Crioterapia, cabina singola

Crioterapia: che cos’è e in cosa consiste il trattamento amato dalle star

In cosa consiste esattamente la crioterapia estetica, quali sono i benefici e le controindicazioni cui tener presente?

La crioterapia, ossia la terapia del freddo, è una delle terapie più amate dalle star nazionali ed internazionali.

Si tratta di una terapia che sfrutta il ghiaccio e le basse temperature, per favorire l’abbassamento della temperatura corporea. Il trattamento fu sviluppato in Giappone nel 1978 per curare l’artrite e il dolore post-infortunio. In tal modo si determina una situazione di vasocostrizione, cui seguirà una fase di vasodilatazione.

Viene usata in ambito medico, in particolare in area dermatologica, per eliminare le verruche ed altre patologie cutanee. È una tecnica molto usata anche in ambito sportivo: si espone tutto il corpo per non più di tre minuti a temperature estreme (tra i – 120° e i – 160° C).

Viene utilizzata come prassi in alcune squadre di calcio di Serie A, dopo gli allenamenti, per favorire un rapido recupero e potenziare la preparazione, oltre che dopo gli infortuni muscolari e le infiammazioni acute.

Il freddo intenso stimola la produzione di sostanze antidolorifiche ed antinfiammatorie e riattiva la circolazione. Grazie all’azione antidolorifica, si sta mostrando efficace nel contrastare i fastidi della fibromialgia e per mantenere a lungo le funzioni motorie nella sclerosi multipla.

Attualmente ha preso vigore in ambito estetico, per tonificare l’organismo e favorire la perdita di peso, aiutando a rimodellare il corpo. Si può quasi paragonare ad una liposuzione non chirurgica. Ma in cosa consiste esattamente la crioterapia estetica, quali sono i benefici e le controindicazioni cui tener presente?

Questo trattamento può essere praticato seguendo due modalità.

La prima prevede l’immersione del soggetto interessato in una vasca piena di ghiaccio; la seconda prevede l’ingresso della persona in un cilindro di metallo in cui, grazie all’azoto liquido, la temperatura viene portata sotto lo zero. In questo secondo caso si raggiungono temperature tra i – 120° e i – 160° C, sempre per un massimo di tre minuti.

Le cabine del freddo possono essere singole (criosauna) o per gruppi di persone (criocamera). Per effetto del freddo, il cuore aumenta la frequenza e la gittata cardiaca, per sostenere l’organismo. l’azione del freddo dovrebbe riattivare il metabolismo e favorire il consumo calorico, dovuto alla maggiore attività dell’organismo per contrastare il freddo. Si cerca anche di favorire la conversine del grasso bianco in grasso bruno, metabolicamente positivo. Si dice che consenta di bruciare fino a 800 calorie in una ora, riducendo anche la cellulite e favorendo la sintesi di collagene.

Trattandosi di un trattamento con alto impatto sull’organismo, è necessario consultare prima il proprio medico di fiducia, per avere l’approvazione della compatibilità della procedura con il proprio stato di salute. Infatti, le basse temperature possono determinare gravi conseguenze sulla pelle e sull’organismo in generale.

La crioterapia è sconsigliata per le persone particolarmente sensibili al freddo, a chi soffre di patologie cardiovascolari, della sindrome di Raynaud, di orticaria da freddo, alle donne in gravidanza e ai bambini al di sotto dei 6 anni.


Vedi Anche


Ti potrebbe interessare anche

Ciclo e ormoni: vivi in armonia con il tuo corpo
Salute

Ciclo e ormoni: vivi in armonia con il tuo corpo

Cosa fare in caso di irritazione da medusa
Salute

Cosa fare in caso di irritazione da medusa

Bagno in estate? Tra ghiaccio e spezie alcuni consigli
Salute

Chi l’ha detto che in estate si può fare solo la doccia rinunciando a un bagno rilassante?

Come combattere il caldo a tavola, ecco i cibi anti afa
Salute

Come combattere il caldo a tavola, ecco i cibi anti afa

Salute

Misuratore di pressione da braccio o da polso: le differenze

Salute

Amniocentesi quando farla e quanto costa

Stress in vacanza
Salute

Gestire lo stress durante le vacanze: ecco come fare

5 alternative per non bere caffè al mattino
Salute

5 alternative per non bere caffè al mattino

3 buoni motivi per iniziare a fare pilates
Fitness

3 buoni motivi per iniziare a fare pilates

Se siete alla ricerca di una disciplina che vi aiuti a tornare in forma e non solo, provate il pilates! Ci sono 3 buoni motivi per iniziare a praticarlo.

Leggi di più