In arrivo il sequel di Harry Potter

Ci sarà anche l'attore Eddie Redmayne, vincitore dell’Oscar per La teoria del tutto nel cast del nuovo film, Gli animali fantastici: dove trovarli, che uscirà il 18 novembre 2016.

Eddie Redmayne

La notizia è ufficiale: Eddie Redmayne sarà il personaggio principale in Gli animali fantastici: dove trovarli, spin-off di Harry Potter scritto sempre da J. K. Rowling, la creatrice del popolarissimo maghetto dagli occhiali tondi che continua ad appassionare grandi e piccoli. Girava voce già da tempo ma la notizia ora è certa.

Redmayne sarà il protagonista Newt Scamander, il magizoologo, (per i babbani che non conoscono le avventure di Potter è colui che studia le creature magiche) che per ben tre film ci riporterà nel fatato mondo magico: la saga infatti sarà composta da tre pellicole. Il primo appuntamento è per il 18 novembre del 2016: in questa data inizierà il viaggio alla scoperta delle specie magiche che sono descritte in un libro di testo che tutti gli studenti di Hogwarts hanno dovuto studiare e che ora prendono vita e si trasformano in nuove avventure. L’ambientazione è quella del mondo dei maghi, e avrà alcuni personaggi in comune con Harry Potter, anche se la storia inizierà a New York settant’anni prima delle vicende della saga. Fatta eccezione per alcune location esterne, i teatri di posa che ospiteranno la produzione saranno ancora una volta i Leavesden Studios; dopo il 2016, il secondo film uscirà il 16 novembre 2018 e il terzo il 20 novembre 2020.

David Heyman sarà produttore, Lionel Wigram produttore esecutivo mentre Steve Kloves collaborerà alla stesura dello script assieme a J.K. Rowling. Si dice entusiasta il regista David Yates, che con la Rowling ha già lavorato a ben 4 episodi, gli ultimi, di Harry Potter: “Eddie è un attore senza paura, pieno di iniziativa, umorismo e sensibile. Non posso che essere entusiasta all’idea di lavorare con lui a questa nuova avventura”.

Il volto carico di efelidi, l’accento inglese frutto di un mix tra la Londra aristocratica e le mura dell’Eaton College, dove ha studiato insieme al principe William. Messe da parte le proprie radici, Edward John David Radmayne è entrato nelle grazie dell’Academy, che gli ha conferito l’Oscar 2015 come Migliore attore protagonista per La Teoria del tutto: nei panni del celebre fisico, astrofisico e cosmologo Stephen Hawking, Eddie sembra trovare l’equilibrio da attore. Sul suo volto, storpiato per esigenze di copione, non passano sfumature caricaturali né tentativi di reinterpretazione personale. Prima di Hollywood le sue performance erano già state ampiamente apprezzate, facendogli vincere un Golden Globe e un Bafta sempre per lo stesso film. Nella capitale inglese lo ricordano con ammirazione anche grazie ai personaggi teatrali di Shakespeare interpretati sui palcoscenici del Globe Theatre. Lo si ricorda inoltre in Savage Grace (2007), Les Miserables (2012) e I Pilastri Della Terra (2010), oltre a essere diventato testimonial di Burberry e Omega e proclamato uomo meglio vestito di Gran Bretagna.


Vedi altri articoli su: Attualità | Celebrity |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *