Grace di Monaco: Nicole Kidman veste i panni della Principessa

Sbarca al Festival di Cannes il film di Oliver Dahan dedicato a Grace Kelly, non senza polemiche da parte della famiglia della principessa di Monaco

Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • La locandina di Grace di Monaco
  • Nicole Kidman alla presentazione di Grace di Monaco a Cannes
  • Nicole Kidman e Tim Roth alla presentazione di Grace di Monaco a Cannes
  • Grace Kelly
  • Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman e Tim Roth in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Tim Roth in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman e Tim Roth in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman e Tim Roth in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Tim Roth in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
  • Nicole Kidman in una scena tratta dal film - Foto di Lucky Red
Su la Croisette del Festival di Cannes, è arrivato il cast di Grace di Monaco, il film dedicato a Grace Kelly, poi divenuta la Principessa Grace di Monaco, film di apertura del Festival, fuori concorso.
Al cast e al film si sono subito aggiunte le polemiche, che, quando si tratta di una biografia, non tardano mai ad arrivare.

Grace Kelly, la principessa di Monaco

Grace Kelly è stata negli anni ’50, una delle attrici più amate a livello mondiale e protagonista di molti film di Hitchcock, di cui ricordiamo La finestra sul cortile tra i più famosi.
Sul set di Caccia al ladro conobbe Ranieri, Principe di Monaco della casata dei Grimaldi, con il quale si sposò nel 1956 ritirandosi dalle scene.
Grace continuò negli anni a ricevere copioni che puntualmente rifiutava.
Grace e Ranieri ebbero tre figli, Carolina, Alberto – ora principe regnante di Monaco – e Stephanie.
Nel 1982, mentre era al volante della sua auto, ebbe un incidente mortale: seduta con lei c’era anche la figlia Stephanie che riportò fratture gravi, ma si salvò.

Il film di Oliver Dahan

Il film di Dahan si occupa principalmente degli anni di crisi di Grace, negli anni’60, quando ancora riceveva i copioni per diversi film e si è trovata a dover scegliere tra l’essere attrice o l’essere principessa.
Ad interpretare Grace troviamo un’affascinante Nicole Kidman, mentre Tim Roth veste i panni del principe Ranieri.
Pare che per il ruolo di Grace siano state “provinate” ben dodici attrici, ma la Kidman sembra abbia vinto a mani basse entrando perfettamente nel ruolo già dalla prima conversazione con il regista, avvenuta via Skype.

Le polemiche su “Grace di Monaco”

Con l’arrivo del film arriva anche il dissenso dei figli di Grace che affermano che il film è molto lontano dai fatti storici realmente accaduti. A questo proposito boicotteranno tutte le presentazioni e gli eventi ad esso legato. Ma, si sa, per i festival le polemiche sono il pane quotidiano e questo dissapore tra il regista e la casata dei Grimaldi non farà che aumentare la curiosità nei confronti del film.
Il regista ha infatti dichiarato di non essere un biografo e di non dover rispettare con precisione i fatti storici. Può essere che Dahan si sia ispirato alla biografia non ufficiale su Grace Kelly, scritta da Joanna Spencer, che vede come protagonista una principessa sull’orlo del divorzio, ma legata da un contratto di nozze blindato che non le avrebbe permesso di tenere i figli se avesse lasciato il marito.
Informazione fortemente contestata dai tre figli della principessa, che hanno più volte ripetuto che non era assolutamente nelle intenzioni della madre lasciare il marito.


Vedi altri articoli su: Spettacoli |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *