Dieta dello Yogurt quale scegliere per dimagrire

Dieta dello yogurt: quale scegliere per dimagrire

Cinque giorni e un menu detox da rispettare senza trasgressioni, per purificarsi e dimagrire velocemente. Ecco come funziona la dieta dello yogurt.

Durante le feste natalizie hai esagerato a tavola e hai bisogno di qualche giornata detox? Hai prenotato un weekend last minute al mare e vorresti perdere tre-quattro chili prima della partenza? Se la risposta a queste domande è sì, la dieta dello yogurt può fare al tuo caso.

Questo alimento è noto da anni per i numerosi benefici che apporta all’organismo. Tuttavia, la dieta dello yogurt è un regime lampo da non seguire per più di cinque giorni.

Le proprietà benefiche dello yogurt

Lo yogurt è quel derivato del latte ottenuto attraverso l’aggiunta di due microrganismi (fermenti lattici vivi) specifici: il Lactobacillus Bulgaricus e lo Streptococcus Thermophilus. Se vengono utilizzati altri tipi di batteri buoni, i probiotici (ad esempio il Lactobacillus Casei o il Bifidobacterium Lactis), la definizione corretta è latte fermentato.

Lo yogurt contiene numerosi sali minerali (calcio, fosforo, magnesio, zinco, potassio, fluoro e selenio), proteine e vitamine (A, B1, B2, B6, B12, C, J e PP). Lo yogurt ha un elevato potere saziante e aiuta a prevenire la fame nervosa. Facilita la digestione, contrasta la stitichezza e il gonfiore addominale.

Contribuisce a rafforzare il sistema immunitario e protegge il fegato. Aiuta a combattere l’insorgenza di numerose malattie, da quelle gengivali alle infezioni urogenitali, dall’osteoporosi ad alcune forme di tumore. È amico della linea e della pelle del viso.

I pro e i contro della dieta dello yogurt

Seguire per qualche giorno la dieta dello yogurt ti aiuterà a ritrovare la regolarità intestinale, a bruciare il grasso viscerale, a ridurre il colesterolo in eccesso e a sgonfiare l’addome dopo un periodo di stravizi alimentari (come, appunto, le festività natalizie).

La pelle del viso sarà più sana, luminosa, compatta e a prova di brufoli. Tuttavia – come accade per tutte le diete imperniate su un solo alimento – se seguita per lunghi periodi può portare a pericolosi squilibri nutrizionali. La dieta dello yogurt, infatti, non apporta quantità sufficienti di lipidi, carboidrati, di alcuni sali minerali (come il ferro) e vitamine (come la K e la E).

Visto il modesto apporto energetico, può compromettere lo stato di salute di chi pratica sport. Buona parte dei chili che perderai sarà costituita da liquidi corporei. Per questo motivo, la dieta dello yogurt è controindicata per chi soffre di pressione bassa. Inoltre, è fortemente sconsigliata durante la gravidanza e l’allattamento.

Quale yogurt scegliere?

Per potenziare gli effetti di questa dieta lampo, dovresti optare per lo yogurt bianco, magro (cioè preparato con latte scremato) e senza zuccheri aggiunti, meglio ancora se arricchito con probiotici. Se sei brava in cucina puoi prepararlo anche a casa.

Se preferisci lo yogurt greco – denso, compatto, cremoso e con più proteine, ma anche più calorie – non disperare. Scegliendolo nella versione magra zero grassi e riducendo le quantità giornaliere da consumare, riuscirai comunque a dimagrire e a depurarti.

Se sei intollerante al lattosio, invece, troverai al supermercato un’ampia scelta di yogurt privi di questo disaccaride. Se sei vegana, infine, ci sono gli yogurt vegetali a base di soia, avena o crema di cocco fermentata.

La colazione nella dieta dello yogurt

La dieta dello yogurt è piuttosto rigida, schematica e dura cinque giorni. Ogni mattina, al risveglio, dovrai bere un bicchiere d’acqua naturale e a temperatura ambiente.

A colazione, potrai consumare 300 grammi di yogurt magro tradizionale (o 200 grammi di yogurt greco), un tè verde o un caffè senza zucchero. Allo yogurt puoi aggiungere un cucchiaio di cereali integrali, come i fiocchi di orzo integrale, che hanno un’azione lenitiva sulle mucose intestinali e aiutano ad eliminare le tossine in eccesso.

A metà mattinata, puoi bere una tazza di tè verde (accelera il metabolismo e la diuresi) senza zucchero. Durante la giornata, oltre alle bevande indicate, ricorda di bere all’incirca otto bicchieri di acqua. Evita gli alcolici e le bibite gassate o zuccherate.

Il pranzo nella dieta dello yogurt

Ogni giorno, a pranzo, dovrai mangiare 300 grammi di yogurt magro tradizionale o 200 grammi di yogurt greco. Come piatto principale, puoi scegliere una tra le seguenti proposte:

  • 50 grammi di spaghetti integrali con verdure;
  • 60 grammi di farro integrale con pomodorini e olio evo;
  • 50 grammi di riso integrale e una scatoletta di tonno oppure un uovo sodo o ancora 80 grammi di feta a cubetti;
  • 150 grammi di salmone alla griglia, con prezzemolo e succo di limone;
  • 200 grammi di merluzzo al vapore.

Al piatto principale potrai aggiungere un contorno, da condire con olio extra vergine d’oliva e aceto balsamico. Ecco qualche esempio: asparagi al vapore; insalata mista con pomodori, cetrioli, ravanelli e valeriana; carote e finocchi crudi o cotti; 200 grammi di cavolfiore al vapore.

Lo spuntino nella dieta dello yogurt

Nella dieta dello yogurt, in ciascuno dei cinque giorni è prevista la merenda a metà pomeriggio. Potrai consumare 300 grammi di yogurt magro tradizionale (o 200 grammi di yogurt greco) con un cucchiaio di cereali o due biscotti integrali, una tazza di tè verde senza zucchero e frutta a volontà. Cerca di non superare i 400 grammi di frutta. Privilegia quella meno ricca di zuccheri come mela verde, lamponi, anguria, mirtilli e kiwi.

La cena nella dieta dello yogurt

A cena non è previsto lo yogurt. Come piatto principale, puoi scegliere una tra le seguenti proposte(da condire con olio extra vergine d’oliva):

  • Un minestrone di verdure (meglio se senza patate);
  • Zuppa di legumi;
  • 200 grammi di nasello bollito;
  • 200 grammi di pesce al cartoccio;
  • Un hamburger da 100 grammi;
  • 160 grammi di pollo alla piastra o bollito.

Al piatto principale potrai affiancare un piccolo panino integrale e un contorno da condire con olio extra vergine d’oliva e aceto balsamico. Inoltre, potrai bere una spremuta di agrumi senza zucchero (va bene anche una macedonia) o sgranocchiare due noci.

Ogni sera, prima di andare a dormire, ricorda di bere una tazza di camomilla senza zucchero e di mangiare tre prugne secche. Una volta terminata la dieta lampo, come buona abitudine alimentare, continua a consumare almeno un vasetto di yogurt al giorno.



10 rimedi per combattere da subito i chili di troppo
Dieta

10 rimedi per combattere da subito i chili di troppo

Cibi da evitare durante le mestruazioni
Dieta

Cibi da evitare durante le mestruazioni

Pasta integrale, calorie e differenza con la pasta normale
Dieta

Pasta integrale, calorie e differenza con la pasta normale

Fame nervosa, consigli e rimedi per gestirla
Dieta

Fame nervosa, consigli e rimedi per gestirla

Centella asiatica, fa dimagrire
Dieta

Centella asiatica, fa dimagrire?

Come dimagrire velocemente alimentazione ed esercizi
Dieta

Come dimagrire velocemente: alimentazione ed esercizi

Cucina e sport 3 ricette proteiche per addolcire la dieta sportiva
Dieta

Cucina e sport: 3 ricette proteiche per addolcire la dieta sportiva

Dieta anticellulite
Dieta

Dieta anticellulite: consigli e errori da evitare

Esercizi per aumentare il seno
Fitness

Esercizi per aumentare il seno

Per aumentare il seno non è necessario ricorrere alla chirurgia plastica: grazie ad alcuni semplici esercizi potrete rendere i pettorali più sodi e alti.

Leggi di più