  • Romina Mondello
  • Sabrina Impacciatore
  • Yvonne Sciò


Vedi altri articoli su: Attualità |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *