Picnic: regole per organizzarlo
Lifestyle

Il picnic perfetto? Ecco come organizzarlo al meglio in 6 passi

Le regole per organizzare un picnic perfetto e pensare proprio a tutto.

La bella stagione, trascorsa al mare o in montagna, in campagna o in città, è l’ideale per pensare occasioni di convivio diverse dal solito, per organizzare giornate all’aperto e in compagnia, per evadere dalla routine trascorrendo del tempo a contatto con la natura. In poche parole, è l’ideale per dedicarsi ad un picnic in famiglia o con gli amici.

Non sempre è facile organizzare una giornata fuori porta, le cose da tenere a mente sono tante, ma con un po’ di organizzazione e un pizzico di buona volontà si può pianificare un momento di relax adatto a grandi e piccini.

Ecco un’utile guida in 6 semplici passi per realizzare il picnic perfetto.

Picnic perfetto
Picnic perfetto - Ph. Eira Tansey @Flickr.

1. Scegliere un luogo panoramico. Che sia un parco, una spiaggia o un agriturismo, l’importante è che ci sia una zona libera e comoda per sedersi, meglio se con una bella vista che allieti la giornata. Dare un’occhiata alle previsioni meteo per assicurarsi che nella zona scelta non vi siano perturbazioni in arrivo è altrettanto importante.

2. Preparare il cibo. Non solo panini, frutta e insalate. Per un pranzo all’aperto si possono preparare anche torte, verdure crude o cotte, bibite fatte in casa come aranciate e limonate. O ci si può dedicare al classico barbecue, attrezzandosi con tutto il necessario per arrostire le carni. Certo, noi italiani siamo abituati alla cucina elaborata anche in questi casi: non è da escludere che si possano portare cannelloni e parmigiane di melanzane, ma non sono esattamente praticissimi da preparare in poco tempo. Ovviamente gli alimenti che si possono mangiare con le mani sono i più comodi da portare con sé. Per essere creativi e rendere il picnic memorabile: ad esempio, per variare rispetto ai classici pasti da picnic si possono provare cibi esotici come le tapas, le olive, diverse varietà di formaggi e di vini.

Cibo da picnic
Cibo da picnic: tra verdure e formaggi c'è l'imbarazzo della scelta.

3. Organizzare il cestino da picnic. Forse è la parte più difficile, perché bisogna riuscire a trasportare tutto in modo che nulla si rovini, ma soprattutto perché è facile dimenticare qualcosa se non si compila una lista. Innanzitutto sono utili borse termiche per la conservazione dei cibi, che vanno tutti inseriti in apposite vaschette separate. Da non dimenticare i condimenti per gli alimenti: anche se già pronti, olio, sale e pepe sono necessari per rendere il pasto adatto ad essere consumato. Strofinacci da cucina possono essere utilizzati come ulteriore livello di confezionamento dei cibi e successivamente come tovagliette durante il pranzo. Contenitori vuoti potrebbero servire per riporvi gli avanzi. Necessaria una coperta da picnic e magari una tovaglia su cui pranzare, tovaglioli di carta, bicchieri, posate e piatti di plastica (oggi ne esistono di quelli che non somigliano affatto agli usa e getta). In alternativa alla coperta esistono anche sedie e tavoli pieghevoli, tutto facilmente trasportabile per chi ama sedere a tavola anche all’aperto. Ovviamente è importante ricordarsi dei sacchi per la spazzatura per assicurarsi di non lasciare in giro i propri rifiuti.

4. Vestirsi in modo adeguato. Per un picnic è auspicabile essere comodi, magari vestirsi a strati per far fronte ad eventuali cambiamenti repentini delle condizioni meteo. Preferibili scarpe da ginnastica e abiti leggeri, visto che l’esposizione al sole genera sempre un surriscaldamento, anche quando le temperature sono fresche.

5. Pensare all’intrattenimento. Un picnic non è solo un pranzo all’aperto. Portare con sé qualcosa per intrattenersi aiuta a trascorre con spensieratezza la giornata: un pallone e una rete per improvvisare un campetto da pallavolo, racchette, carte da gioco, libri, una radio per la musica e qualche rivista sono tra i diversivi più semplici da rimediare.

6. Utilità varie. Portare con sé un insetticida da usare in casi di necessità, un repellente per insetti e una crema solare per il corpo, così come dei cappellini o un ombrello per il sole, possono rivelarsi trovate intelligenti. Ricordarsi di ricaricare i cellulari, che per quanto dovrebbero restare in borsa in una giornata di relax, possono sempre risultare utili.

Picnic fuori porta
Il picnic fuori porta per grandi e piccini.


Espressioni con il verbo essere
Lezioni di inglese

Espressioni con il verbo essere

Unghie opache, come ottenere un Matte Nails e colori di tendenza
Lifestyle

Unghie opache, come ottenere un Matte Nails e colori di tendenza

Giardini da visitare in inverno, luoghi tutti da scoprire
Viaggi

Giardini da visitare in inverno, luoghi tutti da scoprire

Alessandro Enginoli
Celebrity

Alessandro Enginoli: chi è l’ex marito di Claudia Gerini

Flavio Cattaneo chi è il marito di Sabrina Ferilli
Celebrity

Flavio Cattaneo: chi è il marito di Sabrina Ferilli

Tredicesima, come fare il calcolo sul lordo e sul netto
Lavoro

Tredicesima, come fare il calcolo sul lordo e sul netto

Present Simple
Lezioni di inglese

Present Simple del verbo essere “To be”: forma affermativa, negativa e interrogativa

Viaggi in Puglia
Viaggi

“No, non venite in Puglia”, l’account che ti fa venir voglia di visitare la Puglia

In bici per (ri)scoprire l'Italia, dall'Alto Adige alla Riviera Romagnola
Viaggi

In bici per (ri)scoprire l’Italia, dall’Alto Adige alla Puglia

Muoversi in bicicletta fa bene non solo alla salute, ma anche al turismo. La mobilità dolce, in crescita negli ultimi anni, dà infatti una spinta alle città e alle bellezze del nostro paese. Qui alcuni percorsi panoramici da percorrere rigorosamente in bici

Leggi di più