Oro, rame e wild: cosa non deve mancare in casa questo autunno

Le tendenze della casa in autunno.

Novità autunnali per la casa
Novità autunnali per la casa.

Siamo ormai in autunno inoltrato, sebbene quest’anno il tempo faccia un po’ le bizze, donandoci un caldo fuori stagione. Come ogni anno, al cambio di stagione facciamo il punto su quali siano le nuove tendenze per la casa, in modo da stare al passo con la moda e scegliere il meglio per il proprio nido. Ma quali sono le tendenze di questo anno? Sono tre: oro, rame e wild.

Sicuramente l’oro è il colore che incarna l’eleganza e la raffinatezza, ma non è consigliabile disporlo sulle pareti, perché alla lunga può divenire impegnativo e stancante. Puntiamo, piuttosto, su elementi di arredo in oro o con finiture/inserti in oro.

Ad esempio, i copricuscini del divano possono essere in raso color oro, così come alcune tovaglie o centri. In questo ultimo caso si può creare una sorta di tovaglietta doppia per il proprio tavolino da salotto, con una base bianca 4 cm più lunga di quella in oro. Così facendo verrà esaltata la luminosità dell’oro. Nel caso dei centri, è bene puntare su forme geometriche semplici (quadrati, rettangoli e cerchi) ed è sufficiente una bordura bianca, non eccessivamente lavorata, da apporre sui centri stessi.

Alternativa altrettanto valida consiste nell’utilizzare bordure in oro o con fili d’oro al suo interno per i copridivani, i copri-sedie, i centri, i paralumi o per eventuali oggetti e cornici esposte. In questo caso il tocco sarà più delicato, senza rinunciare all’eleganza e alla raffinatezza.

Un altro colore molto in voga questo autunno è il rame, un colore sofisticato, luminoso, più elegante dell’arancione e meno sviolinato del rosa, dalle inconfondibili note cangianti.

È molto apprezzato sia per l’abbigliamento sia per l’arredo della casa, perché regala un tocco di preziosità. Come possiamo abbinarlo al resto dell’arredo? Di solito si consiglia di sceglier mobili in stile scandinavo e abbinarvi lampade in legno chiaro con elementi color rame.

Se, invece, i propri mobili sono scuri, meglio puntare solo su uno o due mobili con richiami in rame, altrimenti l’abbinamento potrebbe essere frastornanti. L’utilizzo del rame consente degli ottimi abbinamenti in cucina, inserendolo in vari elementi da disporre su superfici chiare, possibilmente bianche. I più audaci possono scegliere, addirittura, di ricoprire tutti i mobili della cucina in rame per creare un effetto lucido e cangiante.

Infine, abbiamo il wild, ossia lo stile selvaggio, che richiama la savana africana, la giungla e le foreste popolate da lupi ed orsi. È uno stile essenziale, libero dai vincoli del bon ton.

È un termine coniato nel 2016 dall’Osservatorio di tendenze della fiera francese Maison & Object. È uno stile caratterizzato da oggetti particolari.

Ecco qualche esempio: tappeti di foglie da cui fuoriescono appendici a forma di radici, sgabelli con manto maculato e corna simili a cerbiatti, marmi in stile mimetico, oggi di tendenza tribale. Si può optar per lo stile animalier anche per la biancheria della casa.

Insomma ci si può sbizzarrire in vari modi!


Vedi altri articoli su: Arredamento | Consigli per la casa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *