I “Mecenati della Galleria Borghese”

Nonostante sia uno dei luoghi d’arte più visitati a Roma, i fondi non sono sufficienti, e al suo servizio sono accorsi grandi nomi della moda, del collezionismo e della finanza

Galleria Borghese
Galleria Borghese
  • Galleria Borghese
  • Silvia Venturini Fendi
  • Silvia Venturini Fendi
  • Miuccia Prada
  • Catherine Martin e Miuccia Prada
  • Alberto Giacometti
  • Alberto Giacometti in mostra a Roma
  • Alberto Giacometti in mostra a Roma
  • Alberto Giacometti in mostra a Roma
  • Alberto Giacometti in mostra a Roma
  • Galleria Borghese
  •  Fanciullo con canestro di frutta, Caravaggio
  • Bacchino malato, Caravaggio
  • San Gerolamo scrivente Caravaggio
  • Davide con la testa di Golia, Caravaggio
  • Tiziano
Si chiama “Mecenati della Galleria Borghese” e non tradisce quello che il titolo promette: importanti nomi della moda, imprenditori, finanzieri, e collezionisti d’arte si sono uniti in un’associazione Onlus per sostenere e incoraggiare le attività della Galleria Borghese. L’iniziativa sosterrà la promozione e l’organizzazione di eventi e manifestazioni di carattere culturale e scientifico, e appoggerà inoltre la realizzazione di studi e di pubblicazioni che saranno fatte sulle opere presenti alla Borghese.

Tra i soci fondatori, dal mondo della moda Silvia Venturini Fendi, Miuccia Prada, oltre alla presidentessa Maite Bulgari, insieme al gioielliere Fabio Salini, Pietro Albanese, Jacaranda Caracciolo, il finanziere Robert de Balcany, Renata e Andrea Mauro Boccanelli, Anna D’Amelio Carbone, Antonio D’Amato, i collezionisti Marino e Paola Golinelli e Walter Mainetti.

Un centro studi su Caravaggio

La Galleria è oggi gestita dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma, e accoglie capolavori di maestri scultori come Canova e Bernini, oltre ai fondamentali dipinti della storia dell’arte di Tiziano, Rubens, Raffaello, Veronese e Caravaggio. Proprio Caravaggio sarà il fulcro delle prime attività dell’associazione con la creazione nella Galleria di un centro studi a livello internazionale dedicato al grande artista lombardo Michelangelo Merisi, che sembra essere già in corso d’opera.

Tra le finalità si parla anche di tecnologie avanzate per la conservazione stessa delle opere presenti, di formazione attraverso corsi e attività didattiche, e di ricerca con l’aiuto di borse di studio tramite operazioni di raccolta fondi.

La mostra su Alberto Giacometti

Con un’anteprima della mostra su Alberto Giacometti alla Galleria Borghese, lo scorso 3 febbraio è stata presentata ufficialmente l’associazione dei mecenati a sostegno del prestigioso museo romano. A seguire, l’immancabile raccolta fondi con una cena ispirata ai colori del Caravaggio, che è stata l’ennesima occasione per una polemica “tutta italiana” sul poco rispetto nei confronti dei Beni Culturali: una giornalista di Repubblica ha definito l’evento “scempio del festino glamour” proprio per la mancanza di attenzione a fontane e statue nell’allestimento del gazebo che ha ospitato la serata VIP.

Vero ospite d’onore è stata la raccolta delle magnifiche opere di Alberto Giacometti: la mostra ‘Giacometti. La scultura.’ aperta al pubblico il 5 febbraio, che racconta attraverso 40 sculture l’artista e la sua arte, in dialogo con i capolavori della Galleria, per mostrare come il concetto di “statua” sia cambiato e si sia evoluto nel corso della storia.


Vedi altri articoli su: Attualità |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *