L’icona Cher smentisce le voci sulla malattia

Secondo i tabloid Cher sarebbe in fin di vita, ma l'artista smentisce. Nell'augurarle pronta guarigione, ripercorriamo le tappe della sua carriera con uno sguardo ai suoi outfit.

Cher si esibisce nel 2010 con un look molto simile a quello del video di
Cher si esibisce nel 2010 con un look molto simile a quello del video di "If I could turn back time", del 1989.
  • Cher si esibisce nel 2010 con un look molto simile a quello del video di
  • Cher si reca dal suo avvocato (2000) in occasione di una causa che aveva coinvolto lei e la sua compagnia, The Inshallah Trust.
  • Il singolo
  • Cher & Sonny ottengono una Stella nella Hollywood Walk of Fame nel maggio del '98.
  • Cher nel 1996 alla premiere del film per la HBO Tre vite allo specchio (If These Walls Could Talk).
  • Cher alla 72sima edizione degli Academy Awards.
  • Cher al
  • Alla premiere di
  • Cher alla premiere di
  • Per la sua interpretazione nel film
  • Per la sua interpretazione nel film
  • Per la sua interpretazione nel film
  •  Cher ai Lucy Awards con Anne Heche e Sharon Stone.
  • Alla 52sima edizione degli Emmy Awards (2000) con il make up artist Kevin Aucoin.
  • Cher bionda alla 52sima edizione degli Emmy: l'artista ha tinto i propri capelli nel corso della cerimonia.
  • Cher alla 52sima edizione degli Emmy.
  • Cher alla premiere di
  • Cher alla premiere di
  • Al compleanno di Hillary Clinton, nel 2000.
  • Al compleanno di Hillary Clinton, nel 2000.
  • Cher alla 52sima edizione degli Emmy.
  • Sonny e Cher fotografati in Northumberland Avenue, a Londra, dopo una registrazione per la BBC al Playhouse Theatre. Il loro look li portò ad essere cacciati dall'Hilton Hotel.
  • Cher agli Academy Awards nel 1986.
  • Sonny e Cher in visita a Londra nell'agosto del 1965.
  • Sonny e Cher durante una sessione di registrazione a favore del Braille Institute nell'agosto del '66.
  • Sonny e Cher durante una sessione di registrazione a favore del Braille Institute nell'agosto del '66.
  • Sonny e Cher durante una sessione di registrazione a favore del Braille Institute nell'agosto del '66.
  • Sonny e Cher nella loro casa in California, 1970.
  • Sonny e Cher promuovono i propri singoli.
  • Sonny e Cher (con look coordinati) accolgono la modella Twiggy a Los Angeles nel 1967.
  • Alla premiere londinese del film
  • Cher all'evento AFI's Night, Hollywood, nel 2013.
  • Cher nel 2013 a New York durante il suo
  • Cher si esibisce al Today Show della NBC, 2013.
  • Cher in una tappa del suo
  • Il film
  • Un frame di

La presunta malattia di Cher, tra annunci e smentite

L’annuncio e, praticamente immediata, la smentita. E’ di poche settimane fa la notizia secondo cui Cher sarebbe malata ed in fin di vita; la news è stata diffusa in seguito all’annullamento di 29 tappe del tour negli USA della cantante a causa di un “virus misterioso” (apparentemente si tratterebbe della sindrome di Epstein-Barr, che colpisce il sistema immunitario). La notizia ha causato preoccupazione, ma anche la curiosità dei tabloid, primo tra tutti il Globe, che sono arrivati a definire Cher “in fin di vita e ad un passo dal trapianto di cuore“.
L’artista ha prontamente sfatato la veridicità della news via Twitter: “Il mio cuore sta magnificamente. Chiaro?”.
In ogni caso la cantante è ancora in convalescenza e necessita di assoluto riposo, anche se spera quanto prima di tornare sul palco.

Cher: un’artista eclettica

Cherilyn Sarkisian LaPierre è nata il 20 maggio 1946 a El Centro, in California. Dopo aver lasciato la scuola a 16 anni causa di una dislessia non diagnosticata incontra il 27enne Salvatore Bono (che diventerà suo marito Sonny), con cui va a convivere.
Sonny all’epoca lavorava per Phil Spector ai Gold Star Studios di Hollywood, che notò Cher quando un giorno, dopo aver accompagnato Sonny al lavoro, venne messa al posto di una corista assente. Da lì parte l’escalation al successo della cantante, che dopo alcuni lavori come corista ed alcune incisioni, pubblica con il marito il primo album con il nome Sonny & Cher, pseudonimo che caratterizzerà a lungo il duo creativo. Gli anni ’60 sono altalenanti a causa delle divergenze tra il periodo storico e gli ideali della coppia, fortemente contro le droghe e quindi incapace di adattarsi alla scena musicale dell’epoca.
Negli anni ’70 la coppia ritrova il successo grazie a sketch e comedy tour, ma nel 1974 si lascia ed ha inizio la carriera musicale di Cher senza l’influenza di Sonny.
Gli anni ’80 vedono però il vero trionfo di Cher, almeno a livello cinematografico: l’artista recita infatti in pellicole di livello come Dietro la maschera (Mask), Le streghe di Eastwick (The Witches of Eastwick) e Stregata dalla luna (Moonstruck), per cui Cher vinse il premio Oscar come migliore attrice protagonista.
Ancora, negli anni ’90 Cher raggiunge la popolarità anche in Europa grazie alla colonna sonora di Sirene (Mermaids), di cui è anche protagonista, ed il suo singolo “Believe” diventa il suo più grande successo, con oltre 10 milioni di copie e posizionandosi al secondo posto dei singoli più venduti nel 1999. Nel 1998, poco dopo la morte dell’ex marito, Sonny & Cher ottengono una stella sulla Hollywood Walk of Fame.
L’album del 2001 Living Proof riprende lo stile dance di Believe, è un flop in Europa ma un successo in America. Il tour Living Proof: The Farewell Tour durerà ben 3 anni e dal 2009 al 2011 si è esibita al The Colosseum at Caesars Palace con 192 concerti.
A tutt’oggi Cher è l’unica cantante con almeno una canzone al numero 1 della top ten americana Billboard in sei decenni differenti, dagli anni sessanta fino agli anni 2000.

Cher: uno stile che ha fatto storia

Un’icona non solo a livello artistico e musicale: Cher rappresenta la cultura pop, e sin dai primi anni della sua carriera è stata un esempio di stile. I suoi lunghi capelli neri, l’ombelico scoperto (è stata tra le prime donne a mostrarlo in televisione!) ed i pantaloni a zampa rappresentano un modo di essere assolutamente boho-chic, tutt’ora ripreso ed imitato. Vista come un vero e proprio sex symbol, il suo stilista Bob Mackie ha creato per lei negli anni ’70, durante la sua carriera televisiva, degli abiti che lasciassero scoperte delle parti del corpo e nel video del 1989 del singolo “If I Could Turn Back Time” la cantante si esibisce a bordo della nave americana USS Missouri con indosso soltanto un perizoma, delle calze a rete ed un giubbotto. Questo video venne inizialmente censurato da MTV, ma a causa della sua popolarità venne messo in onda solo a partire dalle 9 di sera. Il look è stato ripreso dall’artista nel 2010, mostrando una fisicità ancora piuttosto invidiabile.
Iconici anche i look indossati agli Academy Awards nel 1986 e nel 1988 (dove vinse la statuetta per Moonstruck) ed i capelli biondi in occasione degli Emmy, mostrandone ancora una volta l’animo camaleontico e trasformista.

Dedicato a Cher, con i nostri migliori auguri!

 

 

 


Vedi altri articoli su: Attualità | Celebrity |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *