Festival di Cannes 2015: in e out sul red carpet
Lifestyle

I look del Festival di Cannes 2015: promossi e bocciati sul red carpet

Tanta eleganza e abiti da sogno, ma anche numerosi scivoloni di stile: ecco il “meglio” e il “peggio” dei look delle star sul tappeto rosso del Festival di Cannes 2015

Giorno dopo giorno, il Festival di Cannes 2015 procede a passo spedito e lo stesso fanno le celebrità sul red carpet. Ma non sempre l’andatura è sicura e gli “scivoloni” sono in agguato. Soprattutto quelli di stile. Nel fitto calendario di proiezioni, photocall, red carpet e after party si è già visto di tutto e a incappare nel bad look sono stati anche alcuni insospettibili.

Fortunatamente, però, come in sala anche sul tappeto rosso non si piange solo e lo stile sorride grazie a diversi outfit da sogno.

Red carpet: promossi…

La (temporanea) Palma d’oro dello stile?A Emma Stone, Charlize Theron, Natalie Portman e… Dior. La maison di Avenue Montaigne è protagonista infatti di alcuni degli outfit più belli visti sulla Croisette. L’abito a sirena in pizzo sfoggiato da Emma Stone è esattamente quello che ci si aspetta indossi una diva e il modello giallo canarino di Charlize Theron è elegantissimo. Très chic nella sua semplicità è pure il vestito diritto, rosso e senza spalline di Natalie Portman, a Cannes insieme al marito Benjamin Millepied, anche lui impeccabile in Dior.

Lupita Nyong’o conferma il suo stile sofisticato con un abito Prada verde acqua con scollatura profonda impreziosito da applicazioni di fiori e illuminato da un paio di orecchini in oro bianco e diamanti firmati Chopard, così come l’attrice cinese Li Bingbing, splendida alla première di Carol in un vestito bianco Elie Saab Haute Couture FW 2014/2015.

All’insegna dell’eleganza anni ’30 sono invece gli abiti ricchi di paillettes, piume e lustrini scelti da Naomi Watts e Julianne Moore e firmati rispettivamente da Elie Saab e Armani Privé. Di Re Giorgio è anche il modello nero e oro indossato da Margherita Buy in occasione della proiezione di Mia madre di Nanni Moretti, mentre Alba Rohrwacher esalta la sua bellezza non convenzionale con un abito in velluto color argento firmato dall’altro patriarca della moda italiana, Valentino.

Convincente l’abito smoking con short di Jean Paul Gaultier scelto dalla giurata Rossy de Palma. Lo stile irriverente e giocoso dello stilista francese ben si sposa con il carattere della carismatica attrice e modella musa di Pedro Almodovar, che regala al suo look un tocco sopra le righe ma molto chic con un paio di sandali alati dorati. Bello ma poco significativo, invece, il vestito firmato Prada indossato da Diane Kruger alla première di Sea of Trees.

Tra gli uomini, infine, promossi a pieni voti Colin Farrell in completo blu Dolce & Gabbana, il giurato Jake Ghyllenhaal e l’interprete di Mad Max – Fury Road Nicholas Houltin entrambi in Tom Ford e il fashion blogger Mariano Di Vaio, che sul red carpet della Croisette in fatto di stile ha dato la polvere a celebrità molto più note di lui: chapeau!

… e bocciati

Alle star piace nude look, ma il confine tra sensualità e volgarità è davvero sottile e oltrepassarlo è un attimo. Ne sanno qualcosa le splendide top Doutzen Kroes, Karlie Kloss e Natasha Poly, tutte e tre in molto – troppo – scollati e sgambati abiti di Atelier Versace.

E (purtroppo) la casa di moda della testa di Medusa incassa altre due bocciature con il modello blu a balze scelto da Eva Longoria e con il vestito a sirena aderente con “tagli” di Jane Fonda. Il talento di Donatella e delle “indossatrici” non è in discussione, mentre gli stylist delle due attrici dovrebbero farsi un esame di coscienza.

Pollice verso pure per l’abito in velluto e pelle di coccodrillo firmato Givenchy scelto da Julianne Moore per la prima del film Mad Max – Fury Road, che ha visto sul red carpet anche altri orrori, come il vestito bianco con incrocio sul seno e schiena scoperta di Valentino indossato da Zoe Kravitz e il completo grigio con camicia e papillon blu (!) firmato Prada di Jack O’Connell (che per non farsi mancare nulla si è pure presentato con le scarpe slacciate…).

Fischiato per Sea of Trees, Matthew McConaughey non ha superato nemmeno la prova del look con il suo completo Dolce & Gabbana, mentre Robbie Williams e la moglie Ayda Field vincono il poco ambito premio di coppia peggio vestita. Il problema nel loro caso non sono i vestiti in sè (di Valentino), ma come li indossano. In particolare, Robbie dovrebbe dire due paroline al sarto che gli ha accorciato i pantaloni …

Più di una perplessità la suscitano anche l’abito nero e oro senza spalline firmato Alexander McQueen di una sempre più debordante Salma Hayek, il vestito arlecchino di Valentino scelto da Sienna Miller per la proiezione di Sea of Trees e il modello di ispirazione marina di Elie Saab indossato da Aishwarya Rai Elie.

Pericolosamente sospesi tra eleganza d’avanguardia e trash, infine, l’abito dorato vedo-non-vedo di Chanel scelto dalla giurata Sophie Marceau per la cerimonia di apertura e quello firmato Balmain della pur sempre bellissima e sofisticata Marion Cotillard.



Notte di San Lorenzo, storia e tradizione
Cultura

Notte di San Lorenzo, storia e tradizione

Lontano da tutti a contatto con te 5 proposte per una vacanza immersa nella natura
Viaggi

Lontano da tutti a contatto con te: 5 proposte per una vacanza immersa nella natura

Leo sharp, la vera storia del film The Mule
TV

Leo Sharp, la vera storia del film The Mule

Come organizzare un vacanza in camper consigli, mete e itinerari
Viaggi

Come organizzare un vacanza in camper: consigli, mete e itinerari

Cos'è il karma
Cultura

Cos’è il karma?

mia suocera è un mostro
Cultura

Mia suocera è un mostro!

Vacanze 2020 in barca a vela itinerari e organizzazione
Viaggi

Vacanze 2020 in barca a vela: itinerari e organizzazione

Scatole di latta
Attualità

Biscotti Gentilini, da 130 anni la bontà sempre fragrante

Tell me more Olivia
Cultura

Estratto del libro “Tell me more Olivia” di Francesca Lualdi

Una raccolta di 100 storie di donne che hanno rivoluzionato le proprie vite.

Leggi di più