Estate frasi, aforismi e citazioni

Estate: frasi, aforismi e citazioni

Tanti gli artisti che nelle loro canzoni o nei loro libri hanno parlato dell’estate e della sua bellezza. Ecco le frasi più belle!

L’estate è entrata nel vivo, la stagione di cappelli di paglia, amori sotto l’ombrellone, bagni al mare, corse in montagna e tanto altro. Da sempre l’estate, porta con se un bagaglio di sogni e di intenzioni positive. Sarà il sole caldo, la voglia di svestirsi, di fare nuovi incontri, ma, il periodo centrale dell’anno ha sempre il suo fascino.

I giovani iniziano e finiscono il ciclo di studi superiori, l’università si prepara a chiudere i battenti, i più grandi organizzano le ferie e i single iniziano a pensare alle loro serate fatte di balli e aperitivi. Anche autori e artisti ad ampio raggio hanno dedicato alla stagione estiva tante poesie. Canzoni e frasi ricche di significato che spesso ancora oggi, nel linguaggio comune utilizziamo.

Chi ha pensato all’inizio dell’estate, chi al mese di “Luglio col bene che ti voglio”, chi ancora alla fine dell’estate che chiude un ciclo, quasi una parentesi, della vita di ognuno di noi. In un certo senso è come se la stagione estiva, o per i chi lavora, il periodo di ferie, siano una sorta di involucro chiuso, avulso, dalla vita quotidiana.Ecco quindi una carrellata di libri, storie, canzoni, film e aforismi, sulla terza stagione dell’anno.

Frasi sull’estate

Tantissime le frasi famose che hanno l’estate tra le righe, perle di saggezza che ci raccontano una delle stagioni più allegre dell’anno. “Un’estate è sempre eccezionale, sia essa calda o fredda, secca o umida”, così ci dice Gustave Flaubert che in poche parole racconta di quanto sia splendida  ed entusiasmante la stagione estiva qualsiasi sia il tempo e la temperatura.

“L’estate che fugge è un amico che parte”, ci dice invece Victor Hugo che ci dice che quando l’estate è agli sgoccioli la tristezza che ci lasca dentro è come quella di una bella amicizia che finisce o di un amico che, appunto, parte, un amico che vedremo tra mesi, tanti mesi, così come tra tanti mese vedremo nuovamente l’estate.

Canzoni che parlano d’estate

Tantissime le canzoni che parlano d’estate e che in questa stagione sono proprio le hit del momento o che, negli anni, sono ritornate alla ribalta. Da “un estate al mare” di Giuni Russo e “Ostia Lido” di J-Ax. Tanti i cantanti che in questo periodo dell’anno mettono in musica i sentimenti estivi per raccontare questa stagione.

Tra le tante ricordiamo anche quella di Jovanotti dal titolo “Estate” e la rase che maggiormente rappresenta questo testo “Tutto il mare è dentro una conchiglia”, anche i Negramaro nel 2005 hanno titolato uno dei loro successi con il nome di una stagione cantando “Non senti che tremo mentre canto. È il segno di un’estate che vorrei potesse non finire mai”. In questo caso la malinconia della stagione estiva che volge al termine si fa sentire nel testo della canzone che, comunque, è un testo ritmico e romantico. Tra i testi romantici non possiamo dimenticare “Sapore di sale” di Gino Paoli che con brevi note e melodie ci parla della stagione e ci fa assaporare il gusto del mare e del sale sulle labbra e sulla pelle.

Libri estivi

Anche i libri la anno da padrone nella stagione estiva. Soprattutto i romanzi rosa e i gialli sono quelli che leggiamo spesso in questi mesi caldi. Non per niente si parla di libri da leggere sotto l’ombrellone, libri magari un po’ leggeri, un po’ soft, che si leggono in poco tempo. Ecco qualche titolo da poter sfogliare in questo periodo. Un libro diventato un best seller che va letto assolutamente è “I leoni di Sicilia” di Stefania Auci. Dal momento in cui sbarcano a Palermo da Bagnara Calabra, nel 1799, i Florio guardano avanti, irrequieti e ambiziosi, decisi ad arrivare più in alto di tutti. A essere i più ricchi, i più potenti.

E ci riescono! In breve tempo, i fratelli Paolo e Ignazio rendono la loro bottega di spezie la migliore della città, poi avviano il commercio di zolfo. Acquistano case e terreni dagli spiantati nobili palermitani, creano una loro compagnia di navigazione. Quando Vincenzo, figlio di Paolo, prende in mano Casa Florio, lo slancio continua, inarrestabile. Nelle cantine Florio, un vino da poveri – il marsala – viene trasformato in un nettare degno della tavola di un re; a Favignana, un metodo rivoluzionario per conservare il tonno – sott’olio e in lattina – ne rilancia il consumo. In tutto ciò, Palermo osserva con stupore l’espansione dei Florio, ma l’orgoglio si stempera nell’invidia e nel disprezzo. Quegli uomini di successo rimangono comunque «stranieri», «facchini» il cui «sangue puzza di sudore».

Non sa, Palermo, che proprio un bruciante desiderio di riscatto sociale sta alla base dell’ambizione dei Florio e segna nel bene e nel male la loro vita; che gli uomini della famiglia sono individui eccezionali ma anche fragili e – sebbene non lo possano ammettere – hanno bisogno di avere accanto donne altrettanto eccezionali. Come Giuseppina, la moglie di Paolo, che sacrifica tutto – compreso l’amore – per la stabilità della famiglia, oppure Giulia, la giovane milanese che entra come un vortice nella vita di Vincenzo e ne diventa il porto sicuro, la roccia inattaccabile.  

Questione di Costanza

Tra gli altri titoli ricordiamo uno degli ultimi libri di Alessia Gazzola. Stiamo parlano di “Questione di Costanza”, una nuova protagonista dopo le vicende tragicomiche della dottoressa Alice Allevi che in televisione ha il volto di Alessandra Mastronardi. Costanza invece è una nuova protagonista: “Verona non è la mia città. E la paleopatologia non è il mio mestiere. Eppure, eccomi qua. Com’è potuto succedere, proprio a me? Mi chiamo Costanza Macallè e sull’aereo che mi sta portando dalla Sicilia alla città del Veneto dove già abita mia sorella, Antonietta, non viaggio da sola. Con me c’è l’essere cui tengo di più al mondo, sedici chili di delizia e tormento che rispondono al nome di Flora.

Mia figlia è tutto il mio mondo, anche perché siamo soltanto io e lei. Lo so, lo so, ma è una storia complicata. Comunque, ce la posso fare: in fondo, devo resistere soltanto un anno. È questa la durata del contratto con l’istituto di Paleopatologia di Verona, e io – che mi sono specializzata in Anatomia patologica e tutto volevo fare tranne che dissotterrare vecchie ossa, spidocchiare antiche trecce e analizzare resti centenari – mi devo adattare, in attesa di trovare il lavoro dei sogni in Inghilterra.

Ma, come sempre, la vita ha altri programmi per me. Così, mentre cerco di ambientarmi in questo nebbioso e gelido inverno veronese, devo anche rassegnarmi al fatto che ci sono delle scelte che ho rimandato per troppo tempo. Ed è giunto il momento di farle. In fondo, che ci vuole? È questione di coraggio, è questione di intraprendenza. E, me lo dico sempre, è questione di Costanza.”




Frasi sulla vita
Frasi

Citazioni famose sulla vita

Festa dei nonni frasi e citazioni da dedicare
Frasi

Festa dei nonni: frasi e citazioni da dedicare

Amore 10 frasi in inglese
Frasi

Amore: 10 frasi in inglese

Poesie d'amore le più belle di sempre
Frasi

Poesie d’amore: le più belle di sempre

Buongiorno e buona notte
Frasi

20 frasi per dire buongiorno e buona notte

Complicità
Frasi

10 frasi dolci per lui

Frasi, citazioni e aforismi di Osho
Frasi

Frasi, citazioni e aforismi di Osho

Inverno: frasi, aforismi e citazioni
Frasi

Inverno: frasi, aforismi e citazioni

Come eliminare rimpianti e sensi di colpa
Myself

Come eliminare rimpianti e sensi di colpa

Rimpianti e sensi di colpa spesso di tormentano l’anima non permettendoci di vivere bene. Ecco qualche consiglio utile per eliminarli dalla nostra vita.

Leggi di più