Come capire se una persona è opportunista

Credete che qualche persona molto vicina a voi vi usi solo per i propri interessi? Ecco alcuni consigli per smascherare gli opportunisti.

Persone opportuniste
Colleghe, amiche o fidanzati: come riconoscere gli opportunisti.

A volte, soprattutto quando si è troppo buoni e disinteressati nei rapporti, è molto difficile riconoscere una persona opportunista, perché approfittarsi degli altri è proprio la cosa più lontana da noi e dai nostri ideali.

Sotto le mentite spoglie di cari amici, però, esistono molte persone pronte a prendersi gioco di noi e ad usarci per i propri interessi. Possiamo – e dobbiamo – scappare a gambe levate quando ne incontriamo qualcuna. Come fare a riconoscerli tra i veri amici? Ecco qualche indizio.

L’opportunista appare e scompare magicamente

Questa è una sua caratteristica peculiare: può passare mesi e mesi in silenzio, senza farsi vedere né sentire, ma alla prima occasione a lui utile riappare (a volte anche usando la solita frase “perché non ti sei più fatta sentire?”). Uno dei casi più comuni, è quello della riapparizione per problemi sentimentali: senza chiederci come stiamo, senza darci spiegazioni sul perché sia sparita per settimane, la persona opportunista ripiomba nella nostra vita principalmente per raccontarci guai: non cerca quasi mai realisticamente consigli, più che altro cerca una valvola di sfogo.

Sfrutta la nostra disponibilità

Senza che ce ne accorgiamo, molto spesso, per queste persone possiamo trasformarci in varie figure: in taxisti, quando ci chiedono costantemente di essere riaccompagnati a casa, in fornitori ufficiali di appunti universitari, quando loro restano a letto e noi siamo in piedi di buon ora per correre a lezione, in loro segretari quando in ufficio ci chiedono costantemente un piccolo favore. Succede una volta, due, tre… e poi si prende il vizio. La cosa peggiore, è che nel momento in cui siamo noi ad aver bisogno d’aiuto, nemmeno a dirlo, loro non si sa dove siano!

È terribilmente egoista

Quello che abbiamo fin ora detto in gran parte lo dimostra: in linea generale, meglio stare alla larga da tutti quelli abituati a dire sempre e solo “io”, non fanno altro che usarci. Molto spesso si credono superiori, più furbe di noi e, come possiamo a questo punto bene immaginare, per nulla realisticamente interessate alla nostra amicizia. Ciò che conta davvero per loro è tutelare i propri interessi, per i quali sono pronti a calpestare chiunque (scopri di più sull’egocentrismo).

Alla lunga, persone di questo tipo nella nostra vita non possono far altro che danneggiarci, facendoci sentire usate. Per questo motivo, meglio starne alla larga e, riconoscendone le caratteristiche, non diventare loro burattini.


Vedi altri articoli su: Myself |

Commenti

  • Antonio Metozzi

    Domanda: perchè sempre il danno al femminile? Ma quando una donna ti rimane affianco finchè hai una bella casa, la riempi di regali e gioielli, ogni suo desiderio è per te un ordine, si fa il viaggio a Montecarlo, Barcellona, Parigi, Vienna per il concerto di capod’anno, la crociera e non parliamo dei fine settimana e le ferie. Quando sembra innamoratissima, anche a detta
    di tutti i conoscenti, ma poi nel momento in cui hai un calo economico dovuto a “fregature” nelle quali anche lei ha avuto potere decisionale, e lei entra in “crisi” e ti chiede la separazione. Come la si chiama questa persona ???

  • Laura

    Opportunismo femminile. Ritengo a a trasversale. Ovviamente.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *