I film più belli del 2018

I film più belli del 2018 da vedere assolutamente

Tra storie vere, famiglie fantastiche, arte e libertà ecco i film del 2018 da non perdere.

Chissà se Elio Perlman ascoltava i Queen. O se la ribelle Lucia ha visto Mary Poppins in America. Per scoprirlo, ci vuole un’altra sceneggiatura, che racconti ancora i personaggi dei film più belli del 2018.

Fittizi, ma quasi reali. Tanto che l’ultimo anno è stato un continuo odiare e amare, capire e biasimare le figure del grande schermo. Anche quelle vere: da Winston Churcill, esempio di rigore e simpatica disciplina, a Freddy Mercury, il più scandaloso dei performer.

Storie vere da vivere

Il 2018 ha messo tutti in riga: ripassi di storia, scoperta del marcio di periferie e galere, ruolo del giornalismo.

Le storie vere del cinema hanno dimostrato come la realtà superi la fantasia.

Perché Freddy Mercury, interpretato da Rami Malek in “Bohemian Rhapsody“, non nascerà più, nemmeno nelle menti più fantasiose. Un magistrale Gary Oldman, invece, ha reso tutta la particolarità di Winston Churcill ne “L’ora più buia” dell’ex primo ministro inglese.

The post” ha finalmente spiegato che i giornali esistono per servire chi viene governato, non chi governa.

Matteo Garrone, invece, ha messo in scena un fatto di cronaca della Roma di fine anni ’80, intitolandolo “Dogman“.

E ancora un film ha tolto il silenzio a un innocente: Stefano Cucchi ha riavuto la voce per dire al mondo <Ecco cosa ho provato “Sulla mia pelle“>.

Famiglie varie in vari film

Non meno affascinanti sono le famiglie che si incontrano nei film più belli del 2018.

Un esempio? Quella della periferia di Tokyo raccontata da Hirokazu Koreeda in “Un affare di famiglia“, una chiara denuncia sociale.

Tutti hanno amato, poi, i Perlman e il loro ospite Oliver in “Chiamami col tuo nome“.

Avrebbe dovuto vincere l’Oscar a miglior film, ma ha ceduto il posto a un più fantasioso “La forma dell’acqua” (Guillermo del Toro).

Perfettamente calato nella realtà, con le sue paure e maschere, ma anche temporanee liberazioni, il film diretto da Luca Guadagnino, tratto dall’omonimo romanzo di André Aciman, resterà comunque uno dei migliori film del 2018.

In una Londra post 1939, invece, si incontra la fortunata famiglia Banks, che riceverà il tocco magico di “Mary Poppins“. Un ritorno nostalgico e moderno, perfetto per bambini e adulti che vogliono ancora sognare.

I film del 2018, arte e libertà

Arte e libertà sono estremamente connesse. Lo urlano due bei film del 2018 da vedere assolutamente.

Il primo, “Opera senza autore“, racconta le nefandezze del nazismo e la grandezza dell’arte. Capace anche di denunciare ciò che di sbagliato c’è. Impossibile non amare Curt ed Elizabeth e la loro via per la libertà.

Capri Revolution” di Mario Martone, invece, è la storia della realizzazione di un’anima ribelle nella tradizionalista Capri del 1914. A partire, sì, dall’arte, scoperta per la prima volta in un corpo nudo, in una tela, in una musica, in un libro.

L’anno appena passato è un ventaglio di emozioni cinematografiche. La speranza è di aprirne uno ancor più bello nel 2019.


Vedi Anche


Ti potrebbe interessare anche

Quanto costa un taxi a Ibiza
Viaggi

Quanto costa un taxi a Ibiza

Viaggi

Marsa Matrouh: escursioni e spiagge più belle

Giraffe nella savana
Viaggi

Safari: dove andare ad agosto

Donne e calcio
Sport Femminili

Quanto guadagnano le calciatrici femminili

Tifare Olanda
Sport Femminili

Lieke Martens: curiosità e vita privata dell’attaccante olandese

Aurora Boreale
Viaggi

Isole Lofoten: come raggiungerle

Bandiera americana
Sport Femminili

Julie Ertz: curiosità e vita privata della giocatrice USA

Perché partecipare al Gay Pride
Attualità

Perché partecipare al Gay Pride

Viaggi

Bandiere blu 2019: le spiagge in Abruzzo

Una regione accogliente che vanta numerose bellezze naturali. Scopriamo quali spiagge si sono aggiudicate la bandiera blu.

Leggi di più