Luisa Ranieri, madrina della 71esima edizione del Festival di Venezia
Lifestyle

Luisa Ranieri, arriva a Venezia la madrina del Festival

Tutto pronto per la 71esima edizione Mostra del Cinema di Venezia. In attesa del red carpet ufficiale Luisa Ranieri ha incantato gli obiettivi dei fotografi

Luisa Ranieri, la madrina di questa edizione 2014 della Mostra del Cinema di Venezia, è stata la prima ad arrivare in Laguna.

Raggiante, l’attrice partenopea, è giunta a bordo del tradizionale motoscafo che conduce attori, attrici, registi, professionisti del settore e ospiti speciali sul red carpet lagunare. Ad attenderla e a fare gli onori di casa il critico cinematografico Alberto Barbera, dal 2011 direttore della Mostra subentrato a Marco Müller.

Ma la “signora Montalbano”, dal 2012 l’attrice è sposata con Luca Zingaretti, collega di set noto per impersonare il famoso commissario nato dalla penna di Camilleri nella celeberrima serie televisiva targata Rai, ha incantato gli obiettivi dei fotografi con un servizio fotografico da vera Diva. Come una novella Ursula Andress, Luisa Ranieri gioca tra le acque della spiaggia del Lido indossando una camicia bianca e una lunga gonna nera effetto vedo non vedo con lungo spacco. Si immerge fino alle ginocchia, ride, scherza e schizza i paparazzi radiosa.

Il suo compito, in veste di madrina, sarà quella di condurre la serata di apertura e di chiusura di questa 71esima edizione del Festival. Non ci resta che aspettare il primo tappeto rosso, atteso per il pomeriggio di mercoledì 27 agosto.



Boccoli nella storia
Celebrity

Shakira: le accuse per evasione fiscale

Vanessa Ferrari
Celebrity

Vanessa Ferrari: biografia e carriera

Celebrity

Maria De Filippi: la dedica di Mara Venier

Noleggio auto trucchi per non farsi fregare
Viaggi

Noleggio auto: trucchi per non farsi fregare

Celebrity

Tommaso Zorzi e Oppini: amicizia al capolinea?

Celebrity

Paris Hilton incinta? Gli indizi

Celebrity

Stefano De Martino si sposa?

Immersioni subacquee a Santorini
Viaggi

Immersioni subacquee a Santorini: i luoghi migliori