Gli orari giusti per dimagrire

Dalla Gran Bretagna arriva uno studio che identifica gli orari migliori in cui mangiare quando si è a dieta

dieta orari
Per perdere peso più facilmente, meglio rispettare certi orari.

Un regime ipocalorico e attività fisica non bastano per dimagrire, almeno secondo uno studio effettuato in Gran Bretagna. Una grande azienda che produce prodotti dimagranti, dietetici e integratori ha infatti effettuato uno studio intervistando mille persone nel Regno Unito: dall’indagine è emerso che se vogliamo davvero perdere quei chiletti di troppo che tanto ci affliggono, bisogna anche imparare a regolarizzare i nostri pasti in certi orari senza saltarli.

Gli orari

Analizzando il comportamento delle persone sottoposte all’intervista, è emerso che si dimagrirebbe di più consumando la colazione tra le 7 e le 7,30 del mattino, meglio ancora se alle 7.11 in punto. Per il pranzo si consiglia l’orario compreso tra le 12,30 e le 13, e precisamente alle 12.38, mentre bisognerebbe cenare alle 18.14, o comunque sempre prima delle 19 (come gli inglesi insegnano!)

Per dimagrire sarebbe bene quindi non saltare i pasti, mai in nessun modo: piuttosto, è consigliabile fare un pranzo leggero e non cedere a caramelle o stuzzichini quando si passa la serata davanti alla televisione dopo cena. Oltre alla ritualità dei pasti, infatti, gli intervistati erano stati ben attenti a non lasciarsi tentare dal cibo al di fuori degli orari indicati.

Sicuramente non è sufficiente seguire degli orari regolari per perdere peso, ma associando una certa regolarità – non per forza rigida, ma piuttosto costante nel tempo – a una dieta ipocalorica settata sulle esigenze particolari della persona e alla sana attività fisica si potranno ottenere migliori risultati in minor tempo.


Vedi altri articoli su: Dieta |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *