Il picnic perfetto? Ecco come organizzarlo al meglio in 6 passi

Le regole per organizzare un picnic perfetto e pensare proprio a tutto.

Picnic: regole per organizzarlo
Picnic con scenari da sogno.

La bella stagione, trascorsa al mare o in montagna, in campagna o in città, è l’ideale per pensare occasioni di convivio diverse dal solito, per organizzare giornate all’aperto e in compagnia, per evadere dalla routine trascorrendo del tempo a contatto con la natura. In poche parole, è l’ideale per dedicarsi ad un picnic in famiglia o con gli amici.

Non sempre è facile organizzare una giornata fuori porta, le cose da tenere a mente sono tante, ma con un po’ di organizzazione e un pizzico di buona volontà si può pianificare un momento di relax adatto a grandi e piccini.

Ecco un’utile guida in 6 semplici passi per realizzare il picnic perfetto.

Picnic perfetto
Picnic perfetto - Ph. Eira Tansey @Flickr.

1. Scegliere un luogo panoramico. Che sia un parco, una spiaggia o un agriturismo, l’importante è che ci sia una zona libera e comoda per sedersi, meglio se con una bella vista che allieti la giornata. Dare un’occhiata alle previsioni meteo per assicurarsi che nella zona scelta non vi siano perturbazioni in arrivo è altrettanto importante.

2. Preparare il cibo. Non solo panini, frutta e insalate. Per un pranzo all’aperto si possono preparare anche torte, verdure crude o cotte, bibite fatte in casa come aranciate e limonate. O ci si può dedicare al classico barbecue, attrezzandosi con tutto il necessario per arrostire le carni. Certo, noi italiani siamo abituati alla cucina elaborata anche in questi casi: non è da escludere che si possano portare cannelloni e parmigiane di melanzane, ma non sono esattamente praticissimi da preparare in poco tempo. Ovviamente gli alimenti che si possono mangiare con le mani sono i più comodi da portare con sé. Per essere creativi e rendere il picnic memorabile: ad esempio, per variare rispetto ai classici pasti da picnic si possono provare cibi esotici come le tapas, le olive, diverse varietà di formaggi e di vini.

Cibo da picnic
Cibo da picnic: tra verdure e formaggi c'è l'imbarazzo della scelta.

3. Organizzare il cestino da picnic. Forse è la parte più difficile, perché bisogna riuscire a trasportare tutto in modo che nulla si rovini, ma soprattutto perché è facile dimenticare qualcosa se non si compila una lista. Innanzitutto sono utili borse termiche per la conservazione dei cibi, che vanno tutti inseriti in apposite vaschette separate. Da non dimenticare i condimenti per gli alimenti: anche se già pronti, olio, sale e pepe sono necessari per rendere il pasto adatto ad essere consumato. Strofinacci da cucina possono essere utilizzati come ulteriore livello di confezionamento dei cibi e successivamente come tovagliette durante il pranzo. Contenitori vuoti potrebbero servire per riporvi gli avanzi. Necessaria una coperta da picnic e magari una tovaglia su cui pranzare, tovaglioli di carta, bicchieri, posate e piatti di plastica (oggi ne esistono di quelli che non somigliano affatto agli usa e getta). In alternativa alla coperta esistono anche sedie e tavoli pieghevoli, tutto facilmente trasportabile per chi ama sedere a tavola anche all’aperto. Ovviamente è importante ricordarsi dei sacchi per la spazzatura per assicurarsi di non lasciare in giro i propri rifiuti.

4. Vestirsi in modo adeguato. Per un picnic è auspicabile essere comodi, magari vestirsi a strati per far fronte ad eventuali cambiamenti repentini delle condizioni meteo. Preferibili scarpe da ginnastica e abiti leggeri, visto che l’esposizione al sole genera sempre un surriscaldamento, anche quando le temperature sono fresche.

5. Pensare all’intrattenimento. Un picnic non è solo un pranzo all’aperto. Portare con sé qualcosa per intrattenersi aiuta a trascorre con spensieratezza la giornata: un pallone e una rete per improvvisare un campetto da pallavolo, racchette, carte da gioco, libri, una radio per la musica e qualche rivista sono tra i diversivi più semplici da rimediare.

6. Utilità varie. Portare con sé un insetticida da usare in casi di necessità, un repellente per insetti e una crema solare per il corpo, così come dei cappellini o un ombrello per il sole, possono rivelarsi trovate intelligenti. Ricordarsi di ricaricare i cellulari, che per quanto dovrebbero restare in borsa in una giornata di relax, possono sempre risultare utili.

Picnic fuori porta
Il picnic fuori porta per grandi e piccini.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *