Fanghi termali: i benefici

Fanghi termali: tutti i benefici per il corpo

Scopri i benefici dei fanghi termali.

I fanghi termali sono da tempo noti per le proprietà cosmetiche e curative, anche se generalmente viene privilegiato l’uso in ambito estetico.

Il fango è una miscela composta da materiale solido argilloso, finemente disperso, e da una certa quantità di liquido, solitamente acqua termale. Da qui il nome di fango termale.

In base al tipo di acqua termale e agli oligoelementi che li compongono, i fanghi sono classificati in diverse tipologie: sulfurei, clorurati, solforosi, salsoiodici, ferruginosi ed arsenicati.

Ogni fango ha quindi caratteristiche specifiche, che lo rende più o meno adatto a trattare specifiche patologie. Difatti l’applicazione del fango sulla pelle in specifiche zone del corpo permette di riscaldare la pelle con cui viene a contatto, determinando un arrossamento e una normale sensazione di calore, allo stesso tempo funge da stimolo cutaneo. I fanghi vengono applicati a temperatura tra i 35-40°C per una durata dai 15 ai 30 minuti.

La componente argillosa del fango ha proprietà remineralizzanti, riequilibranti ed antitossiche. Al termine dell’applicazione la persona viene sottoposta ad una doccia calda e viene fatto immergere in un bagno termale di 37-38° per dieci minuti circa. Solitamente segue un massaggio, dopo aver coperto il corpo del soggetto con panni caldi. Dato l’aspetto curativo dei bagni di fango, l’ottimale sarebbe concordare con il medico la terapia individuale.

Fango termale
Fango termale.
La fangoterapia è fortemente consigliata in caso di artrosi articolare, tendiniti, dolori ed infiammazioni muscolari, anche a livello cervicale. Infatti i fanghi sono noti da tempo per le proprietà antinfiammatorie, analgesiche, rilassanti, rivitalizzanti, idratanti (in caso di pelle secca), assorbenti (in caso di pelle grassa ed impura), rassodanti e di stimolo al microcircolo (sono usati soprattutto in ambito estetico).

Solitamente per ottenere dei risultati consistenti e durativi con la fangoterapia si consigliano cicli da 12 terapia, il più ravvicinate possibili, ovviamente sempre dietro indicazione medica. In questo modo il fango stimolerà il processo di autoguarigione dell’organismo.

Le proprietà positive

Azione analgesica: riduce il dolore in caso di problemi articolari e muscolari, grazie alla componente argillosa, che ha proprietà decontratturanti e riscaldanti.

Azione antinfiammatoria: stimola la produzione di cortisolo, l’ormone dello stress, che funge da cortisone naturale dell’organismo, senza però arrivare ad una iperproduzione.

Azione immunostimolante: aumenta la resistenza alle infezioni e favorisce le naturali difese immunitarie dell’organismo.

Azione di rinnovamento: favorendo l’aumento locale della temperatura sulla cute e la vasodilatazione, stimola le cellule ad auto-rinnovarsi, sempre in ottica controllata e positiva.

Azione ricostruttiva: è mirata soprattutto alle cartilagini danneggiate.

Azione detossinante: stimola l’eliminazione delle tossine naturalmente prodotte dall’organismo, per effetto della sudorazione.

Azione rilassante: ha effetti positivi sull’umore dei soggetti depressi o fortemente stressati, con dolorabilità nel tratto cervicale e lombare.

Azione preventiva: è mirata alla prevenzione di patologie dell’area osteoarticolare e dei danni da difetti posturali (torcicollo e mal di schiena).

Azione depurativa: funge da maschera per il corpo con un ottimo effetto peeling, che elimina le cellule morte e ridona lucentezza alla pelle, soprattutto in previsione dell’esposizione al sole.

Azione drenante: stimolano il microcircolo e l’ossigenazione della zona di applicazione, sgonfiandola in caso di ristagno di liquidi. Sono spesso arricchiti di piante ad azione drenante.

Azione anticellulite: contrastano gli inestetismi della cellulite, le adiposità localizzate e la pelle a buccia di arancia. Anche in questo caso sono arricchiti di fitoestratti.

Non ci resta che provarli!

Ti potrebbe interessare anche

Salute

5 mosse per alleviare lo stress

Rimedi Naturali

L’infuso energizzante per concentrarsi meglio durante l’inverno

La dieta del riso: ma come funziona?
Dieta

La dieta del riso: ma come funziona?

SPA

Benessere (di)vino: le SPA con vigna da visitare in autunno

Dieta vegana per dimagrire: consigli e errori da evitare
Dieta

Dieta vegana per dimagrire: consigli e errori da evitare

Astragalo: rimedio naturale anti stress e stanchezza
Rimedi Naturali

Astragalo: rimedio naturale anti stress e stanchezza

Le celebrità bevono latte vegetale, ma quanti tipi esistono?
Dieta

Le celebrità bevono latte vegetale, ma quanti tipi esistono?

Sigarette elettroniche e morti in America: cosa sta succedendo?
Salute

Sigarette elettroniche e morti in America: cosa sta succedendo?

Ciclo e ormoni: vivi in armonia con il tuo corpo
Salute

Ciclo e ormoni: vivi in armonia con il tuo corpo

Primavera, estate, autunno, inverno: ogni mese il nostro organismo attraversa le quattro stagioni tra alti e bassi di estrogeni & Co. Ecco cosa c’è da sapere.

Leggi di più