New vintage: la casa diventa rétro, ma non troppo

04/12/2023

Stanche dello stile minimalista e impersonale che domina le case moderne? Forse è arrivato il momento di dare un tocco di personalità e di nostalgia alle varie stanze. Il new vintage è la tendenza che permette di arredare casa con elementi rétro, ma senza rinunciare alla funzionalità e al comfort. Si tratta di un mix di mobili e oggetti di design che richiamano il passato, ma che si integrano perfettamente con il presente.

Il trend che ha conquistato Gwyneth Paltrow

Uno stile che ha conquistato molte celeb, anche perché è sostenibile e protegge l’ambiente, poiché consiste nel riutilizzare oggetti che altrimenti finirebbero in discarica. Tra le star che hanno inserito elementi vintage nelle loro case c’è Gwyneth Paltrow, che ha trasformato la sua casa a Montecito in una dimora dal fascino rustico e chic, con mobili in legno, tessuti naturali, colori neutri e dettagli vintage. La sua casa è circondata da un giardino rigoglioso, con una piscina, una casetta per gli ospiti e un campo da tennis.

Anche Reese Witherspoon ha decorato la sua casa a Nashville con uno stile country e accogliente, con oggetti di famiglia, stampe floreali, cuscini colorati e lampade vintage. Vediamo come creare uno stile new vintage in pochi semplici passi.

Scegliere il periodo storico che ispira di più

Il new vintage non è un’imitazione pedissequa di un’epoca, ma una reinterpretazione creativa e originale. Potete scegliere tra gli anni ’20 e il loro charme art déco, gli anni ’50 e il loro spirito pop, gli anni ’70 e il loro gusto psichedelico, o qualsiasi altro periodo che vi affascina. L’importante è che i mobili e gli oggetti che scegliete siano in armonia tra loro e con il resto della casa.


Leggi anche: Idee originali per arredare casa con i mobili

Cercare i pezzi giusti

Il new vintage non significa riempire la casa di cianfrusaglie vecchie e polverose. Bisogna selezionare con cura i pezzi da inserire nell’arredamento, privilegiando quelli di qualità e di design. Potete trovare vere e proprie chicche nei mercatini dell’usato, nelle botteghe degli antiquari, nei negozi online specializzati, o anche nei cassetti e nelle soffitte dei parenti. L’importante è che i pezzi siano in buono stato, o che possano essere restaurati con facilità.

Abbinare i pezzi con gusto

Il new vintage non significa creare un contrasto forte tra il vecchio e il nuovo, ma creare un equilibrio armonioso tra i due. Bisogna abbinare i pezzi rétro con i mobili moderni, cercando di creare una coerenza cromatica e stilistica. Si possono usare i colori pastello per dare un’aria romantica e delicata, o i colori vivaci per dare un’aria allegra e dinamica. Via libera a stampe floreali, geometriche, a pois, a righe, o qualsiasi altra fantasia che piace. Infine, sì a tessuti naturali, come il cotone, il lino, la lana, o qualsiasi altro materiale che fa sentire chi vive nella casa a proprio agio.

Aggiungere i dettagli che fanno la differenza

Il new vintage non significa trascurare i piccoli particolari che rendono la casa accogliente e personale. Bisogna aggiungere gli accessori che completano il vostro stile, come le lampade, i quadri, i cuscini, le candele, i vasi, i soprammobili, o qualsiasi altro oggetto che vi piace. Potete anche usare le piante e i fiori per dare un tocco di verde e di freschezza. L’importante è che gli accessori siano in sintonia con il vostro tema e con il vostro gusto.

Foto copertina: Unsplash