Attraction, i ballerini di Britain’s Got Talent che fanno commuovere la Gran Bretagna

Spopolano sul web i video delle straordinarie performance del gruppo di shadow theatre ungherese che ha vinto l’edizione 2013 di Britain’s Got Talent

Attraction

simon cowell
Simon Cowell
Simon Cowell, produttore televisivo, discografico e volto fra i più popolari della televisione britannica, è noto per la sua inflessibilità con i concorrenti che partecipano al suo show. E quando diciamo “suo” show, lo facciamo in maniera letterale, dato che Simon non è soltanto “un” giudice di Britain’s Got Talent, ma è l’inventore e il produttore del format che ha fatto il giro del mondo, sbarcando praticamente ovunque nel pianeta – e per rendersene conto basta fare un giro su Youtube per scoprire l’incredibile numero di paesi che ne hanno una propria versione.

Come se non bastasse, Cowell è anche l’inventore di X Factor e anche chi ha di fatto lanciato nel mondo della musica la boyband degli One Direction. Insomma, una Mara Maionchi inglese con in più il fatto di essere, nella trasmissione, veramente il padrone di casa. Ecco perché quanto successo qualche mese fa durante la semifinale del talent show dell’Isola di Sua Maestà Elisabetta fa grande effetto. Simon si è commosso durante la toccante e spettacolare esibizione degli Attraction, una gruppo di ballerini davvero eccezionale e che ha scelto un modo unico di esibirsi: lo shadow theatre. Ha esagerato? A giudicare dalle immagini no…

L’omaggio di Zoltan a sua madre

Divenuto un personaggio per i suoi giudizi tranchant ed impietosi nei confronti dei presunti talentuosi che gli pongono innanzi, Simon questa volta ha detto: “sono davvero onorato che abbiate scelto questo palcoscenico per mostrare il vostro talento”. In effetti quello che si è visto è senza dubbio uno dei numeri più emozionanti, commoventi e spettacolari che si siano visti su uno schermo televisivo, tanto più che il leader del gruppo ungherese – la formazione degli Attraction è composta da sette ragazzi di Budapest – Zoltan Szucs ha detto di essersi ispirato per la storia raccontata a Katherine, sua madre, stroncata da un cancro nel 2011. Insomma, talento e sentimento: un mix scioccante. Vedere per credere.

Espatriati per raggiungere il successo

Gli Attraction hanno vinto l’edizione 2012-2013 dello show e i loro spettacoli sono ora in calendario su grandi palcoscenici americani ed europei: in novembre saranno davanti alla famiglia reale inglese nel tradizionale Royal Variety Performance, lo spettacolo che da 84 anni – il primo fu nel 1912 – raccoglie i migliori artisti che operano sul suolo britannico per il “diletto di Sua Maestà”.

Tra l’altro, se avete un po’ di tempo da perdere e qualche fazzoletto a portata di mano, potete farvi un giro su Youtube e vedere qualche altra performance del gruppo. Sareste in buona compagnia: oltre 24 milioni di utenti hanno visto la loro prima audizione e circa altrettanti, sommando i numerosi utenti che l’hanno pubblicata, la coreografia della finale, omaggio alla Gran Bretagna.


Vedi altri articoli su: Cultura | Spettacoli |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *