10 cose che le donne non devono accettare dal proprio uomo

Nonostante l'amore ci sono delle cose che una donna non dovrebbe mai sopportare in un uomo. Va bene passare sopra a certi piccoli difetti, ma alcune cose non vanno accettate, ecco quali

cosa non accettare del patner

In amore tutto è lecito. Spesso però accade che noi donne, per amore dell’uomo che ci sta accanto, decidiamo di sopportare anche dei difetti e degli atteggiamenti che in realtà sono totalmente negativi e che non dovremmo assolutamente accettare. Vediamo quali sono, per cogliere i segni di un comportamento sbagliato nel nostro ragazzo e come riconoscerli.

1. Spesso ti manca di rispetto: Il rispetto è la base di ogni rapporto, se manca questo aspetto basilare le cose non miglioreranno mai. Lui ti tratta come se non contassi nulla? La tua opinione non è mai presa in considerazione e spesso arriva persino ad insultarti senza reprimere un certo disprezzo? Allora è un uomo da lasciare.

2. Fra di voi ci sono bugie e segreti: In una coppia bisogna sapersi fidare, sapere che l’altro c’è ed è sincero con noi. Se quando gli chiedi dov’è lui glissa, se non ti risponde al telefono oppure si fa negare inspiegabilmente, allora c’è qualcosa sotto.

3. Si arrabbia facilmente: Un uomo che si arrabbia per qualsiasi cosa gli dici, che non ti lascia parlare e sa solo urlare, beh, un uomo così è solo da lasciare!

4. Ti tradisce: L’amore, quello vero, non contempla il tradimento. Peggio ancora poi se lui è un traditore seriale che ci prova spudoratamente con le altre donne anche quando siete insieme. L’hai colto sul fatto tante volte e lui ti ha chiesto scusa, ma poi ci è ricascato. L’unica soluzione a questo punto è dirgli addio, e per sempre.

5. Ti fa più piangere che ridere: Nessuna donna dovrebbe stare con un uomo che la fa piangere, anziché ridere. Una relazione deve sempre dare serenità e felicità altrimenti non vale la pena continuarla. Se lui ormai ti fa solo piangere e tu sei disperata, mollalo.

6. È un violento: All’inizio erano litigate un po’ accese, nelle quali lui perdeva la pazienza e scagliava qualcosa contro il muro o dava un pugno al mobile, poi è diventato più aggressivo e alla fine, dagli insulti è passato alle minacce ed infine alle mani. La violenza non è MAI da giustificare ed un uomo violento non merita né il tuo rispetto né la tua attenzione, denuncialo e lascialo.

7. Ti usa: Per il tuo uomo dovresti essere una regina, se invece ti prende e ti lascia quando vuole, ti usa come se fossi un oggetto ogni volta che ne hai voglia e pretende da te sempre disponibilità senza che tu possa opporti, non è proprio l’uomo ideale.

8. Ti tratta male: Non sei mai abbastanza bella per lui, o troppo grassa o mal vestita. La tua pettinatura di capelli è sempre orrenda secondo la sua opinione e ogni donna è più bella e intelligente di te. Un uomo del genere non fa altro che sminuirti ed è davvero pessimo.

9. Ti lascia in continuazione: Hai perso il conto delle volte che ti ha lasciata e non fa altro che mollarti e poi riprenderti? Questa volta abbi la soddisfazione di mollarlo tu e questa volta per sempre.

10. È troppo geloso: Non ti permette di parlare con nessuno, se scambi uno sguardo con un uomo scoppia una litigata ed ogni tuo gesto, anche innocente, lo fa arrabbiare. La gelosia è lecita in un rapporto, ma quando lui è troppo geloso meglio allontanarsi un po’.


Vedi altri articoli su: Vita di Coppia |

Commenti

  • Rubo un nome Veronica Laurentis

    quando il tuo m. ti tradisce(con più donne contemporaneamente) mandando mail e messaggi piccanti e contracambiati , dietro spiegazioni, nega, e dice che sono io che ho frainteso, arriva a casa e pretende di essere super servito e quando trova qualcosa fuori posto, perde la pazienza, ogni conversazione tipo, tu non sei una mamma…, tu non sai tenere una casa…, tu non …, tu non …, se tu fossi la moglie di xxx prenderesti calci in …..
    Per fortuna queste frasi mi toccano ma non mi piegano. Vorrei avere un registratore per poter registrare le sue reazioni,che con furbizia esterna solo quando siamo soli.
    Domanda perchè sei ancora insieme? Perchè siamo pieni di debiti e io non ho lavoro. Ho anche paura di una sua reazione violenta, dovrei sparire molto lontano ma purtroppo non ho disponibilità economiche x essere indipendente.

  • Holly

    Io sono in una situazione pessima lui mi ha manipolata a tal punto da farmi dubitare di ne stessa non so perché io non riesca a staccarmi da questo mostro!
    Sono indipendente economicamente lavoro sto bene vivo da sola ho i miei equilibri ma lui ni tolto l equilibrio emotivo non ce la faccio più ?Aiuto ho bisogno di aiuto

  • Alessia

    Mi chiamo Alessia ,
    Ho 42 anni ed ho tre figli un po’ grandicelli.
    Io sto male per mio marito, siamo sposati da 14 anni ma io vorrei un marito che mi vuole bene,parla ,effetto,amore e scherzare.
    Mio marito lavora ed ha troppi impegni sul lavoro e amici.
    Si comporta come se fosse noi due estranei!
    Sta sempre al telefono su 24 su 24 ore…appena torna non parla e ne baci ne salutò quando torna a casa dal lavoro e ne coccole.
    Non ne posso più stare con lui!
    Mi tratta male e risponde…
    Ho tre figli e non riesco capire e non riesco a mandarlo via!
    Io vorrei un marito che stima e rispettare con la famiglia e di stare accanto alla moglie.
    Sto male e ho bisogno d’aiuto.

  • Roberta

    Salve, io ed il mio compagno stiamo insieme da più di dieci anni ormai,purtroppo io non sono stata bene fisicamente per molto tempo, ho dovuto fare delle cure a causa delle quali sono ingrassata.Da allora,lui non mi parla piu’,mi tratta male,mi dice che non devo piu’guardarlo in faccia.Mi sento umiliata, brutta, sempre inadeguata ma purtroppo lo amo ancora e nonostante tutto cerco di farmi in quattro per lui.Non vuole neanche piu’ uscire con me poiche’si vergogna.Non mi vede neanche gli faccio schifo…Raramente si rivolge a me,solo per chiedermi cose indispensabili o che riguardano faccende pratiche della casaSo che dovrei provare a lasciarlo,ma non c’è la faccio,non saprei neanche dove andare e poi ho problematiche fisiche anche importanti. Ultimamente mi viene solo in mente il suicidio.Aiuto

  • Redazione UnaDonna

    Roberta siamo molto preoccupati e addolorati dalle tue parole. Rivolgiti al più presto al tuo medico per individuare insieme a lui una struttura sanitaria o un medico specializzato in grado di offrirti supporto psicologico.
    La Redazione

  • Mariagrazia

    Sono anche io una persona triste a causa di diversi problemi, ma Roberta ti prego non buttarti troppo giù, anche se non ti conosco piango per quanto hai scritto, perché anche io…a volte lo penso, ma poi sopravvivo a me stessa e guardo in un’altra direzione. Ti sono vicina. G

  • Elisabetta

    Sono anch’io una moglie infelice , vittima di continui maltrattamenti psicologici . Ho due splendidi bambini , ai quali non vorrei mai far mancare una famiglia . Ma che cos’ è questo ? Un luogo dove la mamma viene aggredita verbalmente, criticata e denigrata agli occhi dei figli , è una famiglia ? No è un inferno domestico dal quale vorrei scappare. Non trovo il coraggio di iniziare una pratica di separazione , a lui va bene così ; ergo la matrimonicida sarei io .
    Vi prego di aiutarmi a trovare il coraggio di uscire da questo tunnel .

  • Zali

    Guardate tutte il narcisismo patologia. Vi aiuterà tantissimo. Non crederete che esistono questi essere “ALIENI”.

  • Giò

    la verità è che i figli stanno meglio con un solo genitore..se l altro manca di rispetto…in una famiglia ci deve essere amore, gentilezza, e collaborazione.se non c è meglio soli..la vita può riservare cose bellissime…anche se tutto nasce da una difficile separazione…pensateci…donne…e siate forti

  • Freya

    Un rapporto che dura da 21 anni, un figlio una figlia in eta’ adolescenziale, guai economici creati da errori dell’associaeione di categoria dove mi appoggio…vorrei avere a fianco l’uomo che fino a due annetti fa’ si faceva in quattro per la famiglia, unito con me, niente, le problematiche dei figli ci portano sempre, anzi LO portano sempre a litigare con me,mai d’accordo,io sembro la strega cattiva lui il padre che tpermette tutto.Prima si decidevano le cose insieme,ora quando gli chiedo pareri, per collaborare anche sul lavoro la risposta e’ : ‘fai come ti.pare’ Io penso che nn gliene freghi piu’ nulla, se ha altri interessi puo’ dirmelo ed ognuno si fa’ la vita che vuole,ma niente nn ha ammesso nulla, sesso? Io nn ci penso piu’, amen sono pure ingrassata,gli ormoni spariti perche’ in premenopausa, ho rotto i legamenti crociati e giro e lavoro con un tutore fino all’operazione st’inverno, no non penso al suicidio, penso che scarichero’ il documento per la separazione e lo protocollero’ in cancelleria, poi il lavoro…si vedra’ non e’ piu’ vita questa, le difficolta’ la famiglia i figli…si fa’ tutto in due,senno’ fuori dalle balle basta!!~~Buon vento donne

  • Mariagrazia

    Bene Freya, darai solo il buon esempio ai vostri figli….sempre che tu ne sia veramente sicura…buona fortuna.G

  • Roberta Epifanio

    15 anni di insulti ,vessazioni silenzi punitivi.La colpa e’sempre la mia …ora puzzo e faccio schifo.In preda all ennesima offesa gli ho giurato che ms la paghera’.

  • Anna C.

    Anch’io vivo una situazione brutta. Sono sposata da 5 anni senza figli. Purtroppo ho sposato un uomo mammone e non trova mai il tempo per me anche ora che sta in ferie. Non mi può portare in vacanza perché io non lavoro. Mi fa pesare tutto, non e’ mai affettuoso, mi offende per avere ragione lui, mi minaccia sempre che va dall’avvocato per la separazione.Deve andare tutte le sere dalla mamma novantenne. C’è da dire che anch’io ho una mamma allettata malata d’alzhaimer. Per favore aiutatemi datemi dei consigli

  • Caterina

    Io invece vivo cn un compagno che mi insulta tutto il giorno,sono stupida sono innutile,non servo a nulla,sono un peso,lui è molto nervoso e scoppia per qualsiasi minima cosa,basta che parlo con un uomo anche un amico o dipendente suo,per lui voglio andarci a letto…appena si arrabbia lancia oggetti,pugni sul tavolo,e capitato che preso anche un spintone o mi ha preso X i capelli,ragazze sono stanca.

  • Consu.

    Mi dispiace per ognuna di voi..ho una figlia di 12 anni e ho lasciato il padre circa 5 anni fa per le violenze fisiche e verbali che subivo.Be mi trovo da due anni ad essere trattata da oggetto da un uomo che crede di essere soprannaturale a livello mentale..lui è perfetto,lui è un dio arrivato sulla terra,io sono niente…gli unici complimenti li ricevo quando si decide dopo giorni a tornare da me, ma torna di nuovo ciò che era.Se a casa (che definisce nostra) ci sono ospiti si discute ed io fino alla partenza resto in disparte…a casa dai miei…una volta partiti io a ripulire…come del resto ho fatto prima del loro arrivo…io niente Facebook perché non so comportarmi…accesso limitato a wat’sapp perché chissà a chi scrivo….forse stavolta…dopo l’ennesima pausa (ospite la madre) sarà la volta buona che tenterò di riprendere in mano la mia vita…è l’uomo che non vorrei per mia figlia,che amo al di sopra di tutto…forse allora non amo abbastanza me se me lo tengo al mio fianco. ..in bocca al lupo a tutte voi…ed a me stessa :)

  • Romina

    Anche io ho seri problemi mio marito di notte
    Mi ama e di giorno mi tratta male non ho mai capito il perché chi può aiutarmi a capire

  • giulia

    salve, vivo questo incubo anche io oramai da quattro anni a questa partema negli ultimi tempi diventato insopportabile, due bambini, i miei angeli, una mamma mio punto di riferimento che a luglio scopre di avere un male incurabile..mi crolla il mondo addosso, mi sento morire dentro e fuori..vado avanti per i miei bambini..mi curo e cero di restare in piedi per loro..giorni ce la faccio..altri no..lui in tutto questo indifferenza totale, sempre critico, sempre freddo…mai una parola di conforto..un abbraccio..un “ci sono io”..ma solo un “guardati come stai…tanto tu sei cosi’..ora hai la scusa ..”, parole che trafiggono come una lame ,che aggiungono dolore al dolore.vorrei sputargli in faccia tutto quello che sento ma ho paura perché so che reagirebbe come al solito, calci e pugni a tutto cio’ che gli sta attorno..mi spaventerei e starei zitta..come quasi sempre ultimamente. prego Dio che mi indichi la strada da prendere..per me e per i miei bambini….per lui aspetto che sia la vita a darmi giustizia e vendetta…e nel frattempo chiedo alla vita stessa di darmi la forza per i miei figli e per mia mamma.ma credetemi….mi sento morire dentro.

  • Loris

    Scriviamo questi post, buttiamo via tutto il veleno che nn riusciamo a mandar giù, solo in questi momenti,riusciamo a descrivere la vita patetica e triste che conduciamo, poi basta anche un piccolo gesto da parte di questi vili mostri e siamo lì a dimenticare tutto. Pochi giorni, a volte poche ore e l’inferno ha di nuovo inizio!!!! Nn ci sarà mai schiaffo o offesa che ci sveglierà !!!

  • Anna

    Non è facile e nemmeno scontato, ma quando Ti alzi infelice e vai a dormire infelice, ecco questo è il momento del non ritorno. Lascialo vedrai che sará piú semplice di quanto credi …
    La felicitá è in diritto . Ridere anche.

  • Daniela

    Perche’ non mi parla e sembra che gli dia fastidio. Mi faccio mille domande su cosa del suo comportamento ostico e di chiusura verso di me.
    Cosa gli avro’ fatto?? Forse qualcuno avra’ parlato male di me e lui non mi confida e rimane taciturno per tutto il tempo perche’ da’ sempre ragione agli altri, io sono la stupida che e’ sempre sospettosa, fuori di testa. E’invidioso che sono stata via qualche giorno spensierata via da casa con mio figlio??

  • vero

    Ho letto le vostre storie…E mi hanno colpita…perché anch’io ho vissuto questa situazione.Dieci anni di inferno…Un marito che subito dopo il matrimonio è cambiato,fin ad arrivarmi a darmi delle opzioni….Per poter stare con lui… (super mammone).Dopo essermi ammalata di una grave malattia…e vedendo il suo menefreghismo nei miei confronti…Ho capito veramente chi avevo accanto.Così mi sono rimboccata le maniche..Ho fatto dAto il massimo di me stessa per rimettermi in piedi…E dopo un po…nonostante lui cercasse di manipolarmi psicologicamente, sono stata più forte io…Ed ho chiesto la separazione!
    Credetemi adesso ho trovato la serenità,che nn ho mai avuto…!
    Per cui forza e coraggio…

  • Luce14

    Ragazze anche io vivo una bruttissima situazione ho 2 figli meravigliosi ma sono infelice con mio marito che non fa altro che denigrare tutto quello che riguarda me e la mia famiglia d’origine… infatti non la frequenta neanche..io sono molto stanca di passare le giornate tristi.. e oramai non vedo più un futuro in questa storia..lui pensa di avere sempre ragione e io sono sempre la ragione di tutti i problemi..tutto quello ke succede o ke fa di sbagliato è sempre x una colpa mia…

  • Luce14

    Non vado mai bene..o non pulisco bene casa.. o devo dimagrire o non sono vestita bene..ce sempre qualcosa ke non va in me.. e a volte mi sento brutta ma poi quando qualche uomo x strada mi guarda e mi fa un complimento m ricordo ke poi alla fine non sono così male come mi fa sentire lui..

  • Patrizia

    Ho trascorso 4 anni e mezzo con un narcissista patologico e non lo sapevo!
    Questo è il problema; riconoscere il tuo carnefice e andare no contact!

    “Mi ha ricoperta di belle parole e fatti. Poi sì è stancato dopo 3 mesi. Io l’affettodipendente, agonizzante ho accettato il suo brusco modo di tagliari I ponti!
    Dopo 3 mesi mi ha cercata e mi ha promesso ancora amore : sono scappa ta da lui . questa altalena è durata anni, fino al momento della svalutazione e della nuova fiamma !
    Non faceva altro che manipolarmi , sfruttando le opportunità ; usava anche il sesso come un’ arma, negandosi !
    Mi tradiva con le Sue ex e la nuova arrivata nel suo ufficio!
    Era un Narcissista patologico, e oggi, anche se sono sola da alcuni anni, sto meglio. Mi amo.

  • Cristian

    E se fosse la moglie ad arrabbiarsi sempre per qualsiasi cosa? E sei fosse lei ad urlare e ad alzare le mani? E se fosse la moglie ad essere gelosa ossessiva? Io non posso andare a prendermi un caffè al bar perché poi devo ottenere il terzo grado per sapere chi c’era al bancone. Non possiamo invitare od essere invitati a cena perché poi mi deve continuamente chiedere come trovo le mogli o compagne degli altri. Ne ho parlato tantissime volte ma lei continua imperterrita nella sua via, non cambiando di un millimetro. Cosa devo fare?

  • Giacomo

    Bella lì, mi sento un cretino perché stavo facendo conoscenza con una barista e si stava sviluppando complicità, si era parlato giusto due/tre volte, due giorni dopo allo stesso bar attacco un ciuccione a un’altra tipa e ora mi sento di averla tradita, male malissimo.

  • Marika

    Se diventerei ricchissima farei un associazione per le madri nn rispettate e vi darei un lavoro e sarebbe bello condividere quello che siamo per colpa loro e assumerei psicologi per aiutarci nel nostro piccolo noi siamo esseri che valiamo tanto e ci vorremmo bene perché siamo da capire viviamo situazioni brutte ci vuole sostegno e conforto e poi vivere coi figli dovremmo sentirci figli uno dell’altro ?

  • Tiziana

    Salve a tutti, posso dirvi che anch’io sto con mio marito da quasi 11 anni, tra fidanzamento e matrimonio, ci siamo sposati che io ero incinta di nostra figlia, quando eravamo fidanzati lui mi lasciava e prendeva come un giocattolo, da sposati io l’ho mollato per un anno, perché mi trattava sempre male. È da 2 anni e mezzo che abbiamo fatto pace, all’inizio era tutto bello, ma è tornato quello di sempre, abbiamo avuto l’ennesima litigata 3 mesi fa, con schiaffi e pugni. Mi sono promessa di non avere più figli, sto cercando di far vivere mia figlia serenamente, lui non mi dà un euro da un mese, sì fà mandare messaggi chiedendomi cosa serve in casa. Non riesco più a guardarlo neanche, mi ha deluso molto, adesso non sì permette neanche di avere una discussione verbale con me.

  • Antonella

    Buon gg
    Ho letto i vostri racconti …e mi si è formato un nodo in gola…e tanta voglia di dirvi mollateli non vi meritano…
    Io ho 34 anni!lui è il mio unico uomo da 18 anni mi correggo era …l’ho lasciato il 2 febbraio, non ne potevo più…
    Manipolava la mia vita sociale economica,mi offendevonio pesantemente aveva scatti di ira,era possessivo geloso,mi picchiava ogni volta che non ero d’accordo a fare ciò che diceva,mi ha escluso dal mondo circostante ,non potevo vedere le amiche e le sorelle dopo il tardo pomeriggio,non mi faceva avere un lavoro ,mi impegnava la giornata tra casa figli senza mai aiutarmi per non farmi avere spazi,mi ha sempre rinfacciato soldi,ad oggi ho deciso basta non mi serve un regalo accompagnato da un maltrattamento tieniti la tua ira è ciaoneee….e me la cavo alla grande sono un po’ disorientata confesso,.ma ho tante buone ragioni per continuare sui miei passi…non sarò mai più schiava di niente e di nessuno ,lui ora piange si dispera si pente ma dopo 18 anni non si cambia chi è tondo non muore quadro ,donne tornate libere ❤️pr rinascere?

  • giulia

    salve ragazze, come state? io sono Giulia, ho scritto ad ottobre ..purtroppo non e’ cambiato granchè nella mia vita, mio marito sempre uguale, anzi..a tratti anche peggio. da quando i bambini sono un po’ cresciuti, sette e quattro anni, la situazione è diventata insostenibile, adesso non sono più nemmeno una brava mamma, io li vizio, io li coccolo troppo, io ci parlo troppo quando dovrei dire NO e basta. che sofferenza ragazze…avere un marito a cui dai fastidio pure se gli passi davanti crea molto dolore ma quando poi il discorso si sposta sui figli è la devastazione…ne complimenti a me ne a loro, ne frasi belle a me ne a loro…solo qualche sporadico gesto di affetto. Come se in loro lui rivede me….e poi quegli scatti d’ira..dove lascia tutto e tutti nelle situazioni che lo innervosiscono e lancia la prima cosa che gli capita sotto mano. Dovrei mollare tutto e andare via..ma la malattia della mia mamma in questo momento non mi permette questo tipo di decisione..ho paura..tanta paura e ho sempre vogli di pianger

  • Gabriella

    Ciao Giulia ho vissuto la tua identica situazione mesi fa. Sposata da quasi 20anni. Un marito sempre critico troppo forte per un essere fragile come me troppo duro e punitivo. Mia mamma scopre di avere un tumore. Tempo tre mesi. Tre mesi infernali. Lui mai una parola di conforto. Mai una visita alla mia mamma. Mi ripeteva i genitori muoiono. Non sei l unica a perdere un genitore. Al posto di crogiolarti pensa ad aiutarmi a lavoro. Ma erano giorni che toglievo alla mia mamma. Non riuscivo a piangere davanti aal lui per vergogna di dovermi sentire una fallita e una donna debole. Mia mamma a dicembre decide di lasciarmi per sempre. Ore bruttissime terribili lui non era presente anzi mi lasciò pure la piccola a cui dovevo pensare e a cui non riuscivo a pensare in quei momenti. Tanta paura tanta rabbia e io sempre da sola ad affrontare questa battaglia. Non ci ama che sparisce proprio quando si ha più bisogno. Non ci ama un uomo che passa sul tuo dolore come fosse il dolore di chiunque. Mia mamma Non ce più da quattro mesi. Vivo nella solitudine nei rimpianti nelle cose perse nelle parole non dette e con un uomo che mi guarda come fossi un alieno se Non riesco nemmeno ad alzarmi dal letto. Spero per te si possa risolvere tutto. Siamo fragili noi donne ma quando.ci rialzeremo saremo in.grado di.volare

  • giulia

    Cara Gabriella, grazie per la tua testimonianza, abbiamo un dolore grande molto simile io e te…anzi due..la mamma che si ammala e il marito che dovrebbe sostenerci ci calpesta.Quanto dolore che dobbiamo sopportare..io vado avanti per i mie due angeli, gli angeli della mia mamma che lei ha cresciuto quando io lavoravo tutto il giorno..lo devo a lei..che per me e per loro ha dato tutto..
    A lui invece non devo piu’ niente…ad una persona che non ti abbraccia mai..non ti chiede come stai..anzi…sempre pronto ad una critica piuttosto che ad un sorriso..quanto ne avrei bisogno…
    Spero che la vita ricambi questo mio sacrificio e che l’uomo che ho accanto possa un giorno aver bisogno di cio’ di cui adesso ho bisogno io e quel giorno saro’ cosi’ forte da ricambiarlo nella stessa maniera…

  • Manu

    Ciao a tutte.Anche io vivo un brutto rapporto.ho divorziato nel 2010 nel 2015 ho conosciuto il mio attuale compagno dopo aver avuto un brutto incidente.ho preso 25 kg.ovvio che nn mi piaccio cosi ma lo stress accumulato negli anni nn m aiuta e lui che si fa praticamente mantenere da me che a mala pena tiro avanti pur avendo un lavoro.a volte alza le mani altre sembra la persona piu amorevole.peto dice che nn mi vuole e che faccio schifo…vorrei lasciarlo .ma poi vince la paura di restare di nuovo sola perche gli voglio bene e non riesco….

  • giulia

    Il problema è che abbiamo paura della solitudine..delle conseguenze.. di perdere qualcosa..ma qualcosa si perde quando la si ha, nel momento in cui ci troviamo in queste situazioni perdiamo davvero poco..forse guadagniamo ..forse torniamo a vivere a sorridere..mio marito ultimamente non sapendo più su quale fronte attaccarmi si è dato alla gelosia..tu hai un altro, mi ha detto una mattina..cosi’.dal nulla..mi ha gelata..mi ha tolto il respiro, come oramai ogni volta che mi attacca, io non ho nessuno..ma a volte penso che me la meriterei una persona che mi faccia ridere, che mi regali un po’ di leggerezza..che mi abbracci e mi faccia venire voglia di tornare a casa non paura…ci vuole coraggio ragazze, e solo dentro di noi possiamo trovarlo, io al momento so se solo che ci vuole..ma non ne ho ancora a sufficienza per lasciar andare ciò che non è più possibile fermare..

  • Lory

    Salve sono sposata da 18 anni mio marito mi ha sempre tradito mancato di rispetto mi ha sempre preso in giro un giorno mi vuole l altro no e pure nn riesco a scappare da questo carcere a volte vorrei morire aiutatemi

  • Roberta

    L’ho conosciuto nel 1994.
    L’ho sposato nel 1995.
    Ho partorito nel 1996.
    L’ultima volta che ho fatto l’amore con lui è stato nel 1998 e quella è stata l’ultima volta che ho fatto sesso.
    Nel 2012 ho scoperto che lui aveva continuato ad intrattenere rapporti con una sua ex conosciuta nel 1984.
    Questa donna, nonostante lui la lasciò dopo soli 6 mesi di frequentazione, lo ha sempre cercato ossessivamente con la scusa dell’amicizia, prima di me infatti, si era lasciato dopo otto anni di fidanzanzamento proprio a causa di questa temeraria donna. Anche durante il nostro fidanzamento, durato due anni, lei provò a essere presente nella sua vita ma io lo misi a scelta o lei o me.
    Scelse me, mi giurò di aver rotto anche il rapporto di amicizia con la tale.
    Vi ricordo, era il 1994.
    Dopo quasi 20 anni di matrimonio, di pensieri e tristezza e di speranza e giustificazioni autoinventate per trovare una ragione al suo distacco, alle sue accuse, scopro che lui non ha smesso di sentirla e forse di vederla, anche se abitano a 400 km l’una dall’altro.
    Lei come faceva negli anni 80 … ancora adesso viene alla casa al mare nella ns città.
    Alle mie richieste di spiegazioni, avvenute 6 anni fa, lui ha risposto come sempre accusando me di qualcosa opportunamente inventata a secondo della discussione.
    Alla mia proposta di separazione, ha reagito con un fermo no, perché non era il momento economico migliore, perché nostra figlia aveva la maturità, poi aveva l’università, poi non c’era il lavoro e poi poi poi… non vi adagiate donne, non vi lasciate usare violenza in alcun modo e nessuna forma, la violenza è una meschina e subdola abitudine, anche quando non puoi dimostrarne i graffi e i lividi…
    voglio bene ad ogniuna delle vostre storie ma sono tanto stanca.

  • Anna

    Salve amiche io ho un’altro problema di cui mi vergogno anche a parlare lui mi vuole far avere rapporti con un’altro difronte a Lui e io non voglio non accetto questo schifo secondo me non è amore

  • Anonima

    La mia storia mi affligge.. ero convinta che non ci fossero altre storie cone la mia.. o almeno pensavo che la mia relazione fosse semplicemente problematica per colpa mia.. ma la verità è dolorosa lui non mi ama da tanto.. ho scoperto che i suoi silenzi continui erano punitivi e mi ha sconvolto.. non c’era un vero motivo er il quale essere offeso e io giustificavo addossandomi le colpe.. Lui è un tipo assente non mi parla e irrequieto e allontana tutti i miei affetti io non posso avere amici devo fare spesa e pulire.. niente palestra, conoscenze ne uscire con amiche.. insomma lui ha 500 amici con cui pratica sport pesca per tutto il giorno e tutto il weekend per le sue passioni che per lui sono il centro dei suoi pensieri organizzare con loro anche serate nel bungalow e dorme fuori.. non gli interessa se non sono d’accordo non fa differenza se piango o rido l’importante è che davanti a lui io finga.
    che mi sottometta alle sue decisioni. Da poco tempo ha imparato a tagliare il discorso di netto e a minacciare di lasciarmi se non gli permetto di dormire fuori o altro.. sono una stupida ragazze non ho le palle domani mi dirà chissà che cosa è io acconsentito sempre e comunque io non esisto mai. Siamo fantasmi infelici. io oltretutto ho quattro figli..
    Un consiglio? Anche se so bene quale sarà la risposta.. un bacio

  • anonim33

    Salve a tutte mi dispiace moltissimo leggere tutte queste storie, non vi conosco ma vi sono vicina! Io sto con un uomo da quasi un anno lo avevo lasciato perchè stanca delle sue continue critiche e insulti! Lo amo questo è il guaio lo amo da morire e ci sono tornata assieme con la promessa che avrebbe cambiato pur di non perdermi e cosi e stato non mi fa mancare niente ma ha un carattere di m. E oggi mi ha detto che non servo ad un c. Solo perche non lo accontento in quello che vorrebbe gli faccessi. Non sarò al livello di molte che stanno patendo cose peggiori dal proprio uomo. Mi chiedo solo se è normale che la persano che dice di amarci ci sminuisca e offenda? Io mi sento triste e certe frasi non si dimenticano?

  • Mariana

    Buonasera ragazze. O letto le vostre storie. Adesso voglio anche io a raccontare la mia storia. O un compagnio ché vivo con lui di 7 anni. A cominciato a tratarmi male gia dopo un mese. Io nn lavoravo… allora ero dependente di lui. Prima volta quando lui mi ha picchiato (mi aveva colpito con due pugni sulla schena) sono rimasta per un mese in letto perché nn potevo muovermi. …. E pasatto … Poi piano a cominciato a farlo una o due volte al mese. Io nn avevo nessuno dove potevo andare a dormire …. i stavo sulla strada .Giurò. Ribadisco … Nn lavoravo!!! Adesso sono passati 7 anni .Sto lavorando … sempre così lui …. Io o cominciato di essere troppo nervosa … li rispondo … e così nn lo so!!! Adesso mi ha picchiata 1 setimana fa …. Per colpa de la sua sorella …. Io io detto parole brutte legati de sua sorella… ero incazzata… .O chiamato la Polizia …. e venuta subito .. là mandato fuori di casa a mio compagnio …. però adesso a me mi dispiace da morire …. Nn so perché …. però sto male senza di lui.Sta sera ci siamo visti .. e lui mi ha detto cosi: Io in quella casa nn vengo più (siamo in affitto) .Cerchi una casa in altra parte i torno ( perché à vergogna dei nostri vicini di palazzo dove abitiamo) Sto pensando adesso che cosa devo fare …… Sé lasciò la casa per andare con lui … O…. bohhh!!!!! Lo voglio perché sì vede che lo amo tanto …. però o un po’ dì paura .Voglio un consigliò da voi …. perché nn posso vivere senza di lui … Grazie. Voglio specificare che mi parla de le volte bruttissimo!!!! Mi ofende molto con le parole brutte in contro a mia figlia .(O una figlia …. (Nn è fatta con lui ) Buonanotte ragazze !!!!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *