Litigio tra amiche, come superarlo

Il vostro rapporto di amicizia sta passando un periodo burrascoso? Allontana qualsiasi paranoia, anche i litigi fra amiche possono essere superati!

Litigio amiche
Hai litigato con la tua migliore amica? Al bando le paranoie e i pianti da coccodrillo! Piccola guida a come superarlo

Hai mai fatto caso a quante similitudini possono avere i rapporti di amicizia e quelli d’amore?
In entrambi i casi sei coinvolta sentimentalmente e, sempre in entrambi i casi, l’attaccamento per l’amica o il partner sono davvero molto profondi.
Purtroppo, come un amore può essere litigarello, capita spesso che anche il rapporto di amicizia subisca alti e bassi.

La paura di perdersi, la gelosia e le incomprensioni, sono fattori che comportano, anche nel rapporto tra amiche (soprattutto tra amiche di lunga data), momenti di litigio più o meno lunghi e spiacevoli.
Non è cosa rara che qualche conoscente esterno possa addirittura mettere in dubbio la veridicità del rapporto che hai con la migliore amica.
Non crearti paranoie inutili!

Lite amiche
Un litigio può essere anche costruttivo se si conosce il momento giusto per porvi fine
I litigi in amicizia possono essere all’ordine del giorno proprio perché spesso la persona che più sentiamo vicina a noi e che scegliamo come confidente ha un carattere simile al nostro con cui è davvero molto facile scontrarsi. L’importante è sapere come e quando è giunto il momento di superare una situazione bellicosa.

Un buon modo per fare pace con l’amica e recuperare il rapporto precedente è immedesimarsi in lei. Smettila di rimuginare e tenere il broncio (noi donne siamo davvero brave a farlo!) e inizia ad accettare che la persona che hai davanti è diversa da te e l’unico modo per venirsi incontro è trovare un punto d’intesa. Prova a capire cosa vi ha spinto allo scontro e quali sentimenti provate entrambe in questo momento. A cosa serve soffrire ai due angoli opposti del quartiere? Incontratevi a metà strada e iniziate una conversazione costruttiva che vi porti a ricominciare da capo. Alla fine vi conoscete da così tanto tempo!

Se il litigio è scoppiato a causa della classica “goccia che fa traboccare il vaso” non focalizzatevi entrambe sull’episodio in questione, ma analizzate tutto il background che lo ha reso tale. Quindi se individuate l’una nell’altra un atteggiamento o una serie di episodi che vi hanno fatto ribollire il sangue parlatene chiaramente e andate al sodo della questione risolvendo il vero motivo che vi ha portato alla discussione e non accanitevi sul singolo episodio, non serve a nulla!

A volte le parole possono non bastare, mentre un gesto di affetto o un comportamento che punta alla risoluzione del conflitto può davvero aiutare moltissimo.
Se da tempo il dialogo fra voi non funziona provate a rivolgervi entrambe un pensiero gentile, un favore inatteso, un complimento o un semplice abbraccio. Saranno dichiarazioni di pace davvero molto efficaci.

Ricorda che i conflitti fra amiche (o anche fra partner) possono essere anche costruttivi, ma sempre se si è in grado di uscirne pacificamente. Un vero rapporto di amicizia non è fatto solo di momenti belli, ma anche di libertà: libertà di poter esprimere la propria opinione, di non essere d’accordo e quindi di scontrarsi facilmente.
Non lasciare mai da parte la consapevolezza che la persona che hai di fronte è preziosa e dai il giusto valore al rapporto che hai con lei. Un valore inestimabile!


Vedi altri articoli su: Myself |

Commenti

  • Giada

    Io ho una mia amica diciamo ex amica che desidero fare pace con lei, ma lei nn vuole mi puoi dare dei consigli che li smuovino un po’ il suo cuore di pietra

  • Sofia

    Anch’io oggi ho litigato con la mia migliore amica, sto cercando in tutte le maniere di farle capire che io gli voglio bene, che è come una sorella per me, ma niente da fare…
    Io mi sono espressa male e penso che a tutti può capitare…quindi per favore aiutami nn so cosa fare sono disperata

  • Cris

    Ciao io è dal 28 novembre che ho avuto uno degli ennesimi litigi con la mia migliore amica (sorella). Solo che questo è quello che ha delineato la nostra rottura. Il punto è che ultimamente non stavo bene ne con lei ne con il mio gruppo di amici, mi rendevano nervosa non riuscivo a fidarmi. Lei tendevo ad allontanarla dicendo che avevo da fare. Non sopportavo le sue lamentele. Così nell’ennesimo litigio dovuto a una cavolaia del gruppo di amici che abbiamo lei mi ha vomitato addosso tutto il risentimento mi ha detto che sono falsa, aggressiva, che non si fida e che racconto le sue cose agli altri . Non è vero sono una tomba. Comunque resta il fatto è che sentendo queste cose su di me mi ha fatto molto male perché mentre io dormivo sogni tranquilli che eravamo indistruttibili mi è arrivata sta pugnalata. Così per 10 giorni non ci siamo sentite poi le ho mandato un messaggio per chiarire e me l’ha ridette quindi non aveva detto quelle cose per rabbia ma le pensava davvero. Ho lasciato passare un po’ di tempo (premetto che sono sempre stata orgogliosa ma quando vuoi bene cerchi di capire anche perché voglio bene anche a me stessa quindi di tante accuse avrei voluto saperne il motivo). Una sera al pub abbiamo riparlato e abbiamo richiarito ma lei pensava ancora questo di me e che non vuole avere più un’amiciZia forte con me. Mentre fa l’orgogLiosa io intanto dentro mi sto rompendo. Abbiamo avuto la febbre intanto io mi preoccupavo come stai ecc lei a me niente. A Natale ci siamo fatte comunque il regalo che ci piaceva. Ieri sono andata a casa sua a portarle un pupazzetto e un duplo perché stava ancora male ma ha iniziato a ridirmi che non si fidava che non voleva che il nostro rapporto tornasse come prima solite cose. E mi ha anche detto se voglio posso essere più cattiva di te come se lei mi avesse in pugno o dettasse le regole hahahhahahha scusate la risata ma nemmeno il mio fidanzato o i miei genitori si permettono. Premetto che lei ha avuto un vissuto da anoressica poverina e io sono amica sua da 6 anni e ogni volta che aveva bisogno mi facevo in 4 per lei anche quando il ragazzo l’ha cornificata ci sono sempre stata. A volte sono stata un po’ dura con lei tipo quando l’ha perdonato dopo il tradimento l’ho quasi giudicata ma in realtà lo facevo x il suo bene, perché sono leale e volevo che stava bene. Comunque resta il fatto che abbiamo avuto un altro battibecco dicendomi di non farmi sentire in privato perché gli mancava l’aria. Il problema è che non ho mai voluto bene a nessuno come voglio bene a questa mia amica. Con altre senza problemi ho chiuso. Ora il problema è che frequentiamo lo stesso gruppo è x non vedere più lei non mi va di privarmi di vedere anche i miei amici. Ma mi crea disagio vorrei che non uscisse più, ma poi mi manca. Ormai è un mese che stiamo così e già prima non la sopportavo perché se stava male lei io ci dovevo essere se stavo male io ero esagerata ecc ecc che devo fare x dimenticarla e non considerarla più la mia migliore amica tanto niente sarà più come prima ma voglio dimenticarla aiutatemi anonima

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *