I 100 migliori film di Hollywood secondo gli addetti ai lavori

Una classifica stilata a partire proprio da chi la storia del cinema l'ha fatta. Attori e registi, sceneggiatori e produttori hollywoodiani chiamati ai voti! Ed ecco cosa hanno decretato.

Quarto potere (Citizen Kane) del 1941 è il primo dei 100 film più belli di sempre
Quarto potere (Citizen Kane) del 1941 è il primo dei 100 film più belli di sempre
  • Quarto potere (Citizen Kane) del 1941 è il primo dei 100 film più belli di sempre
  • Non solo attore e regista ma anche produttore, commentatore radio e scrittore.
  • Una giovanissima Judy Garland insieme all'uomo di latta, il leone e uno spaventapasseri parlante
  • Judy Garland nei panni della dolce Dorothy
  • Pochi sanno che l'attrice, protagonista de Il mago di Oz, era anche la madre di Liza Minnelli
  • Un grandioso Marlon Brando nel miglior film di sempre secondo Hollywood
  • Il tenebroso Marlon Brando qui sul set di Ultimo tango a Parigi, con Maria Schneider
  • Vincent Vega e Jules Winnfield, al soldo di Marsellus Wallace
  • Il regista Quentin Tarantino, Uma Thurman e l'attore Ethan Hawke
  • Casablanca, la più grande storia d'amore mai raccontata al cinema
  • Paul Henreid, Ingrid Bergman e Humphrey Bogart, i protagonisti del triangolo amoroso di Casablanca
  • Aprile 1951: Humphrey Bogart con la moglie, l'attrice Lauren Bacall
  • La magica scena che ha fatto sognare milioni di bambini
  • Iniziò la sua carriera d'attrice all'età di 11 mesi con alcuni spot pubblicitari. E.T. le diede subito successo
  • La bambina col cappotto rosso, l'emblema del film
  • Il regista Steven Spielberg entra in classifica con ben 7 film
  • Un giovanissimo Steven Spielberg sul set del film 'E.T.-L' Extraterrestre', nel 1982
  • Ralph Fiennes è il protagonista di Schindler's list
  • Un bellissimo ritratto del regista
  • Agosto 1947: il regista Alfred Hitchcock sul set con l'attore americano Gregory Peck

Qual è il vostro film preferito? Avete mai fatto una classifica dei 10 o 20 film imprescindibili della vostra vita? Arduo lavoro, soprattutto per la varietà di generi, storie, attori e attrici feticcio con i quali ognuno di noi si immedesima. Si, uno sporco lavoro, ma che qualcuno deve pur fare.
Ci ha pensato la rivista Hollywood Report che ha intervistato registi, attori, sceneggiatori, vincitori di premi Oscar, e produttori hollywodiani, per redigere la classifica definitiva dei 100 migliori film di sempre.

Chi infatti meglio delle stesse persone che hanno materialmente realizzato i film, per giudicare più di un secolo di storia del cinema? E quindi eccoli i protagonisti di Hollywood chiamati a raccolta dalla famosa rivista. Voti alla mano, andiamo subito a vedere chi è entrato in questa super classifica, e chi invece ne è rimasto fuori, chi si è posizionato in cima alle preferenze e chi nelle ultime file.
E il vostro film preferito c’è?

Sul podio i 3 film più belli di sempre

Podio tutto d’antan, oggi si direbbe vintage, che vede la medaglia di bronzo a Quarto potere del 1941 di e con uno straordinario Orson Welles. Seconda posizione per un classico del technicolor, Il mago di Oz del 1939, e film più bello della storia, secondo Hollywood stessa, Il Padrino del 1972.

Quarta posizione per Le ali della libertà (1994), seguito dal capolavoro di Tarantino, Pulp Fiction (1994), e dal film più romantico di sempre, Casablanca (1942) in sesta posizione. Chiude la top ten Francis Ford Coppola con la doppietta de Il Padrino-parte II (1974), E.T.-L’Extraterrestre (1982) con la giovanissima Drew Barrymore, 2001 Odissea nello spazio (1968) e Schindler’s List (1993).

Glorie e numeri per i grandi registi

Un po’ di numeri e curiosità su questi 100 capolavori: il regista Steven Spielberg non solo è presente con ben 2 film nella top ten –Schindler’s List ed E.T.-l’Extraterrestre– ma in tutta la classifica appare con altri cinque film: Indiana Jones e i predatori dell’Arca perduta (n.13), Lo Squalo (n.24), Salvate il soldato Ryan (n. 46), Jurassic Park esattamente a metà classifica al n.50, e al n.93 Incontri ravvicinati del terzo tipo.

In quanto a presenza Spielberg è seguito a ruota dal maestro Stanley Kubrick, che vede 4 film in classifica: 2001 Odissea nello Spazio, in top ten, Arancia Meccanica al n.35, Il dottor Stanamore (n.37), e Shining (n.39), e dall’altro grande regista di Hollywood Ridley Scott, con altrettante 4 pellicole, che si posizionano però solamente dalla 29 in poi (Blade Runner n.29, Alien n.42, Thelma & Louise n.59, Il Gladiatore, n.69).

Entra anche lui con ben quattro film il regista più maltratto di Hollywood, che non ha mai vinto un Oscar, anche se l’Academy nel 1968 lo accontentò con il premio alla carriera: Alfred Hitchcock. Al 41esimo posto Psyco e al 49esimo La finestra sul cortile, al 62 Intrigo internazionale, al 70esimo Vertigo.

Anche film europei nella top 100 di tutti i tempi: Se mi lasci ti cancello del francese Michel Gondry al n.56 e Il favoloso mondo di Amelie, sempre francese, al 60.

Gli attori più presenti

Sul fronte attori, spiccano per le numerose presenze il gigante del cinema Jack Nicholson non solo feticcio di Kubrick, ma protagonista nei film Chinatown (n.21) di Polanski e Qualcuno volò sul nido del cuculo (n.30) di Milos Forman. Anche Brad Pitt compare più volte, da Fight Club a Seven, passando per Thelma&Louise, e il sempre verde Harrison Ford alias Indiana Jones alias Ian Solo.

Inutile sottolineare la presenza -assolutamente giustificata- di grandi glorie, che non lascia però lo spazio necessario a più giovani film: presenti solamente 15 film realizzati dal 2000 in poi, a partire comunque dalla posizione 56, che danno giustamente onore e gloria al regista Christopher Nolan che dal 2000 con il film Memento (n.90) ha iniziato a farsi notare, fino ad arrivare a gigantesche produzioni come la trilogia di Batman, iniziata con Il Cavaliere Oscuro (n.57), e Inception del 2010, film più giovane di tutte e 100 le pellicole, posizionato al n.84.

I grandi assenti

Grandi assenti film amatissimi e diventati cult, come Colazione da Tiffany, Erin Brockovich, Gioventù bruciata, e in toto la filmografia di Tim Burton che vanta nelle opere giovanili film grandiosi come Edward mani di forbice, oltre alle correnti italiane e francesi del Neorealismo e della Nouvelle Vague.


Vedi altri articoli su: Cultura | Spettacoli |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *