Dieta del digiuno intermittente, benefici e controindicazioni

La dieta del digiuno intermittente sta spopolando. Scopriamo insieme i benefici e le controindicazioni.

Dieta del digiuno intermittente, benefici e controindicazioni
Dieta del digiuno intermittente, benefici e controindicazioni

Nel vastissimo campo delle diete, quella del digiuno intermittente rappresenta una delle ultime novità.

Divenuta in pochissimo tempo un vero e proprio trend tra chi è in lotta con l’ago della bilancia, questo regime alimentare promette di far perdere peso molto velocemente.

Tutto si basa sulle ore di digiuno, ossia sedici, così che i momenti dei pasti devono essere spalmati nelle restanti otto ore a disposizione.

Questo metodo ci permette di ridurre il numero dei pasti a tre e, di conseguenza, ci fa perdere i chili in eccesso molto più velocemente perché limita il senso di fame e spinge il nostro corpo a bruciare i grassi molto più in fretta.

I benefici del digiuno intermittente

La dieta del digiuno intermittente ha diversi benefici.

Il primo è l’efficacia sulla perdita di peso e grasso corporeo; questo processo avviene in quanto il digiuno prolungato porta il nostro corpo a servirsi delle riserve di grassi che fungono come combustibile.

Per tale ragione, questo regime alimentare ha avuto molto successo fra i bodybuilders e gli appassionati di sport in generale, perché permette di bruciare la massa adiposa favorendo una maggiore definizione della massa magra.

Ma non è tutto, perché la dieta del digiuno intermittente favorisce la riduzione del colesterolo cattivo LDL e, in più, favorendo la perdita di peso ha benefici anche all’apparato cardiocircolatorio.

Le controindicazioni della dieta del digiuno intermittente

Nonostante gli importanti aspetti positivi del digiuno intermittente, non tutti possono seguire questa tipologia di alimentazione, in quanto le ore di digiuno non possono essere sopportate da tutti i soggetti.

Quindi, è bene sottolineare che prima di iniziare una qualsiasi dieta bisogna affidarsi a un nutrizionista e professionista del settore, in modo da evitare carenze nutrizionali e squilibri.

Il digiuno intermittente è sconsigliato per i soggetti con disturbi alla tiroide, nei pazienti affetti da diabete di tipo I e di tipo II e nelle donne in gravidanza, poiché non potrebbero mai sostenere ore di digiuno prolungate.


Vedi altri articoli su: Dieta |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *