I 50 migliori ristoranti al mondo 2014

Bottura si conferma al terzo posto mentre René Redzepi torna a dominare la classifica. La migliore chef donna è Helena Rizzo

30/04/2014

Qualche giorno fa è stata annunciata a Londra la classifica 2014 dei 50 migliori ristoranti al mondo. Tra questi troviamo tre italiani, tre nomi noti nel mondo della ristorazione: Massimiliano Alajmo de Le Calandre in provincia di Padova (46esimo), Enrico Crippa del ristorante Piazza Duomo di Alba (39esimo) e Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena che conferma la sua posizione al terzo gradino del podio.
Quest’anno torna a dominare la classifica (come nel 2012 e negli anni precedenti) il Noma di Copenhagen, gestito dal giovane René Redzepi, seguito dall’ex numero uno, El Celler de Can Roca dei fratelli Roca a Girona, Spagna.

Il riconoscimento speciale, il premio The Veuve Clicquot riservato alla migliore chef donna al mondo, è andato a Helena Rizzo del Mani di San Paolo, in Brasile.

Vediamo il resto della top ten: al quarto posto troviamo l’Eleven Madison Park di New York, seguito dal Dinner  by Heston Blumenthal di Londra. Sesta posizione per il Mugaritz di San Sebastian (Spagna) mentre alla settima c’è il D.O.M di San Paolo (Brasile). Tra i primi 50 migliori ristoranti al mondo c’è un altro locale di San Sebastian, l’Arzak, all’ottavo posto, seguito da Alinea di Chicago. Chiude l’elenco delle prime dieci posizioni il londinese The Ledbury.


Leggi anche: Il Carnevale di Venezia

Menzione speciale al Gaggan di Bangkok (Thailandia), la new entry che si è posizionata meglio nella classifica (17esimo), mentre lo Chefs’ Choice Award, il riconoscimento con cui gli chef premiano un collega,  quest’anno è stato assegnato ad Alex Atala del D.O.M. di San Paolo.

La classifica dei 50 migliori ristoranti al mondo viene selezionata dal The Diners Club® World’s 50 Best Restaurants Academy che comprende più di 900 esperti del settore, critici, chef, ristoratori, gourmet di tutto il mondo. La serata di premiazione è organizzata da Restaurant Magazine e sponsorizzata da S. Pellegrino & Acqua Panna.