Probiotico o senza lattosio? Tutti i tipi di yogurt e come sceglierli

Probiotico o senza lattosio? Tutti i tipi di yogurt e come sceglierli

È un alimento che cambia veste di continuo, con ingredienti sempre nuovi. Scopriamo come si evolve un prodotto benefico dalla storia millenaria.

Pratico, leggero, facilmente digeribile. Nella sua versione più attuale è un tipico prodotto della modernità, eppure l’origine dello yogurt risale alla notte dei tempi. Fu scoperto per caso – e per errore – dai pastori nomadi turchi, i quali erano soliti trasportare il latte appena munto in sacche di pelle. Un pastore ne dimenticò una al sole e al posto del latte si ritrovò una sostanza cremosa, densa e aspra. Era il latte fermentato.

Yogurt: le caratteristiche

Lo yogurt è un esempio di latte fermentato (un altro è il kefir, con il quale viene spesso confuso). Il termine deriva dal turco, dal verbo yoğurmak, che significa impastare. Secondo la legge italiana, è definito yogurt solo quel derivato del latte ottenuto attraverso l’aggiunta di due microrganismi (fermenti lattici vivi) specifici: lo Streptococcus thermophilus e il Lactobacillus bulgaricus. Se vengono utilizzati altri tipi di batteri buoni, i probiotici, la definizione esatta è latte fermentato. I ceppi più diffusi per la preparazione di bevande benefiche per l’organismo sono il Lactobacillus Acidophylus, il Lactobacillus Casei, il Lactobacillus Rhamnosum GG, il Lactobacillus Johnsonii La1 (LC1), il Bifidobactetium Lactis DN-173010, il Saccharomyces Boulardii.

Fino a pochi anni fa, lo yogurt più diffuso era quello realizzato con il latte di mucca. Oggi, sugli scaffali del supermercato, c’è una vasta scelta di prodotti a base di latte di capra e di origine vegetale, come cocco, avena e soia. Anche consistenza e quantità fanno la differenza nei gusti del pubblico. Lo yogurt intero è perfetto per i bambini, quello magro per chi è a dieta. Il bianco naturale può essere miscelato al momento, secondo le preferenze personali, a pezzi di frutta fresca, miele, semi, cereali, ecc. C’è poi chi preferisce il tradizionale vasetto e chi lo “shottino” di latte fermentato con probiotici.


I benefici

Perché lo yogurt è così apprezzato? Perché è ricco di minerali (calcio, magnesio, fosforo, ferro, zinco, potassio, fluoro, rame, manganese e selenio); di proteine e di vitamine (A, B1, B2, B3, B6, B12, C, J e PP). Il consumo regolare di questo alimento apporta numerosi benefici:

• Facilita la digestione contrastando la stitichezza;
• Riequilibra la flora batterica intestinale;
• Rafforza il sistema immunitario;
• Contrasta l’insorgenza di malattie gengivali come gengivite e parodontite;
• Se contiene fitosteroli combatte l’ipercolesterolemia;
• Previene danni al fegato grazie alla vitamina B;
• Aiuta a prevenire l’osteoporosi, le infezioni urogenitali, i tumori al colon e al seno;
• Favorisce il ricambio della bile;
• Contribuisce a regolare la pressione arteriosa;
• È amico della linea e della fertilità.

Lo yogurt da latte fieno

Tra le novità più recenti spicca lo yogurt prodotto con latte fieno, un inno alla biodiversità dei prati e dei pascoli. Il latte fieno proviene da mucche alimentate con erba fresca ricca di sostanze nutritive, fieno d’alpeggio e erbe aromatiche. Le mucche vivono in condizioni ottimali e il latte prodotto è di qualità superiore. È infatti più digeribile di quello ottenuto con una dieta a base di mangimi industriali e possiede una concentrazione più elevata di Omega 3. Sia il latte che lo yogurt hanno un gusto più pieno e genuino. Tra i primi a lanciarlo sul mercato ci sono i brand altoatesini. Quello di Latteria Merano ha una consistenza vellutata e il 30% di zuccheri in meno rispetto allo yogurt tradizionale

Yogurt greco

Lo yogurt greco, introdotto su larga scala in Italia già da qualche anno, piace per tanti motivi. Piace perché ha il doppio delle proteine rispetto allo yogurt tradizionale, è più corposo e può essere usato per preparare torte, muffin e plumcake. Chi ha problemi di linea dovrebbe fare attenzione alle calorie, scegliendo la versione magra zero grassi, come Delta di Yomo. Gli ingredienti sono gli stessi dello yogurt tradizionale, anche se la quantità di latte è maggiore. Nella versione ellenica il prodotto, con la sua parte più liquida, viene filtrato e assume così più compattezza. Anche i nutrienti risultano più concentrati.

Senza lattosio

Sia lo yogurt che il latte fermentato, in generale, sono alimenti molto digeribili. Il lattosio, infatti, viene in parte predigerito dagli stessi batteri responsabili della fermentazione. Per chi soffre di una vera e propria intolleranza, no problem. Le aziende più importanti offrono almeno una versione lactose free dei propri yogurt, anche di quelli più gustosi, come il Mix cremoso vaniglia e lamponi della linea Bene Sì di Coop. Per chi lo preferisce alla greca, c’è Zymil Parmalat zero grassi.

Vegetali

Lo yogurt vegetale è indicato per i vegetariani, i vegani, a chi soffre di allergie e intolleranze. Se non vengono aggiunti zuccheri e grassi, sono consigliati durante le diete o a chi soffre di alcune patologie. Quello a base di soia è contiene proteine di alta qualità ed è ricco di fitosteroli, sostanze che contribuiscono a ridurre il colesterolo cattivo nel sangue. Anche lo yogurt realizzato con crema di cocco fermentata, come Cremosità al cocco di Granarolo (senza soia, senza lattosio e senza glutine) è ricco di grassi buoni ed è fonte di minerali e antiossidanti. Lo yogurt a base di avena fermentata, infine, aumenta la percezione di sazietà, è adatto ai diabetici e nei periodi di stress.

È uno yogurt o un dessert?

Lo yogurt può essere gustato anche come dessert spezzafame nel pomeriggio o da chi non ne ama il tradizionale gusto aspro. Sono sempre di più, infatti, le proposte che lo rendono sempre più simile alla crema pasticcera o al gelato. C’è qualche caloria in più e un maggior apporto di zuccheri, ma resta senza dubbio una scelta più leggera rispetto a una fetta di torta. La linea Müller Mix Ice Cream, ad esempio, è composta da quattro gusti ispirati al mondo della gelateria, come Nocciola + Crispies al Cioccolato Magro, biologico e gluten free è invece Ricorda il Gelato alla Vaniglia di Fattoria Scaldasole.

Yogurt da bere

Per chi è sempre di corsa e preferisce la praticità della bottiglietta rispetto al vasetto, infine, ci sono gli yogurt da bere. Bella Vita Drink, ad esempio, aiuta a rinforzare il sistema immunitario con dieci miliardi di fermenti lattici vivi e le vitamine B6 e D. Ancora più performanti gli shottini di latte fermentato con probiotici (oltre ai fermenti vivi tipici dello yogurt contengono altri tipi di batteri buoni). Più sono concentrati gli ingredienti attivi, più la bottiglietta si fa mini, come nel caso degli Activia Shot di Danone con Bifidus Actiregularis, per il benessere intestinale.

Ti potrebbe interessare anche

bagni sonori meditazione
Salute

Bagni sonori, meditazione e ritiri benessere: i trend del 2020

Salute

Riposino pomeridiano: perché fa bene

Salute

Stress: le tisane che aiutano lo stomaco

Vaccino antinfluenzale 2020: quando si può fare regione per regione
Salute

Vaccino antinfluenzale 2020: quando si può fare regione per regione

Salute

Menopausa precoce: i sintomi

Salute

5 mosse per alleviare lo stress

Sigarette elettroniche e morti in America: cosa sta succedendo?
Salute

Sigarette elettroniche e morti in America: cosa sta succedendo?

Meditazione trascendentale: che cos'è e come praticarla
Salute

Meditazione trascendentale: che cos’è e come praticarla

Astragalo: rimedio naturale anti stress e stanchezza
Rimedi Naturali

Astragalo: rimedio naturale anti stress e stanchezza

Contro lo stress e la stanchezza che accumuliamo di giorno in giorno in nostro aiuto c’è anche una pianta: l’Astragalo. Scopriamo come usarla.

Leggi di più