I 10 ristoranti più romantici di Bologna

Tra i colli bolognesi e i portici in città, ecco i dieci locali dove passare una serata "cuore a cuore" con la vostra dolce metà!

Una romantica visione di Bologna in notturna
Una romantica visione di Bologna in notturna
  • Una romantica visione di Bologna in notturna
  • Trattoria al Paradisino: per una cena alla
  • L'esterno informale di Trattoria al Paradisino
  • Osteria dei poeti
  • L'Osteria dei poeti, uno dei 10 ristoranti più romantici di Bologna
  • Ristorante La terrazza: ambiente familiare, cucina eclettica ed esterofila con un occhio alla tradizione.
  • La sala del Ristorante La Terrazza
  • Ristorante I Carracci: per un romanticismo in vecchio stile, ma che ha sempre il suo perché
  • Ristorante Al cambio
  • Ristorante Al cambio
  • Osteria Al cannone: rustica all'apparenza, ma raffinata nella cucina
  • Cà shin: rustico ed immerso nel verde, romanticissimo con le sue luci soffuse
  • Cà Shin: la scelta perfetta per il mondo veg
  • Fienile Fluò
  • Fienile Fluò: arredato come una wunderkammer d'altri tempi, un po' hippy e po' shabby chic, il ristorante è attentissimo ai prodotti stagionali della terra

A Bologna, si sa, la questione cibo non è certo uno scherzo. Patria delle osterie dove trovare tigelle da mangiare in quantità con salumi e formaggi, sa anche regalare momenti d’intimità agli innamorati in cerca di un luogo intimo dove passare una serata.
Dopo aver setacciato Milano, Roma, Verona e Torino, ecco la classifica dei dieci ristoranti più romantici di Bologna.

Due cuori e un’osteria

– Al paradisino
Lilli e il Vagabondo ci ha rovinato: ecco perché troviamo romantica la classica tovaglia a quadretti, con candela sul tavolo e piattine di spaghetti con polpette. Ma in Italia, le osterie per fortuna sono luoghi dove si mangia benissimo e sanno mettere d’accordo il romanticismo con la buona cucina. Ecco allora una Trattoria classica, proprio con le tovaglie a quadri, verdi però, come il verde che la circonda nel parco del Reno.
Per le serate estive è perfetta: la cucina è rinomata e l’effetto Lilli e il Vagabondo non è mai da sottovalutare.
Prezzi del menu à la carte da 4 a 20 euro.

– Al cannone
Osteria rustica all’apparenza, ma raffinata nella cucina: un buon compromesso tra tradizione e novità. Tutto merito della cura nel cucinare e nel presentare i piatti. Forse si sta un po’ stretti, ma le luci soffuse e la vicinanza non vi dispiaceranno poi tanto.
Prezzi à la carte tra i 4 e i 20 euro.

– Osteria dei poeti
Volte a botte, mattoni avista, pentolame della nonna sui muri e botti di vino che spuntano dalle pareti: più classico di così non si può. Tra piatti tipici bolognesi e prodotti Doc e IGP, la serata sarebbe nel segno della tradizione e del buon cibo.

Tra tradizione ed innovazione

– Al cambio
Un arredamento che ben coniuga la tradizione e il cambiamento, dove il legno delle osterie si reinventa in un’ottica minimal. Uno chef, Massimiliano Poggi, che sa reinventare piatti in maniera inedita e sperimentale.
Non per tutte le tasche, ma sicuramente un’esperienza emozionale.
Menu degustazione da 38 a 60 euro, prezzi à la carte tra i 16 e i 22 euro.

– La terrazza
Un ambiente familiare, tra divani, tovaglie bianche e piatti di ceramica decorati alle pareti. Una cucina eclettica, anche esterofila, senza però perdere la bussola dei piatti della tradizione.
Menu à la carte tra i 10 e i 40 euro.

Il tramonto sui colli

– Pepperoni

Muri bianchi e sedie trasparenti, essenziale e moderno senza però trascurare il verde dei colli bolognesi. La cucina però è tipicissima, bolognese doc, che non dimentica piadine e pasta all’uovo.

–  La lumiera

Location per matrimoni, La lumiera offre una vista mozzafiato sui colli bolognesi, immersa nel verde e baciata dal sole dei tramonti estivi. Se non amate che la musica interferisca nella vostra cena, evitate il venerdì, ma per il resto il menù offre moltissimi piatti regionali che non deludono mai.

– Fienile Fluò

Un antico fienile restaurato, a due passi dai filari dei vigneti, arredato come una wunderkammer d’altri tempi, un po’ hippy e po’ shabby chic, ma soprattutto attento alla cucina seguendo i tempi ed i ritmi delle stagioni. Quasi da ballare a piedi nudi sul prato!
Prezzi à la carte dai 6 ai 15 euro.

Champagne e candele: i Carracci

Il classico ristorante con i calici, i candelabri e le tovaglie bianche: un romanticismo un po’ vecchio stile, ma che ha sempre il suo perché. Uno di quei posti dove non si sa mai che genere di proposte si possono ricevere!

Qualcosa di diverso: Cà Shin

Cà Shin si trova nel parco Cavaioni, rustico ed immerso nel verde con i tavoli all’aperto pronti a cogliere la prima stella della sera tra le luci soffuse dele candele. La cucina cerca di essere il più in proprio possibile, grazie all’orto di cui dispongono, con molta attenzione al mondo veg.
I menu variano molto, ma sono normalmente tra i 6 e i 15 euro.


Vedi altri articoli su: Attualità | San Valentino | Single e Dating | Vita di Coppia |