Divano o divano letto? Come organizzare lo spazio in un monolocale.

Risparmiare spazio con il divano letto

Poco spazio e sognare in grande? Il divano letto può soddisfare la vostra voglia di salotto senza rinunciare ad un letto confortevole. Qui troverete alcuni suggerimenti utili per fare la scelta giusta.

“Arredare: voce del verbo disperarsi nel conciliare volere e potere”: le parole della scrittrice Maria Venturini descrivono alla perfezione la realtà di chi si trova a dover gestire l’arredamento di un monolocale. Scegliere un letto comodo e dire addio al progetto di un mini salotto in cui sorseggiare un caffè in compagnia? Oppure divano ampio e, come giaciglio notturno, una brandina pieghevole? Mai dire mai…. Con un divano letto possibilmente matrimoniale riuscirete a soddisfare la vostra voglia di salotto, senza necessariamente dovervi ridurre a dormire su un letto modalità Procuste, per alzarvi la mattina completamente a pezzi. Inoltre avete mai pensato al fatto che senza l’ingombro di un letto fisso, la superficie calpestabile del vostro monolocale aumenterà considerevolmente? Una volta acquisita questa consapevolezza decidete quali sono i criteri con cui scegliere il divano letto. Ecco alcune proposte che potrebbero stuzzicarvi!

Il colore

Di solito un monolocale, per la sua stessa struttura, non vanta una grande quantità di luce se paragonato ad altre tipologie abitative: per non incorrere in un’atmosfera poco luminosa o soffocante la scelta cromatica diventa a questo punto essenziale. Con la scelta del divano letto, concilierete l’esigenza di uno spazio dove riposare con la voglia di una piccola zona soggiorno e allontanerete di qualche passo il pericolo di creare un ambiente pieno di cose. Quando scegliete il colore del divano, deve essere acceso o neutro? Fantasia o tinta unita? Se optate per un modello basic compatto e facile da spostare in quanto dotato di ruote, potete scegliere uno degli economici modelli proposti da Ikea, Ps Lovas, disponibile in vari colori: panna, rosso, blu, nero o con una lieve fantasia quadrettata a sfondo nero. Nonostante questo divano letto sia matrimoniale, è poco ingombrante ed è ideale per chi ha uno spazio ridotto. Inoltre, il fatto che sia disponibile in più colori lo rende appetibile sia agli occhi di chi desidera un colore più soft, per esempio il panna, sia di chi preferisce una tinta di maggior impatto come il rosso. Se desiderate un divano che in pochi secondi si trasformi in letto è interessante il modello Shin Sano Black Bicolor di Karup proposto dall’e-commerce Buru- Buru. Questo divano dall’aspetto soffice non solo assolve la doppia funzione di divano e di letto ma il fatto che sia bi- color va incontro all’esigenza anche di chi desidera un po’ di colore in più e non si accontenta dell’opzione monocromo. Infine se amate i colori neutri e gli anni Cinquanta apprezzerete il divano Broadway di Maison Du Monde disponibile in verde anice e in grigio, che concilia comodità e design. Una volta fatta la vostra scelta, il divano letto potrebbe diventare il parametro di riferimento per la scelta degli altri mobili, dei complementi d’arredo o della tinteggiatura delle pareti, che ne dite?

I materiali e la forma

Un altro aspetto che potete e dovete prendere in considerazione è la scelta del materiale, anche se data la ridotta metratura della vostra abitazione non potrete certo prescindere nemmeno dalla forma. Generalmente il mondo dei fan del divano si divide tra i sostenitori della pelle e i supporter del tessuto: ci sono quelli della fazione divano in tessuto completamente sfoderabile, quelli che optano per materiali idrorepellenti e quelli che scelgono la pelle a prescindere dal fatto che richieda un processo di pulizia più complesso. Per fortuna il ventaglio di prodotti disponibili è molto ampio e così tutti possono avere la loro fetta di soffice paradiso. Per la prima categoria, un’opzione da vagliare può essere il sofà trasformabile Studio in similpelle invecchiata, che ricorda le poltrone signorili e non è troppo ingombrante: lo si può trovare anche nella classica similpelle e scamosciato. Chi desidera un divano in vera pelle può curiosare tra i modelli proposti da Poltronesofà e Divani&Divani per nominare solo alcuni dei brand, in questo caso italiani, che si distinguono per qualità e comodità. Se siete amanti del divano ad L vi basterà ampliare la ricerca e scoprirete che c’è disponibilità di questo modello non solo in pelle ma anche in tessuto e microfibra.
At last but not least… Nel caso in cui desideriate un prodotto personalizzato ad esempio seduta e schienale in tessuto ed il resto della struttura in pelle avete pensato alla possibilità di un prodotto su misura? A quel punto, budget permettendo, potreste avere un divano letto sul quale sdraiarvi senza pensieri!

 

Ti potrebbe interessare anche

Arredamento

Come scegliere il colore della camera da letto

3 idee per un tocco green al tuo angolo studio
Arredamento

3 idee per un tocco green al tuo angolo studio

Tempo d'autunno: come apparecchiare la tavola
Arredamento

Tempo d’autunno: come apparecchiare la tavola

Arredamento anni 80: le regole da seguire
Arredamento

Arredamento anni 80: le regole da seguire

Le piante per gli ambienti umidi come cucina e bagno
Arredamento

Le piante per gli ambienti umidi come cucina e bagno

Legno, vetro e metallo per una casa eco-friendly
Arredamento

Legno, vetro e metallo: rendi la tua casa eco-friendly

Come realizzare una mise en place in stile afro
Arredamento

Come realizzare una mise en place in stile afro

3 regole per arredare un monolocale
Arredamento

3 regole per arredare un monolocale

Il cane può mangiare il cioccolato?
Animali domestici

Il cane può mangiare il cioccolato?

Il cioccolato può essere letale per il cane! Non cedete allo sguardo languido ed implorante del vostro cane che chiede un assaggio di cioccolato.

Leggi di più